Galli: “Milan, vorrei sapere anch’io! Camarda un peccato perché…”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Galli parla a poche ore da Milan-Fiorentina: tra l’infortunio di Okafor e la possibile convocazione di Camarda, il suo giudizio sulle ultimissime news

Sabato sera (ore 20.45) il Milan affronterà la Fiorentina per la tredicesima di campionato, ma sarà costretto a farlo anche senza Noah Okafor: ci sarà la prima chance per Camarda? Considerate le assenze contemporanee di Olivier Giroud (out due gare di Serie A per squalifica) e Rafa Leao (infortunato alla coscia) con l’ultimo infortunio dello svizzero si fa strada la pista che porta verso la convocazione in prima squadra di Francesco Camarda, il classe 2008 che in Primavera sta stupendo tutti. Oltre che della recente emergenza infortuni, un esperto di settore giovanile come Filippo Galli commenta e giudica anche la possibile occasione del ragazzo con Stefano Pioli. Di seguito, la sua intervista concessa a TMW Radio.

COLOMBO: “MILAN, MANDATE UN ESORCISTA!” E I TIFOSI RISPONDONO

Okafor, l’ennesimo infortunio

Milan, si fa male anche Okafor. Contro la Fiorentina Pioli con gli uomini contati:

“Vorrei avere anche io delle spiegazioni ma non so. Ci sono troppi infortuni muscolari, qualcosa va rivisto per forza. Non so come si metterà contro i viola, magari Jovic in mezzo all’attacco o Camarda”.

Può trovare una squadra in una situazione simile una risposta positiva, secondo lei?

“Non sappiamo. Potrebbe essere una risposta positiva dal punto di vista emotivo, perché nelle difficoltà si trovano spesso risorse insperate, ma di fronte hai una squadra tosta che vuole avere la sua chance per entrare in Champions League”.

UN ALTRO INFORTUNIO: NIENTE FIORENTINA (E NON SOLO) PER OKAFOR

Camarda e Italiano

Camarda come lo vede?

“Ha sempre attirato l’attenzione di altre squadre. Non so qual è il progetto del Milan intorno a lui. È un peccato arrivare a lui come ultima spiaggia, cosa che non accade in altri club. Veniamo da una cultura che fatica ad affidarsi ai giovani”.

Che ne pensa di Italiano?

“Sono un grande estimatore di Italiano. Mi piacciono allenatori propositivi. So che a Firenze viene spesso contestato, ma vuole essere dominante e per questo gioca alto, sta ai giocatori leggere bene certe situazioni. Lo seguo da tempo, per me può arrivare a grandi livelli. Ha bisogno come tutti di fasi di crescita, ma se porta la Fiorentina in Champions già la Viola diventa un club importante”.

“CAMARDA ORA VERSO IL SÌ”: MILAN-FIORENTINA, LE DUE FONTI IN CORO

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate