Non Chukwueze, “SuperChuk”: per Gazzetta è l’emblema del Milan

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Un elogio a Samuel Chukwueze da parte della Gazzetta dello Sport, che in lui rivede la stagione del Milan

Come accade alla fine di ogni giornata di campionato di Serie A, sul quotidiano rosa compaiono le pagelle dei calciatori più rappresentativi del turno trascorso: questa volta, per il Milan c’è Samu Chukwueze. Il nigeriano si è affermato nel corso delle ultime settimane e si sta ritagliando importanti spazi in rossonero, dopo un inizio di stagione così così.

Perché è il simbolo di questo Milan?

Anche nell’ultima gara casalinga contro il Lecce ha trovato una buona prestazione. Tanto che, come detto, è stato inserito nel pagellone. Gazzetta lo chiama “SuperChuk” e scrive: “Se l’è presa comoda, ci ha messo un po’ di tempo, ma alla fine ce l’ha fatta. È stato il grimaldello di Milan-Lecce 3-0″. Poi, l’analisi si fa ancor più meritevole del 7 che gli è stato assegnato: Si è rivisto l’attaccante che aveva impressionato nel Villarreal. Potente e dirimente, creativo e dentro la partita”.

Infine, un confronto tra Chukwueze e lo stesso Milan: “È emblematico della stagione del Milan, riassumibile così: non è mai troppo tardi e c’è ancora l’Europa League“.

Ultime news

Notizie correlate