Calciomercato Milan, Ceccarini e la corsa a 3 per il 9: “Si è deciso”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Il Milan ha deciso la strategia di calciomercato per arrivare all’attaccante della prossima stagione: le ultime da Niccolò Ceccarini tra Joshua Zirkzee, Benjamin Sesko e Jonathan David

Tanto si parla di questa, ma forse più della prossima annata del Milan: tra calciomercato e panchina, i temi di discussione sono già orientati al 2024/2025. Soprattutto per quel che riguarda l’attaccante, quell’investimento che i tifosi rossoneri chiedono da qualche anno e che potrebbe arrivare nella prossima estate. In un editoriale per Tuttomercatoweb, Niccolò Ceccarini si focalizza sui tre nomi più quotati Zirkzee, Sesko e David. Secondo l’esperto di mercato la dirigenza avrebbe deciso la strategia.

MILAN, BRILLA LUKA ROMERO: COSÌ HA FERMATO DA SOLO L’ATLETICO MADRID

Zirkzee piano A

In particolare, per il giornalista il cerchio si sarebbe ristretto per via dell’identikit, che ricade su un bomber giovane e che possa quindi rappresentare un investimento per il futuro. “Gli obiettivi a ora sono principalmente due, scrive Ceccarini. Sul primo, l’olandese del Bologna, specifica: “La valutazione è già molto alta, ma le sue qualità sono sotto gli occhi di tutti. Dal punto di vista economico, va da considerato il 40 per cento sulla futura rivendita lasciata al Bayern Monaco. Il Milan lo ritiene un profilo ideale per costruire la squadra del futuro, ma Zirkzee non è l’unico”.

CALCIOMERCATO, L’ASSE MILAN-BOLOGNA È CALDO: C’È UN NUOVO OBIETTIVO

Piano B e ulteriore alternativa

Secondo quanto riporta Ceccarini, il club di via Aldo Rossi sarebbe in pressing su Benjamin Sesko, che il Lipsia ha pagato 30 milioni di euro e che quindi accetterebbe proposte solo oltre ai 40 milioni. Ma il terzo nome da non dimenticare è quello di Jonathan David, sempre sullo sfondo. Il canadese “ha il contratto in scadenza nel giugno 2025 e per questo potrebbe essere ancora appetibile”. Tuttavia, non vanno escluse sorprese: “Non è detto che più avanti spunti qualche altra opzione importante”.

Insomma, il Milan ha scelto la strategia: puntare su un investimento importante in attacco a prescindere dal futuro di Olivier Giroud e Luka Jovic. E, apparentemente, anche da quello dell’allenatore.

CONTE, LE PRIORITÀ DICONO MILAN? IL CORRIERE E IL “GIOCO DELLA SEDIA”

Ultime news

Notizie correlate