Calciomercato Milan, le strategie della società secondo Longari

I più letti

Gianluigi Longari, nel suo editoriale odierno, ha parlato del calciomercato del Milan evidenziando come non ci saranno acquisti faraonici

Nel suo editoriale di oggi su Sportitalia.it, Gianluigi Longari ha parlato della ritrovata competitività del calcio italiano in Europa e del calciomercato del Milan. Il focus sugli eventuali acquisti del club rossonero parte dalla metodologia delle proprietà americane: creare uno sviluppo costante senza sforare i parametri economici. Da questi paletti, evidenza Longari, si può comprendere quale tipo di mosse farà la dirigenza del Milan in sede di calciomercato per la prossima estate.

Investimenti sì, ma non oltre il budget

L’andamento “a corrente alternata” della squadra, le dichiarazioni di Gerry Cardinale e le continue voci che circolano fanno presagire un prossimo addio tra Stefano Pioli e il club. Secondo le parole di Longari: “Il fatto che la proprietà rossonera sia americana, e dunque per definizione appartenente a quello spirito di sviluppo in parallelo su tutti i campi fa il resto” il Milan vorrà agire in sede di calciomercato migliorando la squadra, ma senza sforare i parametri economici. Proprio per questo motivo “Profili recentemente avvicinati a via Aldo Rossi come quello di Gyokeres non corrispondono né alle intenzioni né alle attuali possibilità”. Pare quindi evidente come il Milan, salvo clamorosi scenari societari sempre e prontamente smentiti, in sede di calciomercato continuerà ad agire in maniera sostenibile, provando però ad aumentare la competitività.

 

 

Ultime news

Notizie correlate