ESCLUSIVA – Pellegatti: “Sconfitta del Milan mortificante, ho le idee chiare…”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Sconfitta mortificante per Carlo Pellegatti quella del Milan sul campo dell’Atalanta poi l’auspicio per il proseguimento della stagione

Carlo Pellegatti è intervenuto in esclusiva nel post partita di Radio Rossonera per commentare la sconfitta 3-2 del Milan al Gewiss Stadium con l’Atalanta. Il giornalista ha parlato della sconfitta “mortificante” nel finale della formazione di Stefano Pioli a Bergamo e ha lanciato un auspicio per il proseguimento della stagione passando dalla partita chiave in Champions League contro il Newcastle di mercoledì. Qui tutte le dichiarazioni di Pellegatti dopo Atalanta – Milan.

ATALANTA – MILAN, FLORENZI: “USCIAMO CON LE OSSA ROTTE, MERITAVAMO IL PAREGGIO”

Atalanta – Milan, sconfitta mortificante per Pellegatti

Carlo Pellegatti nel post partita su Radio Rossonera ha così commentato la partita persa dal Milan in casa dell’Atalanta per 3-2 con il tacco di Luis Muriel fatale alla squadra allenata da Stefano Pioli: “Sconfitta mortificante, perché recuperi 2 volte il pareggio e andava bene, l’Atalanta non è andata in vantaggio per 3-1 solo per la parata tra le più belle della carriera rossonera di Maignan. Una parata che ha scosso il Milan in maniera positiva e ha scosso la dea in maniera negativa. Il Milan riesce a pareggiare 2-2 poi perde Calabria ma sembrava ancora in controllo. Perdere ancora 3-2 con la difesa sguarnita, lì anche la gestione della partita non è stata bella del Milan. Io mi sento sempre molto arrabbiato, sbaglio io, perché mi sentivo preso in giro dal dualismo Inter-Juventus come se non esistessimo, però metto giù la testa avevano ragione gli altri. Io ho le idee chiare, spero che il Milan riesca a battere il Newcastle, perché come è successo nel 2007 la gestione di essere tra le prime 4 è alla portata e potremmo magari dedicarci all’Europa League”.

ATALANTA-MILAN, PIOLI: “SCONFITTA PESANTE. DOBBIAMO MIGLIORARE E IN FRETTA”

L’auspicio di Carlo Pellegatti

Pellegatti nel post partita di Atalanta – Milan ha analizzato la realtà rossonera in questo momento vedendo la situazione in classifica in Serie A e in Champions League: “Adesso oltre che tentare di arrivare tra i primi 4 in questo momento cosa dovrei pretendere? Il Napoli cosa spera? La Roma cosa spera? Chiaro che in questo momento la situazione è questa qua. Dobbiamo riuscire ad afferrare la Champions League o al massimo l’Europa League per dare un senso a febbraio, perché sono d’accordo con te stare a lottare per il quarto posto è un ritornare negli anni difficili lo so anche io”.

ATALANTA-MILAN, DE KETELAERE: “AL MILAN NON HANNO FUNZIONATO TANTE COSE, SOPRATTUTTO IO”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate