Milan, Cardinale e i “sassolini” di Palmeri: «Sono proprio fortunato»

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Tancredi Palmeri vuole togliersi qualche sassolino dalla scarpa: il riferimento è a Gerry Cardinale, Stefano Pioli e il futuro del Milan

Tanto hanno fatto discutere le diverse dichiarazioni rilasciate dal proprietario del Milan a Londra, specie in merito alla panchina rossonera e al suo futuro: in un editoriale per Sportitalia, ha affrontato l’argomento Gerry Cardinale anche Tancredi Palmeri. Eccone alcuni passaggi.

Due su due

Il riferimento è alle sue riflessioni pubblicate già un paio di mesi fa:

“Due mesi fa scrivevo che Pioli era un dead man walking, visto che la dirigenza aveva già deciso il suo destino ma non si sapeva quando sarebbe stato licenziato. Apriti cielo, in parecchi nel club si sono incazzati”.

Poi, Palmeri continua sottolineando (e ironizzando) la volontà di “levarsi qualche sassolino”:

“Mentre invece quanto scrivevo è stato sistematicamente confermato, come del resto due settimane fa, quando riportai sempre della ricerca (e necessità) di Cardinale di fondi in Medio Oriente. Due anticipazioni su due confermate in merito a Cardinale, si vede che sono proprio fortunato”.

Ultime news

Notizie correlate