Calciomercato Milan, Colombo: “Fratelli Zirkzee, l’idea è di Kia. In passato…”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Come Digao e Antonio Donnarumma, il fratello di Joshua Zirkzee, Jordan, potrebbe sbloccare la trattativa di calciomercato col Milan

Nelle ultime ore è emerso un particolare che potrebbe risultare la chiave di volta per sbloccare la trattativa di calciomercato (al momento in fase di stallo) tra il Milan e Joshua Zirkzee per il trasferimento dell’olandese del Bologna in rossonero. A confermare e ad aggiungere un dettaglio sulla possibilità che anche il fratello Jordan raggiunga Milanello è stata Monica Colombo, giornalista del Corriere della Sera.

In passato “ha funzionato e parecchio”

La giornalista ha spiegato che “il procuratore di Joshua Zirkzee ha avuto un’idea brillante“, un’idea che anche Carlo Pellegatti ha confermato ai nostri microfoni nella giornata di ieri. L’idea di calciomercato è quella di “proporre al Milan, per abbattere il problema relativo alle commissioni, ritenute troppo esose, anche il cartellino del fratellino Jordan, classe 2005, punta centrale dell’Under 19 del Bayer Leverkusen“.

Colombo ha ricordato che “il pacchetto famiglia negli anni d’oro del Milan ha funzionato e parecchio“, con l’arrivo di Digao insieme a quello di Ricardo Kakà e quello di Antonio Donnarumma per aiutare il maxi rinnovo del contratto del fratello Gigio.

Ultime news

Notizie correlate