Boninsegna: “Juve-Inter per lo Scudetto, il Milan è troppo indietro”

I più letti

Andrea Roderi
Studente universitario, appassionato di radio, podcast e Milan. Aspirante giornalista professionista.

Roberto Boninsegna su Inter, Juve e Milan: le prime due si sfidano per lo Scudetto, la terza è più lontana

Una sosta Nazionali utile al Milan per cercare di mettere in ordine le idee prima del ritorno in campo contro la Fiorentina e provare a rilanciarsi in campionato. Lo scontro tra i rossoneri e i viola non è però l’unica grande sfida in calendario: domenica sera, a Torino, andrà in scena lo scontro in vetta tra Inter e Juventus. Il Milan, purtroppo, osserva unicamente come spettatore: un risultato favorevole, però, potrebbe dare nuove speranze alla stagione.

BONINSEGNA: “MILAN? IO QUASI COME IBRAHIMOVIC! NON SI FECE PERCHE’…”

Il Milan indietro secondo Boninsegna

A dieci giorni da Juventus-Inter, è già cominciata la sfilata degli ex. In una lunga intervista sull’edizione odierna di Tuttosport, Roberto Boninsegna ha parlato della sfida in vetta alla classifica: “In questo momento sono le due squadre migliori del campionato e meritano la posizione che hanno ottenuto. E’ una partita bellissima, la classica. Logicamente spero che l’Inter vinca, anche se per me dopo i nerazzurri ci sono i bianconeri”. Il clima è piuttosto caldo, soprattutto in mancanza di valide alternative nei primi posti. Il Milan, infatti, dopo l’ultimo terribile mese avaro di risultati, appare molto indietro in classifica. Boninsegna: “Se una delle due dovesse prevalere sull’altra staccherebbe le altre rivali in classifica, il Milan fa fatica e ha pareggiato l’ultima a Lecce”. I rossoneri sono ancora troppo indietro in classifica per provare a ridare un assalto alle prime posizioni, ma il risultato dello scontro tra Juventus e Inter potrà comunque essere interessante in tal senso.

MILAN, C’E’ L’OFFERTA PER POPOVIC! I DETTAGLI

La situazione in classifica

Come ha detto Boninsegna, la situazione in classifica è molto chiara e per nulla favorevole al Milan. A condurre, come tutti sanno, è l’Inter di Simone Inzaghi, al primo posto con 31 punti e solo due risultati “negativi” finora registrati. Al secondo posto, segue la Juventus di Allegri, praticamente mai entusiasmante nel gioco ma sempre cinica nei risultati. A -6 dai bianconeri, che sono a quota 29, c’è il Milan di Stefano Pioli. Il Diavolo è ancor aggrappato al terzo posto, ma è costretto a guardarsi più le spalle che altro. Il primo passo dev’essere tornare a vincere, e subito, con la Fiorentina (nonostante la sfida non si mostri come una delle più semplici). In secondo luogo, vedremo il risultato del cosiddetto Derby d’Italia, nella speranza di un passo falso di una delle due (o di entrambe) per tornare a sognare.

IMPALLOMENI: “CORSA SCUDETTO? IL MILAN PUÒ INSERIRSI, MA A UNA SOLA CONDIZIONE”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate