Buongiorno Milan, Di Stefano: “Così sarà strutturata la trattativa”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Peppe Di Stefano ha fatto il punto sull’operazione tra Milan e Torino per portare in rossonero il difensore Alessandro Buongiorno

Il Milan resta attivo sul calciomercato e non molla Alessandro Buongiorno, giovane e talentuoso difensore centrale del Torino entrate nel mirino della società di via Aldo Rossi. Oggi, ai microfoni di Sky Sport, l’inviato Peppe Di Stefano ha fatto il punto sull’operazione e la sua fattibilità.

BUONGIORNO MILAN, AGRESTI IN ESCLUSIVA: “VOLONTÀ UGUALI, DESTINO SCRITTO”

“Un buongiorno non è, ma un Buongiorno potrebbe essere”

“Un buongiorno non è, ma Buongiorno potrebbe essere. Mettiamo tutti i condizionali del caso. È una trattativa work in progress, anzi operazione più che trattativa. Il Milan sta provando a strutturare il tutto con i tempi e i modi giusti. Lo vuole fare ovviamente con il Torino ma lo vuole fare anche con l’agente del giocatore Giuseppe Riso. Il difensore è un simbolo del Torino, il capitano granata, qualcosa di più di un semplice giocatore per i piemontesi. E questo ovviamente non va a favore del Milan, che proverà all’ultimo istante, negli ultimi giorni, con una strategia ben chiara. La strategia non è di mettere sul piatto 40 milioni di euro, ma un’offerta intelligente, magari spingendo anche con la volontà del giocatore, e con all’interno della trattativa anche il cartellino di Lorenzo Colombo. Ma per questo, logicamente, c’è di mezzo anche la volontà di Colombo, che ha lo stesso agente di Buongiorno, e del Monza”.

MILAN, DENTRO BUONGIORNO, FUORI… KJAER? IL QUOTIDIANO APRE ALLO SCENARIO

“Difficile, ma non impossibile”

“È una trattativa non semplice, ma non è impossibile. Il Milan proverà a strutturarla così e lo farà nei prossimi giorni e poi vedremo che ne sarà di questa trattativa, che potrebbe chiaramente illuminare totalmente il mercato del Milan. Sembra un mercato in sordina, un mercato di riparazione… c’erano due esigenze: coprire in difesa, fatto con Terracciano e con Gabbia. Chiaramente Buongiorno sarebbe un upgrade. Perché Buongiorno è un colpo che guarda al presente ma anche in prospettiva. Il Milan l’anno prossimo perderà Simon Kjaer, perderà a meno di clamorose sorprese anche Florenzi, che è in scadenza di contratto, e il Milan ha qualche infortunato di troppo in quel reparto. Ecco perchè Buongiorno, italiano, potrebbe fare al caso del Milan di Stefano Pioli in questa seconda parte di stagione. Trattativa che noi preferiamo raccontare davvero un dettaglio alla volta, visto che è ancora in fase di costruzione”.

LEAO MILAN, TUTTOSPORT: “SERVONO IBRAHIMOVIC E LA CURA CAPELLO”

SCORRI IN BASSO PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate