Braida: “Milan, basta algoritmi! Servono giocatori top e dirigenti competenti”