Criscitiello: “Cardinale faccia i fatti, il Milan merita lo schiaffo”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Non solo Gerry Cardinale, Michele Criscitiello ne ha per tutti in casa Milan: dal “grave errore” con Pioli allo schiaffo morale, fino ai nomi per la panchina

In un editoriale per Sportitalia, oltre alla “folle” idea Galliani il direttore Criscitiello tira le orecchie a Cardinale e, in generale, al Milan tutto. Sul banco degli imputati i dirigenti Ibrahimovic, Furlani e Moncada, soprattutto per quanto operato nella vicenda Stefano Pioli. Di seguito, un estratto del suo pensiero deciso.

Criscitiello contro tutti

Innanzitutto, parte dal “grave errore della società”: “Ha deciso di silurare Pioli solo dopo la figuraccia in Europa League. Doveva essere esonerato un anno fa insieme a Maldini e da lì bisognava ripartire”. Poi, sulla lista dei candidati alla sua sostituzione è severo: “Se i nomi sono quelli che circolano, è meglio pagare la pensione a Sacchi e metterlo in panchina. Viviamo di ricordi e facciamo prima”.

E continua con le critiche ai piani alti di via Aldo Rossi: Cardinale dice che vuole costruire un Milan vincente, ma deve fare i fatti e chiarezza sui ruoli in società. L’arrivo di Ibrahimovic ha portato solo confusione. Troppe anime in una società non fanno bene”.

Infine, entra in ottica derby in vista di questa sera: Uno schiaffo morale, niente di più. E il Milan questo schiaffo se lo merita. Il tifoso milanista non può essere come un classico tifoso della Salernitana”. L’eventuale vittoria “festeggiata”, per Criscitiello sarebbe “roba da deboli”.

Ultime news

Notizie correlate