Cagliari-Milan 0-2, the day after! Analisi tattica, dichiarazioni e curiosità

CAGLIARI MILAN – Solita emergenza in Casa Milan, Calhanoglu e Theo Hernandez si aggiungono alla lunga lista di assenti. Pioli ritrova Zlatan al centro dell’attacco con Diaz, Castillejo e Hauge ad agire alle sue spalle.
Il Milan parte subito bene ed al 7′ è già in vantaggio. Ibrahimovic si guadagna un calcio di rigore su una splendida palla di Diaz. Lo svedese si presenta dal dischetto e spiazza Cragno, 1-0.


Il Milan sembra essere in controllo totale della partita ed impone il proprio ritmo. Il Cagliari non riesce quasi mai a ripartire e soffre il palleggio della squadra rossonera.
Sul finire del primo tempo la squadra rossonera sfiora il raddoppio. Calabria prende palla al limite dell’area e serve Kessie, la difesa del Cagliari cerca di intervenire ma la palla torna a Calabria che di sinistro colpisce a botta sicura, palla sul palo e pericolo scampato per la squadra di Di Francesco.
All’inizio del secondo tempo il Milan trova subito la rete del raddoppio. Grande palla di Calabria in profondità per Ibrahimovic che parte sul filo del fuorigioco, lo svedese aggancia e di sinistro spedisce la palla in rete.
Al 62′ la prima vera grande occasione per il Cagliari, Joao Pedro vede l’inserimento di Simeone alla spalle della difesa rossonera e lo serve, l’attaccante argentino calcia di sinistro ma Donnarumma si fa trovare pronto e respinge.
Servito da Hauge, Ibrahimovic sfiora la tripletta, ma Cragno è bravo a respingere tenendo così il Cagliari in partita.
Al 74′ Saelemaekers compie un’ingenuità e lascia il Milan in dieci per l’ultima parte di gara.
La squadra di Pioli però regge anche in inferiorità numerica e riesce a portare a casa una preziosa vittoria.

ANALISI TATTICA

Buon primo tempo per la squadra rossonera. Nonostante le assenze il Milan non perde la sua identità e fin dai primi minuti tiene in mano le redini del gioco. Il Cagliari cerca rapide ripartenze ma la linea difensiva rossonera è sempre ben posizionata e riesce sempre ad arginare gli attacchi della squadra sarda. La squadra di Pioli sembra sempre di più una squadra capace di gestire la partita in ogni situazione, sa quando attaccare, sa quando difendere, sa quando verticalizzare e quando abbassare il ritmo. Nel secondo tempo la squadra conferma quanto di buono visto nel primo tempo e soffre il giusto solo nel finale in inferiorità numerica.

CURIOSITÀ
Il Milan da inizio 2020 ad oggi ha il miglior rendimento in trasferta nei top 5 campionati europei, 46 punti.

Con la vittoria di ieri sera il Milan eguaglia la sua miglior striscia di risultati utili consecutivi fuori casa, 16 match come nel periodo a cavallo tra settembre 2003 ed aprile 2004.

DICHIARAZIONI

Pioli: “Tutte le vittorie non avvengono senza sacrificio, ma non è giusto limitarlo solo a quello. Abbiamo giocato anche di qualità. Ci sono buone possibilità di continuare a fare bene se continuiamo così“.
Ennesima prova superata della squadra rossonera. Nonostante le numerose assenze che avrebbero fatto tremare qualsiasi squadra, il Milan è riuscito a non perdere la propria identità.
Pioli su Ibrahimovic: “E’ un campione assoluto di tecnica, tenacia e carattere. Ha dato un grosso aiuto alla crescita della squadra. Con lui siamo più forti, è difficile dire il contrario“.
Con o senza Ibrahimovic la voglia di vincere ed imporre il proprio gioco è sempre la stessa, segno che lo svedese è riuscito a trasmettere la sua mentalità vincente a tutta la squadra. Detto questo, Zlatan è sempre meglio averlo in campo.

Di Francesco: “Peccato per il gol preso, il secondo, su una palla leggibile. Siamo scappati in ritardo e non coordinati. Peccato per il rigore non ricevuto ma quando i momenti sono difficili non gira tutto nel modo giusto. Forse Ibra è più furbo ed esperto di Sottil, è ancora determinante. Abbiamo palleggiato bene ma siamo stati poco bravi nell’ultimo passaggio e nel chiudere le situazioni create“.
Un Cagliari che a parte gli ultimi quindici minuti ha dato poco filo da torcere alla squadra rossonera.

Per rileggere le dichiarazioni di Zlatan Ibrahimovic radiorossonera.it/interviste/6979/ibrahimovic-mandzukic-rinnovo/

TOP & FLOP
Due prestazioni spiccano sulle altre, quelle di Ibrahimovic e Calabria.

L’ attaccante svedese al rientro dopo il lungo infortunio ha subito preso possesso dell’intero reparto offensivo, guadagnando e trasformando il rigore per l’1-0, e scaraventando in rete il grande assist di Calabria per il 2-0. Quinta doppietta stagionale per lui, monumentale.

Per Calabria ormai non ci sono più parole, parlano i fatti per lui. Crescita esponenziale in questo campionato e la partita di ieri sera ha incorniciato un grande girone d’andata. Un palo nel primo tempo e uno splendido assist per Ibrahimovic nella ripresa. In mezzo tante ottime giocate.

Da rivedere la prestazione di Saelemaekers, due ingenuità gli costano caro e costringono il Milan a giocare in inferiorità numerica per gli ultimi venti minuti di partita. Vista la sua giovane età questi errori potranno solo farlo crescere.

photocredits acmilan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan