Chiellini: “Milan, progetto intrigante ma da seconda fila! La favorita è…”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, l’ex difensore della Juventus e della Nazionale Italiana Giorgio Chiellini ha parlato della prossima stagione di Serie A alle porte: chi è la candidata allo scudetto tra Milan, Inter, Juventus e Napoli? Non poteva mancare poi il commento sulla vicenda Roberto Mancini: tutte le parole di Giorgio Chiellini.

Giorgio Chiellini sulle dimissioni di Roberto Mancini da CT della Nazionale Italiana: Spalletti è l’uomo giusto?

«Sono sorpreso. Credo il Mancio non avesse più le giuste motivazioni, ma servirà tempo per capire le vere ragioni. Io gli ho solo scritto per ringraziarlo. Quando arrivò sulla panchina azzurra, non pensavo fosse la persona generosa che si è dimostrata. Abbiamo vissuto emozioni che porterò nel cuore. Due anni fa toccammo l’apice, poi pagammo un po’ di sbornia alle prime partite di qualificazione al Mondiale. C’era l’illusione di essere top e ci siamo trovati a giocarci tutto allo spareggio con la Macedonia: ci è crollato il mondo addosso. Siamo onesti: fummo pure un po’ sfortunati, così come all’Europeo la buona sorte ci diede una mano. Spalletti? Ne sarei felice, è il tecnico giusto e per lui sarebbe il coronamento di una grande carriera. Buffon può dare tanto al gruppo. Gigi è una persona diversa dalle altre, ha un genuino sentimento per la Nazionale nel cuore».

Giorgio Chiellini sullo storico compagno di reparto Leonardo Bonucci

«Provo un sincero dispiacere per la sua situazione. Leo meritava un’uscita diversa e spero che si arrivi a un punto d’incontro con la società. Ma la Juventus è la Juventus, fa le sue scelte… L’ho visto a metà luglio in Toscana, ma non ha bisogno dei miei consigli. La cosa di cui sono sicuro è che nel caso di Leo non ci sono né vincitori né vinti».

La Juventus e le chance scudetto: chi parte favorita?

«Ho visto la voglia di aggredire più alti. Penso sia fondamentale per Allegri partire forte, va ridato entusiasmo all’ambiente. La Juventus ha sempre il dovere di provarci e non giocare le coppe è un vantaggio. Però metterei Napoli e Inter davanti. I bianconeri in seconda fila, col Milan, che ha un progetto intrigante. Poi Lazio e Roma, ma occhio all’Atalanta. La stagione della Juventus dipenderà molto da Vlahovic e Chiesa…».

«Scambio Lukaku-Vlahovic? La Juventus lo farebbe solo per ragioni economiche. Se fosse solo un discorso tecnico, non si siederebbe nemmeno al tavolo. Bremer? Gliel’ho detto di persona: è forte. Il primo anno alla Juve è stato positivo, ma ha ancora margini di miglioramento».

ARTICOLI CORRELATI
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

chiellini milan inter juventus napoli

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate