Tetê “O furaçao”: l’incubo del Real Madrid

0 cuori rossoneri

Tetê

Classe 2000, l’esterno dello Shakhtar Donetsk che si è messo in mostra nella scorsa edizione della Champions League è il nuovo profilo sul taccuino dei dirigenti rossoneri.

La notte che lo ha consacrato al calcio europeo è quella di un inverno dell’anno 2020 a Valdebebas, stadio utilizzato dal Real in queste ultime due stagioni in attesa di completare la ristrutturazione del Santiago Bernabeu, che ha visto gli ucraini vincere 2-3 in terra spagnola con una partita mostruosa del proprio esterno numero 14, che ha estasiato facendo goal, assist di tacco e provocato l’autorete di Varane, oltre a parecchi altri problemi alla difesa blanca.

Il suo soprannome è FURACÃO, ossia tornado, uragano.

Un nomignolo che calza a pennello per il mancino brasiliano.

Agilissimo, molto abile nel dribbling, dotato di ottima visione di gioco e capace di vedere la porta con costanza, il ventunenne di Alvorada è stato in grado di adattarsi rapidamente al calcio del nostro continente subito dopo il trasferimento dal Gremio del 2019 anche grazie alla sua capacità di occupare tutti i ruoli del fronte offensivo in un ipotetico 4231, modulo spesso usato anche dalla squadra in maglia arancio in cui ha militato nelle ultime due stagioni.

Il suo ruolo preferito è quello di esterno destro.

Valore di mercato stimato intorno ai 20/25 milioni per il talento sudamericano, autore di una rete ogni 220 minuti dal suo approdo a Donetsk, media che per un calciatore che predilige partire largo è notevole, soprattutto alla sua età e con così poco tempo per ambientarsi alle spalle.

De Zerbi lo allenerebbe volentieri, ma non soltanto lui evidentemente.

In scadenza di contratto nel dicembre 2023 e già nel mirino di grandi club europei, questa sessione potrebbe essere l’occasione giusta per la propria squadra di venderlo ad una cifra consistente.

Per ascoltare il podcast: “Calciomercato Milan – Tete “O Furacao”, l’incubo del Real Madrid cliicca qui 

Rileggi qui le prime parole in rossonero di Ballo Tourè

photocredits transfermarkt.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live