Baiocchini: “Milan, 3 obiettivi per il calciomercato. L’idea sulla punta è questa”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Intervenuto da Milanello, Manuele Baiocchini ha fatto il punto sugli obiettivi di calciomercato del Milan in vista di gennaio

Manca sempre meno alla prossima sessione di calciomercato invernale, col Milan intenzionato a rinforzarsi in vista della seconda parte di stagione. Intervenuto da Milanello per Sky Sport24, Manuele Baiocchini ha fatto il punto sugli obiettivi di calciomercato del Milan per la finestra del mese di gennaio.

CALCIOMERCATO, DALLA GERMANIA: “IL MILAN È SUL TALENTO DEL BAYER LEVERKUSEN”

Baiocchini sugli obiettivi di calciomercato del Milan

“E’ possibile che il Milan riempia tante pagine di mercato. I rossoneri devono fare tre operazioni in questa sessione di gennaio…vuole prendere un difensore centrale, perchè si sono fatti male sia Kalulu che Thiaw. Pellegrino sta bene da ieri ma deve fare tutta la riatletizzazione, e poi da quello che si era visto in quella partita non positiva a Napoli non è ancora pronto per fare il titolare nel Milan. Urge poi un terzino sinistro, che possa dare respiro a Theo Hernandez. E’ vero che l’ultima è entrato Bartesaghi, però comunque il Milan cerca un’opportunità in quella zona di campo. In questo senso si è parlato tanto di Miranda.

E poi, un altro obiettivo è certamente quello dell’attaccante, perchè oltre a Giroud il Milan vuole mettere dentro un centravanti che possa essere un profilo da doppia cifra per cercare di aumentare il tasso di pericolosità dell’attacco e soprattutto non far rimpiangere Giroud quando il francese non ci sarà. E’ vero che nelle ultime sia Okafor che Jovic hanno segnato, però la sensazione è sempre la stessa: quando manca Giroud, il Milan ha un problema lì davanti. La questione principale, in particolare a livello di rosa generale, è ovviamente quella legata agli infortuni. Abbiamo detto ieri dei 19 infortuni muscolari da inizio stagione, con 62 partite saltate dai milanisti per questo problema, spalmate su tutte le competizioni: troppe”.

MILAN, L’EXPLOIT SIMIC CAMBIA I PIANI DI MERCATO PER LA DIFESA?

L’Amico Invisibile

L’inviato ha svelato anche un retroscena “natalizio”:

“C’è stata questa bella iniziativa del Milan pensata dal team manager Alberto Marangon, a cui vanno i complimenti. Circa un mese fa ha detto a tutti i giocatori di voler fare un gioco: “L’amico invisibile”. Ha fatto estrarre i bigliettini a tutti i componenti del gruppo squadra, quindi non solo giocatori ma anche allenatore, staff e medici. Ognuno di questi componenti pescava il nome di una persona a cui dover fare un regalo bello, pensato e non commerciale. Un regalo per il quale ognuno si è dovuto informare su interessi, vita privata, famiglia del destinatario. E questa mattina era il momento in cui aprire i regali. La palestra di Milanello era piena di pacchi da scartare: sono venute fuori belle idee, dai profumi introvabili a un viaggio a Disneyland per tutta la famiglia. E anche un bel regalo per Stefano Pioli da parte di un giocatore: una cornice con tutte le foto dei nipoti con la didascalia ‘Nonno sei fantastico’”.

PALESTRA PIENA DI REGALI: A MILANELLO ARRIVA “L’AMICO INVISIBILE”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

 

Ultime news

Notizie correlate