Chukwueze-Sassuolo, Rocchi fa chiarezza: “Sbagliata la proposizione, ma il fuorigioco c’era”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Gianluca Rocchi analizza la gestione arbitrale di tutta la stagione in confrenza stampa, facendo chiarezza sul gol di Chukwueze contro il Sassuolo

Come di consueto, a stagione terminata è tempo di fare qualche bilancio. Come i club e i giocatori, anche gli arbitri devono tirare una linea a fine anno e capire cosa ha funzionato e cosa va migliorato. Proprio per questo Gianluca Rocchi, responsabile della Commissione Arbitri Nazionale, ha tenuto una conferenza stampa per analizzare con i giornalisti tutti gli episodi più discussi della stagione. Rocchi ha anche fatto un intervento in merito al fuorigioco semiautomatico e, in particolare, all’episodio del gol annullato a Samuel Chukwueze nella sfida tra Sassuolo e Milan.

“Almeno alla macchina crediamoci”

Il fuorigioco è fuorigioco, la virtualizzazione delle telecamere la stabilisce la regia, non noi. Sono arrivati immagini con una visione opposta. Mi riallaccio ad Atalanta-Fiorentina di Coppa Italia: non c’erano i tempi tecnici in televisione per far rivedere l’immagine ed è andata il giorno dopo. Mi sono arrabbiato. Però vi dico, almeno alla macchina crediamoci. Su quel gol di Sassuolo-Milan secondo me è stata sbagliata la proposizione, ma il fuorigioco c’era perché la macchina ce lo dava”.

Ultime news

Notizie correlate