Calabria: “Devo molto a Pioli anche se all’inizio non ci capivamo”

CALABRIA

Davide Calabria ha rilasciato una lunga intervista al Corriere della Sera, queste alcune delle sue parole:

SULLA SCONFITTA DI LA SPEZIA

Sabato è stata una giornata no. La classica partita dove si sbaglia tutto, tutti. Ma è già alle spalle. Ora rialziamo la testa

SUI SUOI MIGLIORAMENTI

“Ho lavorato tanto, abbiamo lavorato tanto. Sì, è vero, è come se io e il Milan fossimo cresciuti insieme, in questo ultimo anno. Abbiamo capito dove c’era da migliorare e l’abbiamo fatto. In silenzio, anche quando tutti parlavano”

SULLA SETTIMANA CHE ATTENDE I ROSSONERI
“Per il primo posto in campionato è una corsa lunga, nulla è compromesso. Quello che conta è arrivare primi alla fine. Ma ora la testa va alla coppa: ci teniamo moltissimo, vogliamo arrivare in fondo. L’Europa è l’ambiente naturale del Milan. Al derby ci penseremo da venerdì”

SUGLI OBIETTIVI DEL MILAN

“Io sono cresciuto con la maglia del Milan addosso, fin da bambino. Mi hanno insegnato che qui si gioca sempre e solo per vincere. Non siamo partiti con l’obiettivo di vincere lo scudetto, nessuno ce l’ha chiesto. Ma abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti”

IN CASO DI SCONFITTA NEL DERBY

“Può cambiare la stagione, chiaro. Ecco perché vogliamo vincere già a Belgrado: vincere aiuta a vincere. Dobbiamo subito recuperare quella mentalità che ci ha permesso di essere in testa per 21 giornate. Poi penseremo al derby. E a vincerlo, ovviamente. Anche all’andata ci davano per sfavoriti, no?”

SULLA STIMA DI PAOLO MALDINI NEI SUOI CONFRONTI

“Gli devo moltissimo. Un mito. Mi ha incoraggiato fin dai tempi del settore giovanile. Sono milanista fin da bambino, il Milan era il mio sogno e me lo sono tenuto stretto”.

SUL RAPPORTO CON PIOLI

“Qualche incomprensione i primi tempi c’è stata. Per me non è stato semplice imparare a giocare come chiedeva. Poi abbiamo parlato tanto, ci siamo confrontati e oggi sono migliorato molto, grazie proprio ai suoi insegnamenti. Abbiamo un rapporto eccezionale, è un grande allenatore e un grande uomo”

COSA SI IMPARA DA IBRAHIMOVIC

“A dare di più, sempre. Zlatan fa la differenza. Lo guardi e ti senti più forte. Ci ha insegnato ad avere la mentalità vincente, a essere da Milan”

photocredits acmilan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan