Caso Leao-Sporting, il TAS svizzero respinge il ricorso del Lille: le ultime

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Da mesi ormai si sente parlare della questione che lega Rafael Leao e lo Sporting Lisbona, club nel quale è cresciuto e che nell’agosto del 2018 lo ha venduto al Lille.

L’ultima novità, riportata da Record, è che il Tribunale Federale Svizzero ha respinto il ricorso presentato dal club francese, volto a cambiare la decisione del TAS (Corte Arbitrale dello Sport) svizzero, che a febbraio aveva condannato la squadra e Leao a pagare il risarcimento di 16,5 milioni di euro derivante dalla risoluzione unilaterale del giocatore con i portoghesi.

LEGGI QUI LE PAROLE DI MALDINI SUL SUO RINNOVO

Secondo la decisione del 22 agosto, pubblicata sul sito del tribunale alla fine del mese scorso, la protesta è stata considerata “infondata”. Ed è stato anche deciso che il Lille sarebbe stato responsabile delle spese processuali di 55mila franchi (quasi 57mila euro), oltre a dover risarcire le parti citate in giudizio (e quindi Rafael Leão e Sporting) di 65mila franchi (quasi 67mila euro) ciascuna.

Segui la nostra pagina Facebook per sapere tutto quello che succede nel mondo Milan!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

 

 

 

 

photocredits: acmilan.com

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate