Milan, il CT di Camarda Favo: “È la ciliegina” Ma poi lo bacchetta

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Il Commissario Tecnico dell’Italia Under 17 parla dell’attaccante del Milan Francesco Camarda: tra reprimende e complimenti, le parole di Massimiliano Favo

L’Italia di Francesco Camarda, Mattia Liberali ed Emanuele Sala si è ieri sera guadagnata l’accesso alla finalissima di Euro U17: i giovani del Milan (con l’infortunato Longoni) mercoledì affronteranno il Portogallo nell’ultimo atto del torneo. Dopo la sfida vinta per 0-1 sulla Danimarca, il CT Massimiliano Favo ha parlato anche del bomber rossonero classe 2008.

Favo su Camarda

“Francesco è sicuramente un buon giocatore, ha davanti a sé un buon avvenire. Ma in questa squadra ce ne sono tanti: il capitano Mosconi, ci sono un paio di trequartisti di grande talento, tra cui Liberali, autore dello splendido gol all’Inghilterra. Eravamo convinti di poter fare un ottimo Europeo e Camarda è solo la ciliegina sulla torta”.

Sul 9, poi, continua così:

“Ha già esordito in Serie A, ma anche lui deve fare tantissimi miglioramenti. A quest’età i giocatori vanno tenuti con le orecchie basse, perché è più facile rovinarli che portarli al livello che vogliamo. Abbiamo bisogno di attaccanti di spessore per il futuro della nostra Nazionale”.

Ultime news

Notizie correlate