Come sono andati i rossoneri con le proprie nazionali?

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Come sono andati i rossoneri con le proprie nazionali?

Siamo già al sabato di questa pausa nazionali e ovviamente qualche rossonero è già sceso in campo per difendere i colori del suo paese. Vediamo come sono andati.

Zlatan Ibrahimovic
8 mesi dopo il ritorno in nazionale, Zlatan ha giocato per tutti i 90 minuti dell’impegno in trasferta contro la Georgia. Nonostante la sua Svezia sia uscita sconfitta per 2-0, l’attaccante del Milan ha dimostrato di star recuperando pian piano la forma fisica adatta.

Rafael Leao
Terza presenza in nazionale maggiore per il portoghese, che ha dovuto però lasciare il campo a 10 minuti dalla fine (dopo essere subentrato al 56esimo) a causa dell’espulsione di un compagno di squadra. Irlanda-Portogallo finisce comunque 0-0 con poche emozioni.

Pierre Kalulu
90 minuti da terzino destro per Pierre nella schiacciante vittoria della sua Francia U-21 che si è imposta per 7-0 ai danni dell’Armenia U-21.

Brahim Diaz
Il dieci rossonero è rimasto in panchina nella vittoria della Spagna sulla Grecia. Vedremo se ci sarà occasione per lui di scendere in campo nello scontro diretto con la Svezia di Zlatan Ibrahimovic per la qualificazione diretta a Qatar2022 in programma domani.

Fodé Ballo-Touré
Il terzino senegalese è rimasto addirittura in tribuna a vedere il pareggio per 1-1 tra Togo e Senegal.

Simon Kjaer
Nonostante la sua Danimarca sia già sicura del posto a Qatar 2022, capitan Simon Kjaer ha giocato per tutti i 90 minuti nella sfida contro le Isole Far Oer conclusasi per 3-1.

Ismael Bennacer
Destino diverso per Bennacer, che giocato solo i primi 45 minuti nella vittoria per 4-0 dell’Algeria su Gibuti.

Davide Calabria
Per lui solo i 10 minuti finali nell’amaro pareggio italiano contro la Svizzera, pareggio che complica la qualificazione diretta al Mondiale del prossimo anno.

Sandro Tonali
A differenza del compagno di squadra, Sandro è entrato al minuto 58 e ha regalato una mezz’ora veramente convincente fatta di corsa, muscoli ed energia. Ha il merito di prendersi sulle spalle la squadra, cresciuta senza dubbio dopo il suo ingresso. Vedremo se Mancini gli darà l’opportunità di partire dall’inizio nella sfida decisiva di lunedì contro l’Irlanda del Nord.

Stasera scenderanno in campo anche Theo Hernandez, Franck Kessié, Rade Krunic e Alexis Saelemaekers. Domani invece toccherà di nuovo a Ballo-Touré, Brahim Diaz, Ibrahimovic e Rafael Leao.

Rileggi QUI le parole di Riccardo Trevisani a RadioRossonera

photocredits: svenskfotboll.se

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate