ESCLUSIVA, F.Galli: “Camarda indimenticabile! Tocca al Milan…”

I più letti

Andrea Roderi
Studente universitario, appassionato di radio, podcast e Milan. Aspirante giornalista professionista.

Filippo Galli, ex direttore del settore giovanile del Milan, ci ha raccontato l’esordio di Camarda dal suo punto di vista: l’importante, ora, è la crescita del ragazzo

Filippo Galli, oltre a essere stato una colonna portante del Milan negli anni Ottanta e Novanta, è stato anche al centro dello sviluppo dei giovani rossoneri. Allenatore della Primavera tra il 2006 e il 2008, direttore del settore giovanile dal 2009 al 2018, ha visto crescere talenti come Calabria e Donnarumma. In esclusiva a Lunch Press, non abbiamo potuto fare a meno di chiedergli un parere sull’esordio del quindicenne Francesco Camarda che, contro la Fiorentina, è diventato il più giovane debuttante della storia del nostro campionato.

MILAN, CHE FARE CON CAMARDA? LA STRADA PER IL CONTRATTO E’ TRACCIATA

Il Milan e l’emozione di Camarda

Esordire con la maglia del Milan di fronte ai 70mila di San Siro dev’essere un’emozione indimenticabile. Questo è quanto si è letto sul volto di Camarda quando, nel finale di partita contro la Fiorentina, ha sostituito Jovic diventando il più giovane debuttante di sempre. Secondo Galli: “Credo sia stato per lui un momento emozionante, un ragazzo apparso quasi incredulo. Ragazzo molto determinato, penso che ora sia importante capire la gestione della sua crescita”. Un esordio bellissimo ed emozionante che deve essere in qualche modo lasciato alle spalle. La prerogativa, adesso, è continuare sulla strada tracciata e assicurarsi che il giovane Camarda diventi una stella rossonera del futuro. Per questo, la programmazione è il segreto: “In questo momento il Milan è in crisi, quindi non può occuparsi totalmente del suo sviluppo, ma sicuramente avrà per lui un occhio di riguardo”. La crisi di risultati e di prestazioni del Milan in questo momento non deve portare a disattenzioni sul piano della crescita dei giovani talenti della Primavera, Camarda in testa.

TRA MILAN E PRIMAVERA: IL PIANO PER CAMARDA DA MERCOLEDI’ IN POI

Tra infortuni e opportunità

Il Milan Primavera di Abate sta andando benissimo. Lontano dal primo posto in campionato solo di qualche punto, già qualificato agli ottavi di Youth League grazie a una marcia inarrestabile. Non solo grazie a Camarda, però: Simic, Nsiala, Eletu, Stalmach, Zeroli, Sia e Scotti sono solo alcuni dei tanti giovani talenti che fanno ben sperare i tifosi rossoneri. Che il gran numero di infortuni che coinvolge la prima squadra possa diventare un’occasione per i più giovani di mettersi in mostra? Sicuramente, nelle prossime settimane il primo ad avere un po’ di spazio sarà Simic. Insieme a Tomori, infatti, il centrale classe 2005 rappresenta l’unica alternativa di ruolo. Il difensore si allena da tempo la prima squadra di Pioli e ha anche partecipato al ritiro estivo negli Stati Uniti. Facile pensare che troverà dello spazio nelle prossime gare di Serie A (non di Champions, non è convocabile). La presenza di Camarda in panchina contro il Frosinone, infine, non è sicuramente da escludere.

“SCUOLA, CALCIO E GOL! UN PREGIO E UN DIFETTO”: PARLA IL 1° MISTER DI CAMARDA

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate