Marchetti: “È già calciomercato! Milan e Inter, strategie e una differenza”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Milan, Inter e Juventus cominciano a studiare le strategie per il calciomercato invernale: a Milano, per Luca Marchetti (Sky Sport), la differenza è una

Nonostante manchino due mesi e nonostante quello estivo sembri appena terminato, è già tempo di parlare di calciomercato: in casa Milan, così come nelle altre big italiane, l’argomento è tornato in auge dopo la crisi infortuni che negli ultimi giorni ha colpito la rosa di Stefano Pioli. In un editoriale su TMW, l’esperto di Sky Sport Luca Marchetti ha parlato di quelle che sono le strategie (al momento) delle prime tre della classe in Serie A. Se tra il calciomercato invernale di Milan e Inter c’è una sostanziale differenza, quello della Juventus sarà sicuramente e numericamente importante:

“In questi giorni si comincia già a parlare di strategie per il mercato invernale. Ed è assolutamente normale che sia così. D’altronde se devi programmare questo è il periodo in cui si prendono le decisioni per poter portare avanti i propri obiettivi. E perciò sui giornali e in tv si parla di possibili arrivi nelle squadre, soprattutto nelle grandi squadre. Quello che bisognerebbe capire in verità è chi si muoverà in maniera decisa sul mercato e chi potrà cambiare il proprio destino con uno o più innesti di qualità. Proviamo a fare delle ipotesi allora, andando in ordine di classifica. Per cercare davvero di capire se qualcosa potrà succedere e se davvero questo possa portare a un cambio di equilibri”.

MILAN, CONTATTI CONTINUI PER MIRANDA! E C’E’ UNA NOVITA’ SU DAVID

Milan, Inter e il calciomercato di gennaio: analogie e differenze

Per l’esperto di calciomercato di Sky Sport, la situazione di Inter e Milan è molto simile. Entrambe le squadre si trovano infatti tra le mani una squadra “difficilmente migliorabile” nella sessione invernale dei trasferimenti. Tra le due milanesi, però, c’è una differenza che fa pendere la bilancia della necessità dalla parte del Milan.

“L’Inter – a gennaio – è difficilmente migliorabile. […] Difficilmente si potrà ipotizzare un investimento ulteriore in avanti, visto che questa situazione era già stata analizzata a luglio dai dirigenti nerazzurri e dall’allenatore. Difficile anche pensare che ci possa essere un’aggiunta… E’ la stessa cosa che mi verrebbe da dire per il Milan. Con una differenza: gli infortuni in casa rossonera hanno recitato un ruolo diverso in questo avvio di stagione. E quindi magari qualche riflessione in più potrà essere fatta proprio alla luce degli stop dei giocatori. E in difesa la situazione, ora, sembra più critica che altrove. Tornerà Bennacer (come?) e quindi potrebbe anche finire l’emergenza a centrocampo. In attacco tutti dicono che non c’è l’alternativa a Giroud: in realtà c’è ed è Jovic. Che non abbia brillato è un altro discorso: ma la sensazione è che un attaccante in più non verrà aggiunto. In sostituzione, magari sì. E questa potrebbe la sfida degli uomini mercato Milan. Con la necessità di riaggiornarsi in generale per fare la conta… Su Miranda il discorso è diverso: è un investimento che il Milan farà certamente per il prossimo anno. Ora si cerca di capire se possibile anticipare”.

IL MILAN TORNA SUL CALCIOMERCATO: CHI SONO I 3 DIFENSORI SEGUITI VITIK, DRAGUSIN E MORATO

La Juventus programma un arrivo

Dopo gli avvenimenti extracampo della prima parte di stagione, avvenimenti che terranno lontani dagli stessi campi Pogba (doping) e Fagioli (caso scommesse), la Juventus opererà sicuramente sul calciomercato invernale. Ad Allegri serve numericamente un centrocampista: ma quale sarà? Il punto della situazione di Luca Marchetti:

“Alla Juventus mi pare invece che non abbiano dubbi: un centrocampista arriverà. I nomi (a livello giornalistico) sono tanti: Samardzic, De Paul, Diarra, Thuram… non è ancora iniziato l’assalto finale. Quindi occhi aperti anche per le sorprese. Ecco in questo caso obiettivamente un centrocampista in più per una Juve che oggi pare molto concentrata potrebbe davvero cambiare un po’ gli equilibri di inizio campionato. Intanto perché oggi la Juve è lassù, a lottare. E c’è chi (come Napoli, Roma e Lazio) finora ha fatto molta più fatica. E poi perché se in attacco la Vecchia Signora sembra davvero a posto, se in difesa non sembrano esserci particolari problematiche (al netto di eventuali infortuni), in mezzo la coperta non è corta, di più. Ecco che allora un innesto, di qualità, in quella zona del campo, accrescerebbe eccome le possibilità della Juve. […] Poi ci saranno le opportunità da cogliere e le grandi manovre per l’estate successiva. Non sarà banale. Perché gli equilibri che ci sono ora possono cambiare da un momento all’altro. E gennaio è un bel momento!”.

“ZIRKZEE NON VUOLE FARLO!”: MILAN, MORETTO CHIUDE LA PORTA?

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

calciomercato milan luca marchetti inter

Ultime news

Notizie correlate