Capello nello spogliatoio: “Complimenti ragazzi, mi avete fatto stare male”