Milan, Calabria racconta Bonucci capitano: “Ecco perché è andata così”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Da capitano all’ex proprietario della fascia (per un solo anno): Davide Calabria torna a parlare della stagione di Leonardo Bonucci al Milan

Un altro stralcio dell’intervista di Davide Calabria a Radio Serie A: dopo la spiegazione del tatuaggio di Dragonball e il racconto del suo primo provino, il capitano del Milan va su Leonardo Bonucci. Nell’annata 2017/2018, l’ex Juventus indossò quella sua stessa fascia. Di seguito, le sue dichiarazioni ad Alessandro Alciato.

Calabria parla di Bonucci

“Una scelta in quel momento della società, di un cambio importante in quel periodo. Leo si è sempre comportato bene con noi, è stato sempre sincero e un super professionista. L’ho avuto anche come compagno in nazionale e posso solo parlarne bene. Capisco che la gente possa avere pensieri diversi dal punto di vista umano, ma umanamente è una persona eccezionale. In quel momento ci ha messo tutto l’impegno che poteva dare.

È sotto gli occhi di tutti che i risultati non sono andati come speravamo ai tempi, ma sono state scelte di altre persone che per noi contavano relativamente dal momento che noi volevamo solo remare dalla stessa parte. Arrivava da una società nuova questa scelta, erano i nuovi capi e giustamente hanno preso loro le scelte. Per quanto possa sembrare strano, non l’ho visto come un grosso problema”.

Ultime news

Notizie correlate