Milan, falso allarme Camarda: ecco perché non firma subito

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

La firma di Camarda col Milan non arriverà col suo 16esimo compleanno: Tuttosport spiega perché è rimandata all’estate

Negli ultimi mesi, il ritornello è stato sempre lo stesso: quando Francesco Camarda compirà 16 anni, firmerà il primo contratto da professionista con il Milan. Il compleanno del giovane bomber è però domenica 10 marzo (giorno di Milan-Empoli) e la firma, molto probabilmente, non arriverà. Secondo quanto riportato da Tuttosport, però, il contratto di Camarda con il Milan non è in dubbio. Andiamo nel dettaglio.

Accordo più lungo

Per il quotidiano, secondo quanto trapela dalle parti in causa, “se fra cinque giorni non arriverà il comunicato ufficiale atteso da moltissimi tifosi, non ci sarà bisogno di accendere una spia d’allarme“. Il motivo è legato alla possibile scadenza del contratto. Tuttosport sottolinea che nel caso dovesse firmare adesso, il contratto del classe 2008 col Milan (obbligatoriamente triennale) scadrebbe il 30 giugno del 2026. Posticipando la firma in estate, il primo giorno della nuova stagione e quindi il primo giorno di luglio, il contratto durerebbe fino al 30 giugno 2027.

Inoltre, aggiunge il quotidiano, “il ragazzo non vuole lasciare il Milan” nonostante chiaramente i corteggiamenti e i sondaggi arrivati da Manchester City, PSG, Barcellona e Borussia Dortmund facciano un certo effetto. La priorità di Camarda è il Milan.

Ultime news

Notizie correlate