Milan, Mazzara: “Camarda non ha dimostrato nulla in Serie A” (ESCLUSIVA)

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Intervistato in esclusiva da Radio Rossonera, Pietro Mazzara ha parlato del giovane attaccante del Milan Primavera Francesco Camarda

Negli ultimi giorni, si parla molto del baby bomber del Milan Francesco Camarda e del suo primo contratto da professionista. Intervistato in esclusiva da Radio Rossonera, Pietro Mazzara di Tuttosport ha parlato anche del giovane attaccante del Milan Camarda e del suo possibile prezzo sul mercato.

Le parole di Mazzara

Fofana-Milan: “Non mi stupirei che fosse uno dei primi nomi fatti fuori prima degli obiettivi reali. Non mi aspetto cose enormi quest’estate”.
C’è la necessita di cedere un big? “Al Milan il tetto salariale c’è e bisogna vedere quindi cosa chiedono i big. Se chiedono 8-10 milioni di ingaggio guarderanno le offerte che arriveranno, c’è la necessità di non perdere i giocatori a zero. Se perdi un giocatore a zero sei un incapace, se li lasci andare non hai ambizione, la realtà è che sono i giocatori ad avere il coltello dalla parte del manico”.
Ma il salto di qualità? “Non mi fa piacere dire che il Milan non possa alzare il tetto ingaggi, ma passa dalla sua produzione, se fatturi 400 milioni è così. Se dai 10 milioni a Theo, arriva Leao e ti dice ma come? Ad oggi è un problema di sostenibilità”.
Camarda? “Questi talenti devono essere riconosciuti per il loro valore attuale, Camarda non ha dimostrato nulla in Serie A. Ad oggi non vale le cifre di un titolare di Serie A”.

Ultime news

Notizie correlate