il 08/05/2023 alle 10:00

Caressa presidente, Sabatini DS: nella formazione del fantagioco c’è un solo rossonero

0 cuori rossoneri

Nel corso della puntata di ieri sera di Sky Calcio Club, il conduttore Fabio Caressa e i suoi ospiti (tra i quali anche Walter Sabatini) hanno giocato a creare una propria squadra con un budget a disposizione. Nell’ottica, una formazione che sia in grado di competere con il Napoli (e per questo per scelta non viene inserito nessun azzurro). 300 i milioni di euro da poter scegliere, quattro le alternative per ogni scelta. Il telecronista si è eletto presidente, mentre l’esperto DS rispetta il suo ruolo di sempre. Nello studio di Sky anche Beppe Bergomi, Luca Marchegiani e Giancarlo Marocchi.

caressa sabatini

Il sistema di gioco scelto è il 4-3-3, mentre con l’allenatore arrivano già le prime discrepanze: “Con 300 milioni, andiamo noi a turno in panchina…”, stuzzica Marocchi. Sabatini, invece, risponde a Caressa: “Chi in panchina? Io prendo Marcelo Bielsa. Poi, si passa alla difesa: tra la scelta dei portieri ci sono Ederson (15 milioni), Courtois (14), Maignan (11) e Vicario (5). La decisione all’unisono ricade su Magic Mike, unico milanista della formazione selezionata.

ULTIME NOTIZIE MILAN – PREVISTO UN INCONTRO CON L’AGENTE DI VRANCKX: OCCHIO A UN SUO ALTRO ASSISTITO…

Per la difesa, tra i centrali di difesa da Caressa & Co vengono presi il classe 2003 del Benfica Antonio Silva (suggerito da Sabatini) e Bastoni. Per il terzino di destra la scelta è tra Walker, Dumfries, Carvajal e Dodò: preferito lo spagnolo del Real Madrid. A sinistra, invece, per questioni di risparmio viene (a sorpresa) scartato Theo Hernandez: la scelta ricade su Dimarco. Marchegiani non ci sta: “Io prendo Theo, uno che prende palla dal portiere, fa tutto il campo e fa gol dall’altra parte non possiamo non prenderlo”. Sabatini ribatte: “Io per quei soldi (23 milioni, ndr) prendo Dimarco, ma naturalmente a priori prenderei Theo”.

A centrocampo la scelta più sorprendente è di Caressa, che preferisce Cristante a 14 milioni di euro nel confronto con Rodri (33), Tchouameni (22) e Brozovic (17). Un solo rossonero tra le opzioni a centrocampo: Bennacer. Ma le mezzali di questo fantagioco designate da Caressa e Sabatini sono De Bruyne e Barella. A questo punto, per gli attaccanti rimangono 108 milioni di euro.

Quando si tratta di scegliere l’ala di sinistra, arriva l’appello di Marchegiani, appoggiato da tutto il tavolo: “Prendiamo gli italiani, dai. Non prendiamo tutti gli stranieri”. Ecco perché, anziché Leao, Vinicius e Grealish, a sinistra giocherebbe Zaccagni. A destra è schierato Mahrez, mentre la punta (decisa con i 55 milioni rimasti) è Dia della Salernitana.

Dunque, la formazione del DS Sabatini e del presidente Caressa è:

(4-3-3)

Maignan
Carvajal, Antonio Silva, Bastoni, Dimarco
Barella, Cristante, De Bruyne
Mahrez, Dia, Zaccagni

All. Bielsa

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

 

caressa sabatini

NOTIZIE MILAN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *