Milan, senti Braida: “All’Inter gira tutto bene… da milanista spero di non portare male!”

I più letti

Andrea Roderi
Studente universitario, appassionato di radio, podcast e Milan. Aspirante giornalista professionista.

Il commento di Braida, ex dirigente del Milan, in vista degli ottavi di Champions League di stasera, con i complimenti a Inzaghi

Una Champions League che aveva visto il Milan tornare (in parte) come protagonista l’anno scorso arrivando fino a un’inaspettata semifinale, ma che quest’anno è terminata molto prima rispetto ai pronostici. L’esclusione dagli ottavi ha ferito i tifosi rossoneri soprattutto per l’ottimo cammino messo in mostra dai cugini nerazzurri, impegnati stasera nella sfida contro l’Atletico Madrid. Sulla partita dell’Inter e sul momento degli uomini di Inzaghi è tornato anche Ariedo Braida, ex dirigente storico del Milan, a Tutti Convocati su Radio24. 

BRAIDA: “GLI ALGORITMI FANNO RIDERE. DIFFERENZA MILAN-INTER? UNA SEMPLICE EQUAZIONE”

Braida, il Milan e l'”augurio” all’Inter…

La vicinanza di Braida al Milan, naturalmente, non è mai stata messa in questione. L’ex dirigente rossonero non l’ha nascosta neanche nel suo intervento per parlare dell’Inter, che vuole puntare certamente a ripetere l’ottimo cammino della passata stagione. Per Braida: “All’Inter in questo momento gira tutto bene… ma non vorrei portare male, da milanista!”. Oltre agli scherzi, però, arrivano anche i più onesti complimenti a una squadra che sta mettendo in mostra una stagione oltre alle aspettative. “Inzaghi è riuscito a dare un’identità precisa, sembra che giochi a memoria” – dice Braida, non risparmiandosi nemmeno sui calciatori: “Difendono e attaccano molto bene, al momento sicuramente una delle migliori squadre d’Europa”.

MILAN DA SCUDETTO? BRAIDA: “NO, META’ CLASSIFICA! E IO SONO INNAMORATO”

…e un occhio ai suoi avversari

Nessun Milan da commentare questa sera, purtroppo per noi e Ariedo Braida. Ma tornando all’Inter, giusto dare un occhio all’Atletico Madrid, squadra che l’ex dirigente conosce bene: “Una società che ho seguito in passato, è una una buona squadra, non una grande squadra”. Il campionato della seconda squadra della Capitale sta però proseguendo discretamente bene, con una lotta per il quarto posto per il momento vinta sull’Atletico Bilbao. La squadra allenata da Simeone siede infatti sul quarto gradino della Liga, dietro a Real Madrid, al sorprendente Girona e al Barcellona di Xavi. In 25 partite ha collezionato 51 punti, segnato 50 gol subendone 26. Numeri molto inferiori rispetto a quelli dell’Inter in Serie A, che valgono comunque all’Atletico la terza differenza reti del campionato. Sugli scudi Alvaro Morata: per lo spagnolo, stasera assente di lusso, 18 reti in 29 presenze.

BRAIDA: “MILAN, BASTA ALGORITMI! SERVONO GIOCATORI TOP E DIRIGENTI COMPETENTI”

SCORRI IN BASSO PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate