“Un particolare lo rende unico!”: Costacurta incensa Camarda

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Impossibile non notarlo: anche Costacurta elogia Camarda dopo lo splendido gol in Youth League

Una rovesciata che ha fatto il giro del mondo, e non solo per il bel gesto tecnico, ma anche perché vedere un 15enne come Francesco Camarda segnare così in Youth League non è da tutti i giorni. Nel match contro il Paris Saint-Germain di martedì pomeriggio, vinto dal Milan per 3-2, il giovanissimo classe 2008 si è reso ancora una volta protagonisti affermandosi nel calcio dei più grandi. Sono già 7 le reti segnate al suo primo anno in Primavera nelle sole 12 apparizioni finora. E allora, di Camarda si comincia a discutere anche sui tavoli più importanti.

CAMARDA: “PRESSIONE, DEVI ESSERE ABITUATO! IO, SCUOLA E IDOLI”

L’elogio di lusso

Come quello di Sky Sport, lì dove è intervenuto Alessandro ‘Billy’ Costacurta per un commento proprio sulla squadra di Ignazio Abate. Impossibile, perciò, non passare anche per il gioiello numero 9. L’ex difensore del Milan si è espresso così:

“La cosa più bella che fa, ed è una cosa che fa sempre, è che va sempre davanti al difensore. Lui è un giocatore incredibile. Ma poi è uno che dà tutto e rincorre anche gli avversari. Camarda ha fatto proprio un eurogol. Ma sono rimasto impressionato da tutta la Primavera del Milan”.

COSTACURTA POST MILAN-UDINESE: “SONO PREOCCUPATO, NON HAI NULLA! CI SONO PASSATO…”

E il contratto…

Parole non indifferenti, dunque. Così come l’opinione che ha il club di lui, perché secondo quanto scrive Gazzetta a marzo (appena sarà possibile per regolamento, al compimento dei 16 anni) arriverà la prima firma nero su bianco con i rossoneri. In particolare, così riferiva questa mattina la giornalista Alessandra Gozzini:

“La carta d’identità gli permetterebbe di giocare negli Allievi Nazionali Under 16, dopo che nell’estate scorsa è stato campione d’Italia Under 15. Se ne parla come di un predestinato, osservato con interesse da tutte le grandi d’Europa. Il Milan può giocare d’anticipo: a marzo, compiuti i 16 anni, potrà fargli firmare il primo contratto da professionista, spingendosi al massimo fino al 2027. Solo i maggiorenni possono sottoscrivere accordi che superino i tre anni di matrimonio. I gol del futuro sarebbero intanto assicurati, il rinnovamento d’attacco completato”.

Certamente un salto in prima squadra sarebbe veramente un caso raro alla sua età, ma al momento Francesco (insieme ad Abate) si gode la sua annata d’oro in Primavera.

DA GIROUD A CAMARDA: COSÌ NASCE IL NUOVO ATTACCO DEL MILAN

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate