Chukwueze: “Milan, ti porto la coppa! Van Basten, Kakà e la pressione”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Samuel Chukwueze parla dalla Coppa d’Africa: tornare a casa a mani vuote non è un opzione, vincere per onorare il Milan

La Coppa d’Africa è un appuntamento troppo importante per Samuel Chukwueze: anche con la propria nazionale non dimentica però il Milan. La Nigeria è agli ottavi di finale e quindi l’esterno dovrà attendere prima di tornare alla corte di Stefano Pioli. Chukwueze ha parlato dell’effetto Milan e delle differenze tra Serie A e Liga, la conclusione non poteva che essere dedicata al proprio paese.

MILAN IN COPPA D’AFRICA: QUANDO TORNANO CHUKWUEZE E BENNACER?

La grandezza del Milan 

Samuel Chukwueze è stato intervistato da ASN Sports tv: l’obiettivo per la Coppa d’Africa, l’impatto con il mondo Milan e l’ambientamento in Serie A.

“Preferisci la Liga o la Serie A?” “Dipende, preferisco entrambi, in Spagna si fa tutto più con la palla. In Italia è tutto più fisico, è una questione d’adattamento. Per me è una nuova sfida, ora ne so un po’ di più ma penso di dover continuare a lavorare per adattarmi”.

L’effetto Milan: “Quando nel Museo ho visto le 7 CL, i Palloni d’Oro è stata una sensazione fantastica perchè il Milan è uno dei club più grandi al mondo, con visibilità, dove hanno giocato Van Basten, Kakà, Sheva… Quindi c’è un po’ di pressione e tutto, ma per me è un sogno diventato realtà”.

L’obiettivo è chiaro: “Non posso lasciare il Milan per venire qui senza vincere questo trofeo perchè ne ho davvero bisogno. Voglio rendere orgoglioso il mio Paese, quindi non posso venir qui a sprecare il tempo del mio club per nulla, devo lottare per la mia posizione e vincere”.

Samuel Chukwueze – Nigeria: ottavi da seconda

Ottimo il girone della squadra dei tanti “italiani”. Victor Osimhen e Ademola Lookman hanno condotto insieme all’ex Villarreal la Nigeria agli ottavi di finale con due vittorie e un pareggio. Il girone A è comunque guidato dalla Guinea Equatoriale, che ha sorprendentemente tagliato i sogni della Costa D’Avorio, fuori addirittura ai gironi da super-favorita e anche in casa (è lì che si sta disputando la Coppa d’Africa). Il secondo posto, invece, è proprio di Chukwueze e compagni: 7 punti, 3 gol fatti, 1 subito. Prossimo appuntamento sabato sera (in contemporanea con Milan-Bologna) con Nigeria-Camerun alle 21. Qualora passassero gli ospiti, il 21 del Milan tornerebbe a disposizione già per la sfida contro il Frosinone del 3 febbraio. Al più tardi, la finale è in programma l’11 febbraio, prima di Milan-Rennes di Europa League.

DOVE VEDERE MILAN BOLOGNA, DAZN O SKY? SCELTI I TELECRONISTI

SCORRI IN BASSO PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate