Cassano: “Il Milan non ha campioni. Maldini? Ecco cosa ne penso”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

L’ex milanista Antonio Cassano è intervenuto ai microfoni della BoboTv su Twitch per parlare del momento del Milan e elogiare uno dei principali artefici del successo rossonero, a suo parere: Paolo Maldini.

– Leggi QUI le parole di Guidolin su Hellas Verona-Milan –

Le parole: “Il Milan, tolto Ibrahimovic, non ha nemmeno un campione. Voglio però fare i complimenti a Paolo Maldini. Non appare mai, parla poco e niente, ma che lavoro che ha fatto a riprendersi Tonali, a prendere Theo, a mandare via Donnarumma con un comunicato meraviglioso prendendo Maignan… Kalulu chi lo conosceva? Tomori faceva tribuna al Chelsea. Saelemaekers non lo avevo mai sentito prima. Tutti dicono che devi fare la gavetta, eppure lui non l’ha fatta. È un ragazzo intelligente a cui hanno dato una responsabilità che ha sempre voluto: ha dimostrato di essere un signor direttore sportivo. Soprattutto senza budget: con i soldi di City, PSG, Barcellona, Real Madrid è molto più facile”

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate