Pellegatti: “Zirkzee, il Milan potrebbe prendere il fratello Jordan” (ESCLUSIVA)

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

L’aggiornamento di Carlo Pellegatti sulla trattativa tra il Milan e l’agente di Zirkzee: la mossa logica

Carlo Pellegatti è intervenuto come di consueto in esclusiva a Filo Rossonero su Radio Rossoenera e il tema del giorno riguarda l’obiettivo numero 1 del Milan che rimane Joshua Zirkzee. Il giornalista ha riportato una possibile mossa dei rossoneri che porterebbe a ingaggiare il fratello Jordan che condivide ruolo e agente con Joshua. Al momento la trattativa è in stallo e ne sta approfittando il Manchester United. I Red Devils provano a inserirsi nella trattativa. Qui le parole di Pellegatti ai nostri microfoni.

Pellegatti, la mossa del Milan con Jordan Zirkzee

“Una mossa attuata ai tempi di Gianni Rivera. Il Milan potrebbe prendere Jordan Zirkzee, ovvero il fratello di Joshua. Si tratta di un 2005, un attaccante centrale, gioca nell’under 19 del Bayer Leverkusen e ha lo stesso agente, cioè Kia. Jordan è in scadenza, quindi, non costerebbe neanche nulla. Questa potrebbe essere una via, prendi il fratello con la famiglia contenta e il fratello che gioca insieme a lui nel Milan. Probabilmente si allenano anche insieme. Questa soluzione avrebbe secondo me una logica. Altrimenti è una situazione di stallo e di irritazione. Se uno dice è 55 milioni il valore del calciatore: 40+15. La situazione è questa”.

L’inserimento del Manchester United

“Sul Manchester United può darsi che Zirkzee accetti di non giocare in Champions League, può darsi che accetti di andare a giocare in una squadra che lo scorso anno è stato un disastro, può darsi che accetti di avere come allenatore Ten Hag che lo scorso anno è stato un disastro. Il mercato è fermo, perché è fermo il mercato inglese. Ci sono tanti dubbi, ci sono squadre che hanno il problema del fair-play”.

Pellegatti sulle alternative

“Il Milan non posso pensare che lavori da 3 mesi per una berlina di grande cilindrata poi dice prendo un’altra macchina di alta cilindrata, un suv. Quando dici Dovbyk, tu volevi la macchina di un certo tipo e vai a prendere una di un’altra”.

 

Ultime news

Notizie correlate