Tag Archives

2 Articles

Posted by redazionevirtuale on

Pagelle Parma-Milan 0-1: Theo gratias!

Pagelle Parma-Milan 0-1: Theo gratias!

Pagelle Parma-Milan. La partita col Napoli ha dato un po’ di sollievo, ma anche la dimensione della stagione del Milan: mediocre. La partita col Parma segnava l’inizio di un treno di partite cruciali. Fondamentale trovare il filotto di vittorie, se si vuole sperare nell’Europa. Last call per il passeggero Pioli, che nella sua città cercava la prima vittoria in trasferta.

Il primo tempo vede il Milan spingere per i primi dieci minuti. Poi encefalogramma piatto per entrambe le squadre. Il secondo tempo si apre con ritmi bassissimi, che il Milan spezza con qualche forcing, ma serve, finalmente, un po’ di fortuna per sbloccarla. A questa squadra manca determinazione, voglia di vincere. A questa squadra manca una vera punta, un vero leader. A questa squadra manca Ibrahimovic. Non sarà certo la soluzione a tutti i mali, soprattutto vista l’età, ma dev’essere un punto di partenza, soprattutto fuori dal campo.

La classifica in campionato rende difficili le speranze europee. L’unica motivazione, l’unica speranza per riscatto ed Europa può chiamarsi Coppa Italia. Diventerà la nostra Champions League. E questo dice tutto, ma proprio tutto, sul momento rossonero

Pagelle:

Donnarumma 6,5: Salva su Gervinho, che però era in fuorigioco. Per il resto, spettatore non pagante. #Sìgio

Conti 7: Salva in due occasioni, soprattutto su Cornelius. Partita attenta in fase difensiva e buona in fase propositiva. In ottica futura, questo Andrea Conti può essere fondamentale. #cONti

Musacchio 7: Suona la carica, in difesa è duro il giusto e non concede nulla. Si porta spesso in avanti ed è più pericoloso di Piatek. #Nopasaran

Romagnoli 6,5: Guida la difesa in un’ottima prestazione dietro. Salva in un’occasione quasi sulla linea. #Ricomiciodaqui

Theo Hernandez 7: Su azione ha segnato più lui di Piatek. Da inizio stagione sempre uno dei migliori per voglia e qualità. #Theogratias

Kessie 5: Ritrova il posto, ma non cambia atteggiamento. Spesso in ritardo o molle, palla al piede commette degli errori degni della Gialappa’s. #Krusic

Bennacer 6,5: Palla al piede si dimostra uno dei pochissimi in grado di dare qualità in impostazione. Valeri grazia mezzo Parma e grazia pure lui del secondo giallo. Su questo, serve più attenzione. #Benecer

Calhanoglu 6: Buon primo tempo, cala nel secondo. Ma è uno dei pochi a provarci con qualità. Ed in questo Milan è già molto. #Moveon

Bonaventura 6: Lotta con grinta, porta su l’attacco da solo. Ancora un po’ di brillantezza da recuperare, ma questo Jack sarà fondamentale. #CuorediJack

Piatek 4,5: Sbaglia tutto o quasi. Si aggira tra l’errore e l’impalpabilità. L’anno scorso prendeva la porta da ogni luogo, quest’anno non la trova nemmeno da pochi metri. Non è il peggiore solo perché Valeri sbaglia due fischi su tre. #Incomprensibile

Suso 5,5: Viene da chiedersi se lo vedremo mai ricevere il pallone non spalle alla porta. Prova ancora la giocata della domenica, ma sempre da solo. E la sbaglia. O torna a deciderle da solo o deve cambiare. Per essere individualisti, bisogna essere campioni. #Suno

Leao 5: Entra al posto di Piatek ed è un fantasma al pari del polacco. L’eventuale arrivo di Ibra sarà determinante anche per lui. #Cosìno

Krunic 6: Dà sicuramente più sostanza e qualità rispetto a Kessie. Il titolare dev’essere lui. #Grrunic

Pioli 6: La squadra crea, ma non è quasi mai pericolosa. Serve cinismo e probabilmente una punta. In difesa, però, non rischia mai. #Stefasì

Federico Rosa

Posted by Redazione Rossonera on

Parma-Milan, il focus sui nostri avversari della prossima giornata

Parma-Milan, il focus sui nostri avversari della prossima giornata

PARMA-MILAN – Sfida importante per il Milan che non può più permettersi di sbagliare. Nell’attesa andiamo conoscere meglio il nostro prossimo avversario.

Ultimo precedente

L’ultima partita del Milan in casa del Parma risale al 20 aprile scorso e terminò 1 a 1 con gol di Castillejo e pareggio di Alves a tre minuti dal fischio finale. 

Precedenti famosi

Una delle vittorie in terra emiliana ricordata con piacere dai rossoneri è sicuramente quella della stagione 2014/2015 con la partita che terminò 5 a 4 per il Milan con i gol di Bonaventura, Honda e De Jong e la doppietta di Menez. 

Ultime gare del Parma

Il Parma arriva allo scontro reduce dal pareggio esterno con il Bologna che ha seguito la vittoria casalinga con la Roma. 

Ultime gare del Milan

Il Milan arriva allo scontro dopo il pareggio interno con il Napoli, che ha seguito l’immeritata sconfitta in casa Juve, e con il disperato bisogno di fare punti e muovere la classifica.

Occhio a…

Dejan Kulusevski, giocatore in uno strepitoso stato di forma che ha già segnato tre reti fin qui e fornito ben cinque assist.

Curiosità sugli avversari

Il Parma è la quarta squadra italiani ad aver più trofei in Europa dopo Milan, Juve e Inter. Nel 2015 quando la società fallì e venne rilevata la nuova proprietà indisse un sondaggio dei tifosi per scegliere il nuovo stemma societario. L’emblema che venne scelto rappresentava uno scudo bianco con croce nera, bordato di giallo e azzurro, con in capo una fascia recante il nome del club e l’anno di fondazione iscritto nel vertice inferiore. Questo stemma durò soltanto un anno e già nel 2016 venne ripreso e riadattato il vecchio emblema dello scudetto con croce e strisce verticali gialloblù.

Allenatore avversario

Roberto D’Aversa ha incrociato il Milan due volte da allenatore ottenendo un pareggio e una sconfitta. Nessun scontro invece tra il tecnico emiliano e Stefano Pioli.

Storico arbitro con le due squadre 

A dirigere la sfida sarà lo stesso arbitro dell’ultimo Parma Milan, ovvero Paolo Valeri. Il fischietto romano ha diretto il Milan 26 volte, con i rossoneri che hanno ottenuto 15 vittorie, 4 pareggi e 7 sconfitte. Tra Serie a e Serie B sono invece 15 gli incroci tra Valeri e il Parma con i gialloblù che hanno vinto 6 volte, pareggiato 7 volte e perso 2 volte. Ad affiancare Valeri ci saranno gli assistenti Liberti e Bresmes, il quarto uomo Illuzzi, il Var Chiffi e l’assistente Var Ceccon. 

Ex e doppi ex

Tra gli ex di questa partita vanno annoverati innanzitutto i tecnici. D’Aversa vestì rossonero nella stagione 1994/1995 anche se non giocò mai, Stefano Pioli cominciò la sua carriera di calciatore nelle giovanili del Parma aggregandosi in prima squadra dal 1982 al 1984. 

Un ex che sarà invece in campo è Juraj Kucka al Milan dal 2015 al 2017 e da quest’estate tesserato con il Parma. 

Tra gli ex che invece domenica non ci saranno ricordiamo Antonio Cassano, al Milan dal 2011 al 2012 e al Parma dal 2013 al 2015, Antonio Nocerino, al Milan dal 2011 al 2014  e al Parma dal gennaio al giugno 2015, Alberto Giardino, al Parma dal 2002 al 2005 anno in cui passa al Milan dove rimane fino al 2008 e Hernan Crespo al Parma dal 1996 al 2000 e al Milan dal 2004 al 2005. 

Giulia Galliano Sacchetto

it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian