Pellegatti: “Milan, primo del Campionato normale, Jovic non mi convince” (ESCLUSIVA)

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Pellegatti ha analizzato Milan-Empoli individua gli spunti positivi della domenica rossonera

Carlo Pellegatti, come ogni giorno, è intervenuto in esclusiva a  Filo Rossonero, nel giorno successivo alla vittoria del Milan in casa contro l’Empoli rimarcando gli aspetti positivi del pomeriggio rossonero e ribadendo i dubbi su Jovic. La vittoria dei rossoneri sui toscani e la prestazione della squadra di Stefano Pioli sono stati al centro della puntata odierna. Qui un estratto delle dichiarazioni di Pellegatti.

Pellegatti, il paragone del Milan con l’Inter da evitare

Carlo Pellegatti ha commentato così in esclusiva ai microfoni di Radio Rossonera la vittoria del Milan sull’Empoli, che grazie al pari della Juventus sull’Atalanta ha permesso ai rossoneri di riprendersi il secondo posto: “Dopo 133 giorni siamo secondi, se il Campionato del Milan e le prestazioni del Milan, per quelli ossessionati dall’Inter, devono sempre essere paragonate alle vittorie dell’Inter e al fatto che l’Inter abbia sempre 16 punti avanti, chiaro che parliamo del niente. Esaminando il fatto, siamo i primi del Campionato normale, perché l’Inter, un applauso, sta compiendo un campionato anormale, anomalo, che la proietterebbe a 100 punti, questo è il punto focale”.

Jovic non convince

Pellegatti nella sua analisi ha sottolineato come sia stata criticato il gioco mostrato dal Milan contro la squadra allenata da Nicola, ecco le parole del giornalista: “La prestazione di ieri è stata abbastanza severa, vista con criticità, il Milan ha vinto 1-0 per altre squadre si dice ha vinto con il minimo sforzo oppure si dice belli cinici e compatti però è stata una vittoria di una squadra solida”. Infine, la sottolineatura da parte di Pellegatti delle note liete del pomeriggio del Milan a San Siro, che provengono tutte dal mercato estivo e quelle meno liete come Luka Jovic: “Con la conferma di Pulisic, di Reijnders, di Okafor come buona alternativa, certamente non è un campionissimo. Non mi convince Jovic, è un giocatore che a me non convince, ha realizzato 8 gol ma non mi fa impazzire. Pulisic un buon acquisto di un mercato, anche con Musah che è entrato bene, di un mercato che sta dando buoni risultati”.

Ultime news

Notizie correlate