Calabria: “Non sognare sarebbe stupido, siamo il Milan! Fuochi a Napoli? Li ho sentiti, ma…”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Protagonista della nuova puntata di “1VS1” su DAZN, il capitano del Milan Davide Calabria ha parlato del momento della stagione dei rossoneri: tra un Euroderby da giocare e un posto per la prossima Champions League da guadagnare.

Calabria sull’euroderby: Milan-Inter in semifinale di Champions League
“Abbiamo voluto tanto questa partita, sarà una sfida affascinante e bellissima. Penso che ce la siamo meritata sul campo e non vedo l’ora di affrontare questa gara. E’ lecito sognare arrivati fino a qui? Assolutamente sì. Non vedo perché non devo pensarla così: ho iniziato a giocare a calcio sognando di alzare la Champions League, adesso che mancano tre partite sarebbe da stupidi non sognare. Ma per il semplice fatto che nessun giocatore vuole perdere, no? Io son qua che mi alleno tutti i giorni, fatico tutti i giorni per riuscire a vincere questi trofei. Noi siamo il Milan, siamo abituati a vincere trofei. Ne stiamo già parlando? Ovvio che se ne parli, inizi già a girare per strada con parenti e amici che ti dicono cose. E’ una sfida incredibile in un contesto, la semifinale di Champions, che è ancora più importante”.

ULTIME NOTIZIE MILAN – DE ZERBI: “DISPIACE PER IL NAPOLI, MA VANNO RICONOSCIUTE DUE COSE AL MILAN”

Sul match di domani contro il Lecce e sulla corsa alla prossima Champions League
“Siamo arrivati a un punto della stagione in cui dobbiamo capire che tutte le partite sono davvero importanti per la squadra e per lo sviluppo di questa società, perché mancano talmente poche partite che non dobbiamo fare più passi falsi. Dobbiamo ributtarci subito in campionato: abbiamo festeggiato la vittoria perché l’abbiamo meritata e la volevamo ma adesso dobbiamo rifocalizzarci sulle prossime partite”

Calabria sulla doppia sfida Milan-Napoli: cos’ha fatto la differenza?
“Lo spirito di sacrificio, l’altruismo, i campo siamo stati davvero uniti: saper soffrire insieme, anche nei momenti di sofferenza durante la gara, abbiamo reagito alla grande tutti insieme. Se qualcuno aveva difficoltà, c’era subito un altro a dargli una mano. Penso sia stato tutto svolto davvero nei minimi dettagli nelle partite: alla fine credo che l’abbiamo meritata più noi. Ho provato un senso di orgoglio per questa squadra perché ci siamo goduti il sacrificio. Non sempre è facile riuscire ad affrontare ogni secondo all’interno di una partita e invece l’abbiamo passato davvero felici di riuscire a passare le sofferenze di una gara importante come quella. Dopo la partita eravamo contenti, abbiamo festeggiato, cantato e ballato. Ora però arriva la parte finale di stagione che è la più importante, abbiamo degli obiettivi da raggiungere”.

Sul clima di Napoli-Milan: tra chiacchiere e… fuochi d’artificio
“A noi non piace parlare molto di episodi o prima della partita, in generale. Non è nel nostro stile e non ci attacchiamo a queste cose. Sinceramente il provare a destabilizzarci credo non serva e sia superfluo: a questi livelli non conta, ma conta solo quello che facciamo in campo tutti i giorni a Milanello e il sudore che mettiamo ogni giorno per questa maglietta. Si, i fuochi d’artificio li ho sentiti sinceramente: mi son svegliato, mi son fatto una risata e son tornato a dormire… Solo i fuochi abbiamo sentito”.

ULTIME NOTIZIE MILAN – L’EX MILAN SU LEAO: “CONTENTO PER LUI! QUANDO GIOCAVAMO INSIEME…”

Calabria sulla sfida con Kvaratskhelia
“Sì, probabilmente sono state tra le partite migliori della mia carriera. Ho fatto molto bene e sono soddisfatto di quello che abbiamo fatto in Champions e campionato. Sicuramente la sfida mi ha gasato, mi piace giocare contro giocatori del livello di Kvaratskhelia: parliamo di un ragazzo arrivato da pochi mesi ma che sta dimostrando di essere un futuro fenomeno e già tutt’ora è stato il migliore in campionato”.

Su Mike Maignan, altro valore aggiunto ritrovato dal Milan
“C’è poco da dire. E’ un fenomeno, è fortissimo da tutti i punti di vista sia mentale che la presenza in campo, ciò che ci dà con i piedi e con le mani in porta. Forse ci è mancato nel periodo difficile, è stato assente tanti mesi e credo che con lui in campo, senza nulla togliere agli altri, è stata un’assenza importante: e lo si vede da cosa sta facendo adesso. Mike è un giocatore di un’altra categoria, che può far la differenza e che ti porta punti nonostante sia un portiere”.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Davide Calabria

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate