Commisso: “Che colpo Bonaventura a zero! Rispetto al Milan…”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato il 21-11-2000. Laureando in Economia e gestione dei beni culturali e dello spettacolo all'Università Cattolica del sacro cuore di Milano. Redattore di Radio Rossonera, innamorato del Milan e dello sport in generale.

Rocco Commisso sulle ali dell’entusiasmo per l’avvio della Fiorentina: Bonaventura a zero dal Milan e la polemica contro le big

Il proprietario della Fiorentina, Rocco Commisso, non è mai banale nelle sue uscite: questa volta esalta l’avvio record della sua squadra, ricorda l’affare Bonaventura e si lancia in una polemica sui ricavi di Milan, Inter e Juve. Commisso ha di recente realizzato il Viola Park, uno dei centri sportivi più all’avanguardia d’Europa, motivo di vanto per la sua Fiorentina, che presenta però un problema alquanto singolare: i cinghiali…

DUMFRIES RISPONDE A REIJNDERS: “TUTTO PER LO SCUDETTO! PER ORA SECONDI, MA…”

Capolavoro Bonaventura, la distanza dal Milan e i sogni della Viola: Commisso a 360°

Rocco Commisso è intervenuto a Radio 24:

Calcio scommesse: “I giocatori sanno bene che non possono scommettere sul calcio: se uno lo fa, pagherà le conseguenze. Non so però se quello che hanno scommesso è tutto illegale. Tra i miei giocatori alla Fiorentina nessuno è venuto a dirmi nulla. Mi dispiace per i ragazzi che sono invischiati in questa storia: quando vedo le macchine dei miei giocatori, Ferrari o Lamborghini, mi meraviglio… io non ho mai comprato grandi macchine. Spero che Dio aiuti i ragazzi a fare bene nel calcio”.

 Bonaventura e Nico Gonzalez: “E’ stato un colpo prendere Jack a 0 euro: è un grande professionista e mi abbraccia spesso quando mi vede. Gonzalez invece ha un carattere diverso… non mi vuole abbracciare (scherza, ndr). Nico è un gioiello di giocatore che siamo stati molto fortunati nel portare a Firenze. Spero che resti con noi per tanto tempo”.

Su Italiano: “Abbiamo avuto alti e bassi con gli allenatori del passato ma lui lo abbiamo azzeccato grazie al lavoro di Pradè. Grida molto coi suoi giocatori ma ha tanto rispetto da parte dei ragazzi. Barone ha fatto un lavoro immenso, alzandosi tutte le mattina alle 6 e andando a letto a mezzanotte”.

Obiettivi: “Quelli me li tengo per me. Se vinciamo con l’Empoli, intanto, raggiungeremmo la miglior partenza viola nell’era dei tre punti. Italiano sta facendo un gran lavoro e stiamo lavorando tutti insieme per fare meglio. Al Viola Park c’è un’atmosfera magica, è indescrivibile. Cedere la Fiorentina? Non ci ho mai pensato neanche per un momento. La barca si lascia quando si muore, io sto bene e sono in buonissima salute. Abbiamo messo 420 milioni, e non sono soldi che arrivano dai fondi come accade per altre squadre di Serie A. Questi sono soldi di Rocco. Sono contento di questo. Scelta dell’Italia? Io ho investito nei Cosmos per salvarli, qui invece sono venuto per ridare qualcosa al mio paese. Con le due finali dello scorso anno abbiamo incrementato i nostri ricavi del 48%, ma ancora non abbiamo i ricavi di Juve, Milan ed Inter. Per questo sono in difficoltà. Io non posso andare avanti a comprare giocatori se i ricavi sono così bassi. Lo stadio avrebbe aiutato, non me lo hanno fatto fare. Ora speriamo nel Comune”.

la crescita della Fiorentina: “Vittoria di Napoli? Faccio le corna da ora in poi (ride, ndr). In 97 anni di vita la Fiorentina non ha mai avuto nulla di proprietà, e io ho pensato da subito di voler lasciare qualcosa come il Viola Park. E oggi vogliamo fare meglio dello scorso anno. Il Viola Park permette di far convivere tutte le squadre nello stesso luogo. C’è solo un problema, quello dei cinghiali che andrebbero ammazzati.”

VERSO MILAN-JUVENTUS: VLAHOVIC SCALPITA, CHIESA RECUPERA?

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

commisso bonaventura milan

Ultime news

Notizie correlate