“Mi ricorda Ibrahimovic!”: Juric estasiato dall’obiettivo del Milan

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Zirkzee come Ibrahimovic: Ivan Juric si sbilancia sull’obiettivo di calciomercato del Milan dopo la sconfitta a Bologna

Con Jovic ancora a secco di gol e la necessità di far esordire un 15enne come Camarda, l’attacco del Milan del futuro è un punto di domanda: dell’obiettivo di calciomercato dei rossoneri ha parlato benissimo Ivan Juric, allenatore del Torino nella serata di ieri. L’ex centrocampista del Genoa tra le altre lo ha paragonato niente meno che a Zlatan Ibrahimovic, uno che la storia del Milan l’ha scritta come ha scritto quella di altri club. Il motivo è legato alle movenze e alla particolarità nell’interpretazione del ruolo. Lo vedremo mai in rossonero?

“Attaccante atipico”

Nel post partita di Bologna-Torino 2-0, l’allenatore granata Ivan Juric ha parlato così dell’obiettivo di calciomercato del Milan Joshua Zirkzee ai microfoni di DAZN, Sky Sport e dei giornalisti in conferenza stampa:

“MILAN, PER LUI FAI FOLLIE!”: DI CANIO E IL CONSIGLIO DI MERCATO

ALTRA SCONFITTA: “Penso che abbiamo fatto un’ottima gara fino al gol, creando tante situazioni pericolose come il gol annullato. Quando giochi bene così devi fare gol ma non ci siamo riusciti. Dopo la loro rete non abbiamo reagito. La partita è andata così. Cambiare modulo? Assolutamente no, andiamo su questa strada. Abbiamo fatto sette punti in tre partite, oggi abbiamo giocato sessanta minuti di buon livello e vogliamo continuare così. I tifosi del Torino sono attaccati alla squadra nonostante ci sia un’altra grande squadra in città. Mi dispiace per loro. Abbiamo preso una strada buonissima. Oggi abbiamo perso ma già dobbiamo riprendere la strada contro l’Atalanta”.

TORINO E BOLOGNA: “In questo campionato ci sono tante squadre in pochi punti. Il Bologna è una squadra allenata benissimo, con talento e tanti giovani. Thiago Motta è bravo e allena benissimo. Per far crescere le squadre servono meno prestiti? Sicuramente per le società come le nostre, Bologna e Torino, la strada è quella di puntare su giovani di prospettiva e creare valore all’interno”.

ZIRKZEE E IBRAHIMOVIC: “Si vedeva già da tempo che Joshua Zirkzee è un giocatore forte. Chi è bravo prende questi talenti, li coltiva e riesce a farli esplodere. Per alcune movenze ci rivedo Zlatan Ibrahimovic. E’ un attaccante atipico che riesce a fare anche tanti gol”.

ZIRKZEE TRA MILAN E NAPOLI, PRONTA L’ASTA: ECCO PERCHE’ E’ COINVOLTO IL BAYERN MONACO

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate