Milan, rinnovo Camarda: Ibrahimovic sfida Riso, ma filtra ottimismo

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Situazione in bilico per il contratto di Camarda con il Milan, rapporti tesi tra Ibrahimovic e l’agente: filtra comunque ottimismo

Il futuro di Francesco Camarda è un altro dilemma in casa Milan, è da tutti considerato un patrimonio, ma la situazione è molto delicata. Il baby attaccante ha compiuto a marzo 16 anni, età in cui è possibile firmare il primo contratto da professionista, la società vorrebbe siglare l’accordo in estate così da allungare la durata del contratto. Camarda è al Milan fin da quando è un bambino e sarebbe veramente un peccato vedere le due strade separarsi. I dialoghi per il rinnovo proseguono, ma qualcosa è cambiato con l’intervento nella trattativa di Zlatan Ibrahimovic.

Rinnovo Camarda: il ruolo di Ibrahimovic

Francesco Camarda è assistito da GR Sports, agenzia fondata nel 2012 da Giuseppe Riso che gestisce tra gli altri gli interessi di Sandro Tonali, Daniel Maldini e Lorenzo Colombo. Secondo quanto riportato da calciomercato.com i rapporti tra l’agente dell’attaccante classe 2008 e Zlatan Ibrahimovic non sono affatto buoni. Al Senior Advisor di RedBird non è andata giù l’alta richiesta di ingaggio formulata dall’agente Riso. I contatti proseguiranno e nonostante questo raffreddamento filtra ottimismo per l’intesa. Le parti dovrebbero incontrarsi a metà strada e Camarda dovrebbe firmare con il Milan in estate.

Ultime news

Notizie correlate