Criscitiello: “Intelligente, economico, veloce! Ve lo dico da Tonali, il Milan…”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Michele Criscitiello va nel profondo del calciomercato del Milan togliendosi anche qualche sassolino dalla scarpa

In un editoriale sul portale dell’emittente televisiva Sportitalia, il giornalista Michele Criscitiello ha commentato il calciomercato di Milan e Inter. In ordine cronologico, l’ultimo colpo è stato da una parte Lazar Samardzic, arrivato dall’Udinese, dall’altra Yunus Musah, che sbarcherà a Milano dopo il braccio di ferro vinto con il Valencia di Peter Lim. Il calciomercato del Milan è finito? Quali saranno le insidie per Stefano Pioli?

“Samardzic è costato 25 milioni di euro puliti puliti”

Nell’editoriale, il direttore dell’emittente Michele Criscitiello racconta i retroscena di calciomercato che hanno portato Lazar Samardzic all’Inter.

“Questa estate ci stiamo divertendo. Proviamo ad aggiungere qualcosa su Samardzic all’Inter ma vi abbiamo già detto tutto lunedì pomeriggio. Pozzo era a Milano, Hotel Principe di Savoia, il 19 e 20 luglio. In quelle date ha chiuso Becao (10 milioni solo perché non ha rinnovato e andava in scadenza) e ha definito “Sama” all’Inter. Il prezzo, lo ribadiamo, è 25 milioni di euro. I calciatori dell’Udinese hanno il prezzo in esposizione. I difensori valgono sui 15 milioni di euro, i centrocampisti come Allan, De Paul, Asamoah, Inler, Isla, Pereyra e ora Samardzic valgono 25 milioni di euro e gli attaccanti siamo sui 30 (vedi Beto) ma poi abbiamo i casi singoli come Sanchez nel bene e Muriel nel male. Quando si parla di cifre bisogna conoscere bene Gino Pozzo. Chiedeva 30 milioni per Samardzic ma lo sconto a 25 lo aveva messo in preventivo. La tira per le lunghe, ci mette dentro un calciatore e chiude il capolavoro. Fabbian non ha un gran valore perché l’Inter mantiene il controllo. Marotta e Ausilio si tengono il riscatto e lo riporteranno a Milano quando sarà maturo grazie all’Udinese. La classica operazione che conviene a tutti ma chiariamo che l’Udinese a bilancio e nelle tasche del club metterà 25 milioni di euro puliti puliti. Grande operazione anche per l’Inter. Il calciatore è fortissimo e soprattutto ha ancora grandi margini di crescita. Quest’anno poteva e doveva essere gestito di più e meglio da Sottil. Inzaghi prende una mezzala, lui vuole fare la mezzala ma insisto da due anni che questo calciatore ha tempi di gioco e caratteristiche per fare anche il play. Lui non ha genio di farlo, una sera ce lo disse a Udinese TV ma se una grande squadra ci lavora bene si potrebbe fare un doppio regalo”.

“Ve lo diciamo dall’addio di Tonali…”

E’ il turno poi del commento sul calciomercato del Milan, un mercato “super intelligente, economico e veloce” al quale “manca però la prova del campo“.

“E’ l’estate, o almeno giugno e luglio lo sono stati, di Milan e Inter. Milano ci ha regalato grandi gioie tra acquisti e cessioni. In due hanno fatto tutto il mercato italiano. Napoli, Juventus, Roma e Lazio ancora devono aprire il fuoco. I rossoneri hanno fatto un mercato super intelligente, economico e veloce. Ovviamente servirà la prova più importante, quella del campo, ma se dobbiamo giudicare oggi, ultimo giorno di luglio, questa sessione rossonera ha regalato grandi gioie. Mercato super intelligente. Certamente Pioli non avrà una corazzata ma ha tanti calciatori forti che adesso dovranno comporre una squadra. Via Ibrahimovic, dentro i soldi di Tonali e mercato fatto di gente fresca che potrà avere anche una valutazione maggiore negli anni. Come vi avevamo detto, nei giorni dell’addio di Tonali, il club non avrebbe venduto più nessuno. La politica era chiara e ve la raccontiamo da un mese e mezzo. Per avere un club solido basterà fare una super cessione all’anno. Quindi poi toccherà, forse a Maignan o Theo, ma ci sarà tempo per pensarci e soprattutto non è detto che non esploda in fretta uno dei nuovi. Il Milan ha un centrocampo e un attacco davvero forti, due reparti assortiti con quantità e qualità. Non vediamo l’ora di vedere in campionato questa squadra per capire se abbiamo cannato tutti i ragionamenti o ci abbiamo preso”.

ARTICOLI CORRELATI
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

calciomercato milan criscitiello

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate