Collina: “Ecco perché vogliamo che l’arbitro spieghi la decisione presa al VAR”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

“Rendere più comprensibile la decisione dell’arbitro dopo l’intervento della Var”: Pierluigi Collina, presidente del Comitato arbitri della Fifa, spiega la sperimentazione che è in corso al Mondiale per Club in corso in Marocco dicendosi “fiducioso che il risultato sarà positivo”. “Abbiamo deciso di fare questo processo perché abbiamo ricevuto alcune richieste per rendere più comprensibile la decisione presa dall’arbitro dopo un intervento del VAR per tutti gli attori del calcio, ovvero gli spettatori allo stadio, o davanti alla televisione – spiega – Penso che offriremo qualcosa di utile, spero, quindi il mio pensiero è sicuramente positivo in questo senso. Spero che gli spettatori ne traggano beneficio. Siamo all’inizio, è la prima volta che lo facciamo, quindi certamente all’inizio potrebbe non essere perfetto, ma sono fiducioso che il risultato sarà positivo”.

LEGGI QUI ANCHE – VIOLAZIONI FFP, COSA RISCHIA IL MANCHESTER CITY? –

Collina sottolinea che “poiché la lingua potrebbe essere uno dei problemi, abbiamo pensato che questa Coppa del Mondo per club FIFA sarebbe stata perfetta perché è una competizione multilingue, con squadre e, ovviamente, spettatori coinvolti provenienti da tutti e sei i diversi continenti”. “Il nostro obiettivo era quello di proteggere gli arbitri o di non rendere il loro lavoro troppo difficile, di non metterli troppo sotto pressione – evidenzia.

LEGGI QUI ANCHE – QUELLA VOLTA CHE LORENZO COLOMBO FECE 4 GOL AL BARCELLONA –

Per questo motivo la comunicazione inizierà solo dopo che la decisione sarà stata presa. Devo dire che ci sono altre esperienze in altri sport, come la NFL nel football americano, che lo fanno da molto tempo. Sembra che gli arbitri siano abbastanza a loro agio con questo. Nel calcio, la lingua potrebbe essere un problema, soprattutto quando devi fare questo annuncio in una lingua che non è la tua lingua madre. Potrebbe non essere così facile. Ma poiché l’annuncio sarà piuttosto conciso, sono molto fiducioso che gli arbitri si sentiranno a proprio agio con questo”. A riportarlo è ANSA.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate