Tag Archives

61 Articles

Posted by Redazione Rossonera on

Pagelle Bologna-Milan 0-0: a vincere, è la noia

Pagelle Bologna-Milan 0-0: a vincere, è la noia

PAGELLE BOLOGNA-MILAN 0-0 – Dopo quello casalingo contro il Torino, secondo 0-0 consecutivo per il Milan. I rossoneri falliscono l’ennesimo esame di maturità e sono costretti ad accontentarsi di un +2 sul quinto posto in classifica occupato attualmente dalla Lazio. Gara noiosa e con pochissime occasioni da goal. Un punto che fa comodo a Filippo Inzaghi e rispedisce Gennaro Gattuso nell’occhio del ciclone delle critiche.

PAGELLE BOLOGNA-MILAN 0-0I voti della nostra redazione:

DONNARUMMA 6,5 – Più che tempestiva l’uscita su Palacio nel primo tempo. Sicuro su tutti i palloni ma null’altro da segnalare. #CleanSheet

CALABRIA 6 – Buon primo tempo in costante proiezione offensiva, cala visibilmente nella ripresa. #PiùDiCosìNonPosso

ROMAGNOLI 6,5 – Ottimo rientro dal 1′ del capitano rossonero. Gestisce senza affanni i pochi attacchi del Bologna. #Bentornato

ZAPATA  7- – Per qualità della prestazione, sicuramente il migliore in campo. Si fa notare per qualche recupero palla di grande sostanza. #PiantaStabile

RODRIGUEZ 5,5 – Ordinato, a tratti fin troppo, ma la sua prestazione è certamente condizionata da un Calhanoglu evanescente su tutta la linea. #Semitono

CALHANOGLU 4 – Indifendibile su tutta la linea. #AridateceUn10 (dal 78′ José Mauri 5 – Entra a gara “compromessa” ma riesce comunque a NON dare un contributo utile alla causa. #RisoInBianco)

KESSIÈ 5+ – La “nuova” posizione da mediano gli garantisce meno libertà d’azione e si vede; peccato che quel poco di libertà che riesce a prendersi sfocia la maggior parte delle volte in palloni persi. #NoSense

BAKAYOKO 5 – Qualche palla persa di troppo e una doppia ingenuità gigantesca che gli costa l’espulsione. #PassaggioAVuoto

SUSO 5 – Altra prestazione incolore per l’esterno rossonero. L’impressione è sempre quella: quando la squadra non gira tutti si affidano a lui, ma cosa succede se non gira anche lui? Esatto! Uno 0-0 contro la terzultima in classifica. #SombreroESiesta (dall’85 Laxalt s.v.)

HIGUAIN 5,5  – Primo tempo da assoluto assente ingiustificato. Nella ripresa vive di fiammate che però riescono solo a fare il solletico al portiere felsineo. #Accidioso

CUTRONE 5- – Forse una delle sue peggiori partite in maglia rossonera. Poca precisione offensiva (sia nei tiri che nei passaggi) e l’ormai “celebre” veleno dimenticato negli spogliatoi. #PeterPanPerUnaSera (dal 61′ Castillejo 5 – Buttato nella mischia senza istruzioni precise non riesce a combinare nulla di utile alla causa. #AlloSbaraglio)

GATTUSO 4 – Filippo Inzaghi parcheggia il pullman e per tutta la gara l’allenatore rossonero ordina ai suoi di andarci a sbattere contro. Prima era il 4-3-3, ora il 4-4-2: il problema non sono i moduli, il problema è che questo è calcio e non biliardino. #SenzaParole

PAGELLE BOLOGNA-MILAN 0-0I voti dei tifosi:

Donnarumma 6;

Calabria 5, Romagnoli 6,5, Zapata 6,5, Rodriguez 5;

Suso 4,5, Kessié 5, Bakayoko 5, Calhanoglu 4;

Cutrone 5, Higuain 5;

Castillejo 4, Josè Mauri 5, Laxalt s.v.

Gattuso 4

Donato Boccadifuoco

Posted by Redazione Rossonera on

Pagelle Olympiacos-Milan 3-1: Addio Europa, il Milan si butta via ad Atene

Pagelle Olympiacos-Milan 3-1: Addio Europa, il Milan si butta via ad Atene

PAGELLE OLYMPIACOS-MILAN 3-1 – Siamo fuori! Una gara mal giocata e mal gestita ma è l’intera competizione ad esser stata di basso livello come dimostrano tutte le gare precedenti dove il Milan ha sempre quantomeno zoppicato. Ora non ci resta che resettare al più presto per non portare in campionato i fantasmi europei. Occorre vincere a Bologna in qualunque modo.

PAGELLE OLYMPIACOS-MILAN 3-1 I voti della nostra redazione:

REINA 5.5 – Dove stava andando il buon Pepe sull’angolo del primo gol? Qualsiasi sia la risposta un portiere non può trovarsi oltre il primo palo in quella situazione, nemmeno o soprattutto per protestare. Per il resto buone parate e un mezzo miracolo che gli valgono una insufficienza con attenuanti #Dove vai Pepiniello?

CALABRIA 5 – Senza infamia, senza lode, senza colpe e senza spunti. Una partita di “senza” insomma ma senza far grossi danni #Ad Atene da turista

ZAPATA 6+ – Partita sufficiente per Zap. Regge in difesa, è sfortunato nella deviazione del secondo gol ma è bravo a spingere in porta la palla che stava valendo la qualificazione. #Per le colpe rivolgersi altrove

ABATE 6 – Ancora una buona gara per il vecchio Igna. Attento e preciso, ha dalla sua anche una scivolata disperata da difensore centrale navigato. Il fallo del rigore pare proprio più una fantasia arbitrale che un suo sbaglio #Seconda giovinezza

RODRIGUEZ 5 – La partita di RR è quasi in fotocopia con il suo collega della fascia opposta. Non fa nulla per meritarsi una sufficienza ma almeno non è dannoso #Come mimetizzarsi tra i fili d’erba (dal 85′ HALILOVIC s.v. – Mossa della disperazione, entra, fa una serpentina, porta troppo palla, la perde. Fine. Era più una preghiera che altro. #Preghiera inascoltata)

BAKAYOKO & KESSIÈ 5 – La peggior prestazione da coppia per i due giganti d’ebano. Alternano giocate discrete ad errori marchiani e in fin dei conti non incidono e spesso sono scavalcati dalle giocate di compagni e avversari #Passaggio a vuoto

CALHANOGLU 4 – AAA cercasi giocatore turco di buon livello tecnico smarrito maggio scorso. Come un novello Godot, aspettiamo aspettiamo ma non arriva mai. In 15 mesi da giocatore del Milan ne ha ben giocati forse solo un quarto. La bilancia pende troppo da una parte, Calha… #Perso

CASTILLEJO 4.5 – La partita in sè non sarebbe nemmeno così devastante per i nostri occhi ma pesa quella grave ingenuità sul primo gol. Qualsiasi cosa accada mai distrarsi in quella occasione. Mai! #Cado dalle nubi

CUTRONE 5.5 – Va vicino al gol in un paio di occasioni. La prima se la mangia lui, nella seconda la palla esce di poco. Sostituito senza un motivo valido. #Senza grandi colpe (dal 78′ LAXALT 5 – Voto alle treccine di alto livello artistico-tricotico)

HIGUAIN 5 – Ad agosto avevamo preso Gonzalo a dicembre ci ritroviamo Nikola. Diciamo che c’è qualcosina che non va…  #Funzionale

GATTUSO 5 – Il voto va più all’intera Europa League che alla gara. Una coppa giocata col freno a mano tirato, sperando di sfangarla senza sprecare troppe energie, strategia che alla lunga non ha pagato visti i troppi passi falsi durante la competizione #Errore di strategia

PAGELLE OLYMPIACOS-MILAN 3-1 I voti dei tifosi:

Reina 4.5

Calabria 5, Zapata 6, Abate 6, Rodriguez 5

Castillejo 4, Kessié 5, Bakayoko 5,5, Calhanoglu 3

Cutrone 6, Higuain 5

Gattuso 5

Simone Cristao

Posted by Redazione Rossonera on

Pagelle Milan-Torino 0-0: Gigio salva tutto, Calhanoglu irriconoscibile

Pagelle Milan-Torino 0-0: Gigio salva tutto, Calhanoglu irriconoscibile

PAGELLE MILAN-TORINO 0-0 – Termina a reti bianche il posticipo della 15^ giornata di Serie A tra Milan e Torino. Occasione persa dunque per i rossoneri di Gennaro Gattuso che restano comunque al quarto posto della classifica a +1 sulla Lazio. Tra i migliori in campo: Donnarumma ed Abate; tra i peggiori i giocatori di maggiore qualità: Higuain, Suso e Calhanoglu.

PAGELLE MILAN-TORINO 0-0 I voti della nostra redazione:

DONNARUMMA 7 – Nel primo tempo un miracolo su un colpo di testa ravvicinato di Iago Falque e una bella parate su un diagonale di Belotti; ripresa passata senza affanni. #VolareOhOh

CALABRIA 6,5 – Qualche sbavatura in fase di costruzione ma sempre preciso e puntuale sia nelle chiusure che in fase di ripartenza. #Trenino

ZAPATA 6+ – Buona gestione difensiva, specie sui palloni alti. Contiene “Il Gallo” granata senza troppa fatica. #Conferma

ABATE 7- – Alta prestazione di altissima qualità per il “neo” difensore centrale. Non solo sradica palloni a raffica ma risulta essere molto propositivo fino alla metacampo avversaria. #EquivocoTattico

RODRIGUEZ 6,5 – Primi 45′ costellati da diversi errori difensivi; nella ripresa non sbaglia un colpo e dimostra di avere gamba conducendo gli assalti finali alla porta del Toro. #Certezza

BAKAYOKO 6+ – Non la prestazione alla quale siamo ormai piacevolmente abituati ma tanta corsa e tanta quantità in mezzo al campo. #Imprescindibile

KESSIÈ 6 – Soffre maggiormente rispetto al suo compagno di reparto. Leggermente meglio di “Baka” in fase di copertura ma nettamente impreciso in fase offensiva. #Metodista

CALHANOGLU 4,5 – In 90′ colleziona una serie numerosissima di giocate sbagliate. Guadagna “mezzo voto” per un paio di cambi gioco di alta qualità. #WeMissYou (dal 71′ CASTILLEJO 6,5 – Entra con l’atteggiamento di chi ha voglia di spaccare il mondo ed in parte gli riesce. Spariglia qualche carta sul finale, peccato l’impatto mancato col pallone a centro area che avrebbe potuto cambiare le sorti del match. #Frizzantissimo)

SUSO 5 – Sbaglia diverse giocate e non riesce a garantire neanche il solito apporto in fase difensiva. Lento e prevedibile, non impensierisce mai la difesa del Torino. #Off

CUTRONE 6+ – Primo tempo da assoluto migliore in campo per grinta, lotta e corsa. Nella ripresa, cala d’intensità e si divora una clamorosa occasione da rete. #Innocuo

HIGUAIN 5 – Si impegna, lotta e sgomita ma sbaglia il 90% dei palloni che gli arrivano. Da un bomber di razza come lui ci aspetta ben altro. #TantoFumoPocoArrosto

GATTUSO 5 – La colpa maggiore che gli si può imputare è il non aver sostituito prima l’evanescente Calhanoglu. La seconda, è l’atteggiamento tattico di inizio partita, quando (onestamente) il Torino avrebbe meritato la rete del vantaggio. #Ostinato

PAGELLE MILAN-TORINO 0-0 I voti dei tifosi:

Donnarumma 7,5

Calabria 6, Zapata 6,5, Abate 6,5, Rodriguez 6,5

Suso 4, Kessié 5,5, Bakayoko 5,5, Calhanoglu 4

Cutrone 6, Higuain 5

Castillejo 6,5

Gattuso 5

Donato Boccadifuoco

Posted by Redazione Rossonera on

Pagelle Milan-Parma 2-1: apre Inglese, rimontano Cutrone e Kessiè

Pagelle Milan-Parma 2-1: apre Inglese, rimontano Cutrone e Kessiè

PAGELLE MILAN-PARMA 2-1 – Seconda vittoria consecutiva in rimonta per il Milan di Gennaro Gattuso: dopo il match d’Europa League contro il Dudelange anche quello di Serie A contro il Parma vede la squadra avversaria portarsi in vantaggio ma perdere la sfida. Tra i migliori in campo, Abate in un quasi inedito ruolo di difensore centrale oltre che un Bakayoko sempre più padrone della mediana e un Cutrone ormai pressoché irrinunciabile.

PAGELLE MILAN-PARMA 2-1 – I voti della nostra redazione:

DONNARUMMA 6+ – Pomeriggio di ordinaria amministrazione: valutazione positiva sia per la freddezza e la precisione con cui gestisce la palla con i piedi, sia per la prontezza con cui avvia un paio di contropiedi nella ripresa. #Camomilla

CALABRIA 5,5 – Degli 11 titolari in campo è quello che fa più fatica soffrendo gli avversari diretti. Qualche sbavatura di troppo sia in fase difensiva che in fase offensiva. #Svagato

ABATE 7+ – Un solo errore che potrebbe costar caro nel primo tempo; tolto quello, prestazione maiuscola al limite della perfezione da centrale di difesa, ripetiamo, da centrale di difesa! #Sorpresa

ZAPATA 6,5 – Ordinato, a tratti ordinatissimo. Gestisce bene i palloni alti difensivi e quelli bassi offensivi che avviano le nostre azioni. #Certezza

RODRIGUEZ 6 – Prestazione ampiamente sufficiente per il terzino svizzero ma le sue recenti ed ottime uscite hanno contribuito ad alzare la soglia delle aspettative; aspettative a tratti non rispettate per qualche imprecisione palla al piede. #Pendolo

JOSÈ MAURI 6 – Ottimo l’impatto con la gara ma la qualità della sua prestazione scende col passare dei minuti. Non è un caso se è il primo rossonero ad abbandonare in campo. #CarburanteInRiserva (dal 53′ Borini 5,5 – Intendiamoci: dal punto di vista tattico riesce sufficientemente a svolgere il proprio compito ma tecnicamente sbaglia almeno la metà dei palloni giocabili. #VorreiMaNonPosso

BAKAYOKO 7 – Altra prova esemplare per il mediano francese. Fa, disfa e copre ottimamente le linee di passaggio avversarie. Peccato per la cifra molto alta, altrimenti nessuno ad oggi farebbe fatica ad invocare un suo riscatto. #PietraAngolare

KESSIÈ 6,5 – Partita a due facce trascorsa tra alti e bassi: peggio del solito in fase di ripiegamento e nella conduzione di alcuni contropiedi sul finale di gara; meglio del solito la sua presenza in fase offensiva e la lucidità con la quale si presenta dal dischetto per siglare il goal del definitivo 2-1. #Moneta

SUSO 6,5 – Si fa notare per alcune importanti assistenze nei primi 45′, la sua prestazione cala nella ripresa ma non compie nessun errore evidente e rappresenta sempre un’importante valvola di sfogo per i propri compagni. #LucineNatalizie (dall’89′ Castillejo s.v.)

CALHANOGLU 6 – I cambi gioco ci sono, i tiri anche ma se i primi iniziano a diventare efficaci e precisi, i secondi appaiono poco convinti e forzati. La strada è quella giusta ma ci vorrà ancora del tempo prima di vederlo tornare ai suoi livelli. #BalisticaATratti

CUTRONE 7,5 – Minuto 55: il Milan è sotto per 1-0, Patrick recupera di forza una palla ai limiti dell’area di rigore avversaria, avvia l’azione e la conclude con un preciso destro sul palo lontano. Per atteggiamento e dedizione alla causa è per distacco il migliore in campo; sicuri che non sia già un grande attaccante? #Predestinato

GATTUSO 7 – 3 partite e 3 moduli diversi in 7 giorni: 2 vittorie e 1 pareggio subito a tempo scaduto. Basterebbero questi dati oggettivi a far del nostro allenatore un buon stratega ma, limitandoci alla gara di oggi, ha il merito di preparare al meglio la partita e di sistemarla in corso nonostante la botta psicologica dello svantaggio. #Eclettico

PAGELLE MILAN-PARMA 2-1 – I voti dei tifosi:

Donnarumma 6;

Calabria 6, Abate 7, Zapata 6,5, Rodriguez 6;

Kessiè 6,5, Bakayoko 7,5, Josè Mauri 5,5;

Calhanoglu 5,5, Suso 6, Cutrone 7,5;

Borini 5, Castillejo 6;

Gattuso 6,5.

Donato Boccadifuoco

Posted by Redazione Rossonera on

Pagelle Milan-Dudelange 5-2: Il Diavolo scherza col fuoco ma non si brucia

Pagelle Milan-Dudelange 5-2: Il Diavolo scherza col fuoco ma non si brucia

PAGELLE MILAN-DUDELANGE 5-2 – Rischio! Il Milan sfida la sorte contro i modestissimi avversari del Dudelange andando sotto 1-2 all’ora di gioco. Poi in un quarto d’ora i cambi e un pizzico di voglia in più ribaltano la gara. Ora testa al Parma perchè domenica si torna subito in campo e il livello della sfida sarà di tutt’altro spessore.

PAGELLE MILAN-DUDELANGE 5-2 – I voti della nostra redazione:

REINA 6 – Incolpevole sui gol, due diagonali forti e precisi da distanza ravvicinata, regala al (poco) pubblico un’uscita petto in fuori stile libero anni 80. #Scusate ma non è colpa mia

CALABRIA 5.5 – Corre, lotta e sbuffa ma è un po’ pasticcione. Ora la domanda che sorge spontanea è una soltanto: riuscirà il nostro eroe a giocare contro il Parma la terza partita in una settimana? #Paolino Paperino

SIMIC 6.5 – Bravo Stefan! Non giocava da circa un anno e all’esordio con la nostra maglia è lucido, concentrato e cattivo q.b. Ovviamente va fatta la tara con la pochezza avversaria ma l’atteggiamento è quello giusto e questo vale mezzo voto in più #Primo esame: passato!

ZAPATA 6 – Gioca una partita solida e di sostanza, senza fronzoli e svolazzi con i giri del motore al minimo. Cristian, ti prego, continua così ancora per un mesetto. We need you! #Minimo sforzo, massimo risultato

LAXALT 5 – Diego così non va. C’è la corsa, la voglia ma manca sempre 30 per far 31. Potremmo anche sorvolare su qualche amnesia difensiva se ci fosse una fase offensiva di alto livello (Serginho style) ma per ora ancora non è così. #L’allievo si impegna ma ancora non riesce

HALILOVIC 5 – Per 10 minuti la sua partita è più che sufficiente. Sa toccare la palla con qualità, a volte anche portandola troppo ma il non trascurabile problema è che le partite di calcio durano giusto un filino di più. Caro Alen, forse non siamo fatti semplicemente l’uno per l’altro. #Ingiudicabile

BAKAYOKO 6 – Nelle precedenti due partite di Europa League in casa aveva fatto una fatica incredibile. Un mesetto dopo sembra che con la nostra maglia stia giocando il cugino forte. Riguadagnato alla causa tanto che un cero all’Altissimo è stato acceso per vegliare sul piede vittima di un pestone nel finale. #Dottor Baka and Mr Hyde

BERTOLACCI 4.5 – Dopo più di 50 presenze in rossonero mi sto ancora chiedendo quale sia il reale valore di questo ragazzo che l’anno scorso ha fatto il titolare in una squadra di A (il Genoa) e contro il Dudelange non riesce nemmeno a restare sopra la linea di galleggiamento. #Quanto pesa la maglia del Milan…

CALHANOGLU 6.5 – Toh, chi si rivede! Hakan ricomincia ad esser vivo, elettrico e nel quarto d’ora che fa svoltare la gara c’è molto del suo. Ancora non è all’altezza del rendimento dei primi mesi del 2018 ma almeno iniziano a vedersi piccoli-grandi segnali incoraggianti. Hakan diccelo pure: #Odio le mezze stagioni

HIGUAIN 5 – Il Pipita in versione svogliato. Corricchia per il campo, sbaglia qualche controllo di troppo, i passaggi non sono efficaci come nelle serate migliori e anche le conclusioni a rete sono poco pericolose. Tutta colpa del fastidio alla schiena rivelato da Mr Gattuso a fine gara? #Aridatece Gonzalone

CUTRONE 7 – L’unico giocatore che attacca la spina al primo minuto e la stacca soltanto al momento del cambio. Solo applausi per Patrick che affronta la gara come si dovrebbe sempre fare. Arrivava da qualche gara difficile, ora ha segnato e per una punta questa è la medicina migliore. #AltaTensione Cutrone

SUSO 6.5 – L’effetto elettroshock è efficace sul moribondo Milan di inizio secondo tempo. Jesus da la scossa (qualitativa) e fa svoltare la gara evitando la figuraccia storica. Grazie Susito. #Possibile che non riusciate a fare senza di me?

JOSE MAURI 6.5 – Entra, lotta, combatte e aumenta anche un po’ il tasso qualitativo del centrocampo. Buon ingresso in campo, non c’è che dire. Scala qualche gerarchia e si candida a primo cambio a metà? #La garra nana

BORINI 6 – Gioca 10 minuti e si unisce alla goleada di fine gara segnando il quinto gol. #Gol

GATTUSO 6 – L’approccio alla gara nei primi 10-15 minuti è discreto, poi la squadra si siede e anzi a volte pare proprio sdraiarsi e questo non va bene. Queste gare sono quelle che ogni allenatore vorrebbe evitare ma è anche passando da queste serate che ci si forma a tutto tondo. Bravo a rimettere sulla giusta rotta una squadra che stava andando alla deriva e una gara che aveva preso una bruttissima piega. #Pericolo scampato

PAGELLE MILAN-DUDELANGE 5-2 – I voti dei tifosi:

Reina 6; Calabria 5.5 ; Zapata 6; Simic 6; Laxalt 5; Halilovic 5; Bakayoko 6; Bertolacci 4; Calhanoglu 6; Cutrone 7; Higuain 4.5; Suso 7; Jose Mauri 6,5; Borini 6; Gattuso 5

Simone Cristao

Posted by Redazione Rossonera on

Pagelle Lazio-Milan 1-1: Correa gela i rossoneri al 94′

Pagelle Lazio-Milan 1-1:  Correa gela i rossoneri al 94′

PAGELLE LAZIO-MILAN 1-1 – Pareggio beffa per il Milan in quel dell’Olimpico. I rossoneri si portano in vantaggio con una rete di Kessiè al 78′ e vengono raggiunti dalla Lazio con una bella rete di Correa ben oltre il 90′. Gara ben interpretata dai rossoneri di Gennaro Gattuso nonostante le moltissime defezioni, risultato che più che demoralizzare deve inorgoglire per la personalità con il quale è arrivato. La corsa Champions rimane apertissima.

PAGELLE LAZIO-MILAN 1-1 – I voti della nostra redazione:

DONNARUMMA 7 – Prestazione di altissimo livello per il numero 99, da vedere e rivedere la splendida parata su Wallace. Oggettivamente incolpevole sul goal subito. #Gattorumma

ABATE 6,5 – Gara attenta e diligente per il terzino rossonero. Ottimo in fase di copertura e quasi mai in affanno contro i diretti avversari. #Sorprendente 

ZAPATA 6,5 – Guida il reparto arretrato con grande personalità giganteggiando sui palloni alti. Piccole sbavature qua e là ma niente che possa inficiare una sufficienza pienissima. #Fosforo

RODRIGUEZ 7 – Le sue prestazioni non sorprendono più: ogni pallone nei piedi dello svizzero è in cassaforte. Leggermente meno bene di altre volte (ma sono sottigliezze) in fase difensiva, per il resto nessun sbavatura. #ZeroErrori

CALABRIA 6,5 – Partita dai due volti: nella prima frazione di gara soffre costantemente le scorribande biancoceleste; nella ripresa acquista personalità, consapevolezza e confeziona l’assist vincente per Kessié. #Golia

KESSIÈ 7+ – Il “+” è il giusto premio per essere riuscito a spedire la palla in fondo al sacco; il voto è frutto di una partita esemplare specie in fase di interdizione. #CertezzaAssoluta

BAKAYOKO 7 – Con la gara dell’Olimpico salgono a 4 le partite consecutive in cui il centrocampista rossonero si contraddistingue come uno dei migliori in campo. Così come Zapata, perde raramente un contrasto aereo (e non solo), preziosissimo il suo apporto agonistico per tutti i 90′. #ChiedeteScusaATiémoué

BORINI 5 – Colleziona una serie di errori grossolani nei primi 45′ poi sale di ritmo ed intensità garantendo equilibrio tattico e sfiorando la rete nella ripresa con un bel destro da fuori area. Troppo poco per garantirgli la sufficienza. #FuoriContesto

CALHANOGLU 6+ – Dei 3 d’attacco è sicuramente il più vivo come dimostra il suo continuo svariare lungo il fronte offensivo e qualche giocata di buon livello. Intendiamoci: è ancora il lontano parente del giocatore visto nella seconda parte della scorsa stagione ma il sentiero romano imboccato ieri dal numero 10 potrebbe essere quello giusto. #ScintillaVitale

SUSO 5,5 – Troppo spento per essere vero nella prima frazione di gara, leggermente meglio nella ripresa ma mai incisivo e nel vivo del gioco. Un passaggio a vuoto può sicuramente starci, peccato sia arrivato in una partita così importante. #Nebbia

CUTRONE 5+ – Gara incredibilmente complicata per il giovane attaccante rossonero: in area avversaria circolano pochi palloni ma anche quei pochi li sbaglia controllandoli male. Utile a tratti in fase di ripartenza ma davvero troppo poco per potergli garantire un voto più alto.  #PesceFuorDAcqua

GATTUSO 7 – Gli alibi non andrebbero elencati ma sono talmente importanti da non poter essere nascosti sotto al tappeto. Praticamente perfetto nella preparazione della gara e nel trasmettere ai “comprimari” scesi in campo il giusto spirito di gruppo. Mancano dei cambi? Probabile, ma ricordatevi cosa accadde nei minuti finali del derby. #MaestroMiyagi

PAGELLE LAZIO-MILAN 1-1 – I voti dei tifosi:

Donnarumma 7; Abate 6,5, Zapata 6,5, Rodriguez 7; Calabria 6,5, Kessiè 7, Bakayoko 7, Borini 5; Calhanoglu 6, Suso 6, Cutrone 5,5; Gattuso 6,5.

Donato Boccadifuoco

Posted by Redazione Rossonera on

Pagelle Milan-Juventus 0-2: Mandzukic apre, Ronaldo chiude. Higuain sbaglia un rigore e si fa espellere

Pagelle Milan-Juventus 0-2: Mandzukic apre, Ronaldo chiude. Higuain sbaglia un rigore e si fa espellere

PAGELLE MILAN-JUVENTUS 0-2 – Niente da fare per i rossoneri di Gennaro Gattuso, la Juventus espugna San Siro grazie alle reti di Mandzukic e Cristiano Ronaldo. Un Milan che nel complesso ha disputato una prova sufficiente ma pecca nelle sue individualità più importanti: Suso sparisce, Higuain prima sbaglia un rigore (calciato male) e poi si fa espellere per proteste. Tra le note positive di serata: la buona prestazione della diga di centrocampo KessièBakayoko e un quarto posto distante solo 1 punto.

PAGELLE MILAN-JUVENTUS 0-2I voti della nostra redazione:

DONNARUMMA 5,5 – L’errore sul goal di Mandzukic è evidente: o si esce o si sta in porta, mai mezze misure. Tolto questo, il portiere rossonero è stato protagonista di buone parate. #StaseraNonEsco

ABATE 6 – Considerando il cliente scomodo da fronteggiare, offre una prova più che discreta in fase difensiva ma altamente lacunosa dalla metacampo in su. #SulPezzo (dal 74′ Borini 6 – Prestazione senza infamia e senza lode, difficile scendere nel dettaglio dei suoi 20′ in campo #CartellinoTimbrato

ZAPATA 6+  – Concentrato e puntuale nelle chiusure. Partita attenta e di sacrificio per il difensore colombiano apparso in buona serata. #Fosforo

ROMAGNOLI 6,5 – Dalle sue parti Ronaldo non sfonda mai! Guida il reparto con autorità e trattiene Higuain da ulteriori reazioni dopo la sua espulsione. #Maturo

RODRIGUEZ 5,5 – Probabilmente la sua prestazione peggiore di questa stagione. Contrasta in ritardo Mandzukic sul primo goal bianconero e perde qualche pallone in fase di impostazione. #OraSolare

KESSIÈ 6,5 – Infaticabile come non mai in fase di recupero palla. Prestazione leggermente macchiata da qualche palla persa e troppa fretta nel volersi liberare della stessa. #ForestaAmazzonica

BAKAYOKO 7 – Partita dopo partita il centrocampista rossonero sta pian piano dimostrando i motivi per cui è stato acquistato (seppur in prestito). Vince diversi contrasti a centrocampo (sia di piede che di testa) e, al netto, di qualche sbavatura sulla propria trequarti è senza dubbio il miglior milanista in campo. #BakaYoukoso*

*In giapponese “Youkoso” si traduce letteralmente con “felice di vederti”

SUSO 5 – L’unica sua giocata degna di nota è un tunnel sopraffino a metacampo, per il resto scompare praticamente per tutta la partita. #BocciatoAllEsame

CALHANOGLU 5+ – Gioca non al massimo della forma e si vede. Prova a rendersi protagonista di intercetti e verticalizzazioni ma i suoi tentativi sono assolutamente vani. Sembra che qualcuno gli abbia rubato il talento #SpaceJam (dal 74′ Laxalt 4,5 – In 20 minuti commette più errori di tutti i suoi compagni messi insieme favorendo, peraltro, il raddoppio bianconero. #Marchiano

CASTILLEJO 6 – Dà l’anima per tutta l’ora di gioco in cui resta in campo. Non che si sia contraddistinto per chissà quali giocate ma la sua presenza in pressing offensivo e difensivo è costante e va premiata. #Jalapeno (dal 61′ Cutrone 5,5- – Entra con lo stesso atteggiamento di sempre ma sbaglia qualche stop che avrebbe consentito alcune ripartenze importanti. #Ingolfato

HIGUAIN 4 – Si appropria di un rigore non suo, lo calcia male e si fa espellere per troppo nervosismo. Credo non si debba aggiungere altro. #Delusione

GATTUSO 6,5 – Prepara bene il piano partita , tant’è che la squadra continua a giocare nonostante lo svantaggio iniziale. Nella ripresa mescola il mazzo di carte a propria disposizione nel tentativo di riprendere la gara ma senza jolly era davvero tosta. #Cresciuto

PAGELLE MILAN-JUVENTUS 0-2 I voti dei tifosi:

Donnarumma 5,5; Abate 5, Zapata 6, Romagnoli 6, Rodriguez 5; Calhanoglu 4,5, Kessiè 6,5, Bakayoko 7, Suso 5; Higuain 4, Castillejo 5,5; Laxalt 4, Cutrone 6.

Donato Boccadifuoco

Posted by Redazione Rossonera on

Pagelle Betis-Milan 1-1: Suso risponde a Lo Celso

Pagelle Betis-Milan 1-1: Suso risponde a Lo Celso

PAGELLE BETIS-MILAN 1-1 – 1 punto prezioso quello che il Milan riesce a portare a casa dalla trasferta europea contro il Betis. Primo tempo opaco per i rossoneri di Gennaro Gattuso che subiscono la rete dell’iniziale svantaggio ad opera di Lo Celso. Nella ripresa, Suso prende per mano la squadra e la trascina fino al goal del pareggio su punizione. Nel finale tanti infortuni e l’impressione che il pari andasse bene ad entrambe le contendenti. Classifica corta per un Milan che probabilmente si giocherà la qualificazione all’ultima giornata sul campo dell’Olympiacos.

PAGELLE BETIS-MILAN 1-1 – I voti della nostra redazione:

REINA 6,5 – Non esattamente una prestazione lucidissima da parte del numero 1 rossonero ma la parata salva risultato sul finale gli garantisce un’ampia sufficienza. #SaleEPepe

MUSACCHIO 6 – Partita ordinata in fase di impostazione con lievi incertezze difensive. Niente di particolare da segnalare. (dall’83’ ROMAGNOLI s.v.) #CalmaPiatta

RODRIGUEZ 6 – Qualche buon cambio gioco, discreta gestione del pallone e pochissima fase offensiva. Nel complesso offre una prova sufficiente #Classico

ZAPATA 5,5 – Rispetto ai due compagni di reparto commette un maggior numero di errori difensivi; non gravi, ma errori. #Svagato

LAXALT 6- – L’impressione è che in quel ruolo faccia proprio fatica: disordinato in entrambe le fasi e poco costruttivo quando il suo aiuto in fase avanzata sarebbe ben gradito. #Timido (dal 76′ ABATE 5,5 – Gioca pochi minuti ma riesce a mettersi in mostra per un paio di errori di controllo palla e un cambio gioco da brividi a ridosso della propria area di rigore. #Confuso

CALHANOGLU 6+ – Nel primo tempo è l’unico che riesce a dare fantasia alla manovra offensiva con un paio di ottime imbeccate centrali. Nella ripresa cala vistosamente sia dal punto di vista fisico che tecnico. #RidateciIlVeroCalha (dall88′ BERTOLACCI s.v.)

BAKAYOKO 6- – Ha il merito di tamponare finché può le scorribande avversarie in zona centrale e si rende protagonista involontario sul goal di Suso. Troppo discontinuo e pasticcione con il pallone tra i piedi. #WaitingFor

KESSIÈ 6,5 – Dove lo metti sta! Anche stasera Franck gioca una partita tutta cuore, grinta e corsa. Nel finale viene rimandato in campo dopo essersi accasciato sul terreno di gioco per la stanchezza. A volte servirebbero 11 Kessié. #Eroico

BORINI 4,5 – Poche chiacchiere: stasera non ne indovina una neanche per sbaglio. Male in fase offensiva ed ancor peggio in ripiegamento. #Bocciato

SUSO 7 – All’esterno spagnolo bastano 20 minuti della ripresa per mettere in chiaro le cose: le azioni offensive del Milan passano tutte dai suoi piedi. Prima Lopez toglie dal sette un suo tiro a giro, poi non può nulla su una punizione al veleno che si insacca alle sue spalle. #Rabdomante

CUTRONE 5 – Partita complicatissima per il giovane Patrick stretto nella morsa dei difensori biancoverdi. Rispetto ad altre prestazioni commette numerosi errori di controllo palla non riuscendo a far salire i propri compagni di squadra. #SerataNo

GATTUSO 6 – Fa quello che può con una squadra che definire incerottata sarebbe davvero un eufemismo. Bravo a muovere alcune pedine sullo scacchiere di gioco nei secondi 45′. #Lucido

PAGELLE BETIS-MILAN 1-1 – I voti dei tifosi:

Reina 6+; Musacchio 6, Zapata 5,5, Rodriguez 5,5; Kessié 6, Borini 4, Calhanoglu 5,5, Laxalt 5,5, Bakayoko 6; Suso 6,5, Cutrone 5,5; Abate 3.

Donato Boccadifuoco

 

Posted by Redazione Rossonera on

Pagelle Udinese-Milan 0-1: provvidenza Romagnoli la decide al minuto 97

Pagelle Udinese-Milan 0-1: provvidenza Romagnoli la decide al minuto 97

PAGELLE UDINESE-MILAN 0-1 – Terza vittoria consecutiva per il Milan di Gennaro Gattuso e ancora una volta arriva nei minuti di recupero grazie al capitano Alessio Romagnoli. Partita di sofferenza viste le tante defezioni e l’uscita anzitempo dal campo di Gonzalo Higuain ma i rossoneri riescono a portare a casa tre punti e la certezza di essere ancora al quarto posto della classifica in concomitanza con la Lazio.

PAGELLE UDINESE-MILAN 0-1 – I voti della nostra redazione:

DONNARUMMA 6,5 – Sicuro tra i pali e anche nelle uscite alte. Soliti piccoli errori di gestione con la palla tra i piedi ma niente che vada ad inficiare la sua prestazione. #Ascensore

ABATE 6 – Primo tempo sottotono e con qualche imprecisione di troppo. Nella ripresa si rende protagonista di un paio di buoni recuperi difensivi e ha il merito di farsi trovare pronto a dispensare palloni nell’arrembaggio finale. #Utile

ZAPATA 5,5 – Probabilmente uno dei peggiori tra le fila rossonere. Soffre gli inserimenti di Lasagna ed è costantemente in difficoltà sulle ripartenze friulane. Prestazione sicuramente rivedibile ma non eccessivamente negativa. #Distratto

ROMAGNOLI 7,5 – Prestazione difensiva da 6,5 considerando che spesso deve rimediare agli errori del proprio compagno di reparto. Il voto in più è frutto degli ultimi eccezionali 30 secondi della sua partita: sradica un pallone impossibile a centrocampo e ha la freddezza di calciare con lucidità 40 metri più avanti. Eroe! #OhCapitanoMioCapitano

RODRIGUEZ 6 – Sulla propria fascia di competenza ormai è una certezza: non perde un pallone che sia uno. Manca un po’ nella spinta offensiva, ragion per cui raggiunge la sufficienza ma non la supera. #Lucchetto

SUSO 6,5 – Magari non incisivo ed efficace come sempre, se ne mangia uno importante ma… ma alla fine c’è sempre. Si diceva che sapeva giocare solo da esterno, invece viene trasformato in trequartista e lo fa bene, risultando decisivo poi nell’azione del goal. Rino lo elogia a fine partita: “La cosa di cui sono fiero? Vedere Suso fare il trequartista nella zona centrale, l’anno scorso non l’avrebbe fatto..” Bravo Susito. #Siuuuuuuuso

KESSIÈ 7 – Gioca “zoppicando”, ha dolore ma non si ferma. Un leone nella savana, aspetta la preda e la attacca, sradica palloni, riesce anche a fare buone giocate palla al piede, è un Frank the Tank immenso. Magari non sempre lucido, magari a volte sbaglia giocata, altre l’uscita, altre non fa la scelta giusta, ma questo ragazzo ha solo 21 anni….e fa impressione! #BenjaminButton

BAKAYOKO 7 – Avevamo già visto qualcosa di positivo contro il Genoa, oggi il gigante francese sfodera una prestazione da 7 pieno. Sradica e recupera palloni a volontà, cerca sempre la giocata verticale (aiutato anche dal fatto che viene da un altro calcio), lotta e non si risparmia…e insieme a Kessiè fa da diga a centrocampo.
BAKA, BAKA-BAKA…BAKA-BAKA.. KESSIE, KESSIE-KESSIE…KESSIE-KESSIE..KESSIE!  #LaNuovaKoloYaya

LAXALT 5,5 – Bisogna dargli tempo, non è un 4 di centrocampo e si vede, ma cerca di fare il suo. Fa fatica a saltare l’uomo, ma non gli si può rimproverare come impegno. Necessità di tempo, ne avrà e farà bene. #TempoAlTempo (dal 73′ BORINI 6 – Prestazione senza infamia e senza lode per l’11 rossonero, regala 20 minuti di ordine tattico. #BuonCompitino

HIGUAIN 5,5 – Pochi minuti in campo ma una prestazione che non può raggiungere la sufficienza per via di alcuni palloni persi spalle alla porta. L’infortunio alla schiena lo costringe ad uscire anzitempo ma la speranza è quello di ritrovarlo in campo domenica prossima contro la Juventus. #Acciaccato (dal 35′ CASTILLEJO 6,5 – Entra dal nulla al posto di Gonzalo. È una scheggia impazzita, corre, sgomita, salta, prova il dribbling, si lancia all’attacco, difende ma soprattutto un plauso per l’esultanza: al gol di Romagnoli sembra un omino di Sensible Soccer, che alza le braccia, corre e sparisce dallo schermo! SPLENDIDO! “Lotta, cade, si rialza…sempre vincerà” #Mazinga

CUTRONE 6 – Soffre maledettamente la marcatura dei difensori bianconeri ma ha il merito di non demoralizzarsi e giocare nel migliore dei modi il pallone della vittoria al minuto 97. Vuoi o non vuoi è sempre indispensabile. #Ossigeno

GATTUSO 7 – Considerate le assenze pesanti, dispone la squadra al meglio sia tatticamente che tecnicamente. Buona la gestione dei cambi, ottima la mentalità che finalmente pare essere riuscito a trasmettere a tutta la squadra. #Condottiero

PAGELLE UDINESE-MILAN 0-1 – I voti dei tifosi:

Donnarumma 6,5; Abate 6, Zapata 5,5, Romagnoli 8, Rodriguez 6; Suso 6,5, Kessiè 7, Bakayoko 7, Laxalt 5,5; Higuain 5, Cutrone 6; Castillejo 7, Borini 6, Gattuso 7

Posted by Redazione Rossonera on

Pagelle Milan-Genoa 2-1: Romagnoli scaccia le streghe al 91′

Pagelle Milan-Genoa 2-1: Romagnoli scaccia le streghe al 91′

PAGELLE MILAN-GENOA 2-1 – Tutto è bene ciò che finisce bene: nella notte di Halloween il Milan di Gennaro Gattuso scaccia le streghe e si impadronisce del quarto posto in classifica in coabitazione con la Lazio. Gara sbloccata da Suso al 5′, al 58′ autorete sfortunata di Romagnoli ma al minuto 91 è lo stesso capitano rossonero a disegnare una parabola da 3 punti da fuori area dopo un’uscita avventurosa del portiere del Genoa, Radu.

PAGELLE MILAN-GENOA 2-1 – I voti della nostra redazione:

DONNARUMMA 6,5 – 2 parate di ordinaria amministrazione e poi un miracolo su Lazovic nella ripresa; “macchia” la sua prestazione con la solita incertezza con la palla tra i piedi. #Bentornato

MUSACCHIO 6,5 -Per distacco, il migliore tra i 3 centrali di difesa schierati stasera. Sbaglia un goal nel finale di gara ma dietro è una sicurezza. #TitolareIndiscusso

ROMAGNOLI 7 – L’autorete è il simbolo della serata no del capitano rossonero, protagonista di alcune sbavature di troppo in fase difensiva, ma il goal da 3 punti realizzato al 91′ alza decisamente il suo voto. #7InPagella8SulCampo

RODRIGUEZ 6+ – Qualche imprecisione di troppo sia in fase di costruzione sia in fase di non possesso ma sufficienza ampiamente meritata per la solita lucidità con cui gestisce le situazioni più complicate. #Sinapsi

KESSIÈ 6+ – Gioca una partita complicatissima ma riesce a destreggiarsi con serenità e grinta (specie nella fase finale della gara). #Abnegazione

BAKAYOKO 6 – Fino all’episodio del goal genoano, uno dei migliori in campo, peccato davvero ma stasera potrebbe aver trovato il suo ruolo in questo Milan. #Scherzetto

CALHANOGLU 6 – Partita dalle due facce per il turco rossonero: in fase di costruzione sbaglia quasi tutto ma in fase di copertura riesce a contenere più volte i pericoli provocati dalla squadra di Juric. #ViceBiglia? (dall’83’ Castillejo s.v.)

SUSO 7 – Pronti via e lo spagnolo apre le danze con una fucilata da fuori area. Sparisce dal campo nella fase centrale del match ma si riaccende nel finale quando tutta la squadra si aggrappa letteralmente a lui. #Dolcetto

LAXALT 5,5 – Probabilmente il peggiore in campo tra i titolari: nessuna azione degna di nota nella trequarti offensiva e tanta sofferenza in copertura. #PolveriBagnate (dal 63′ Abate 5 – Riesce a sbagliare il 90% delle azioni che transitano dalla sua postazione. #FileNonTrovato

HIGUAIN 6- – Si accende in una sola occasione ben sventata da Radu ma non riesce ad incidere come suo solito lungo tutta la gara. #TurnoDiRiposo

CUTRONE 5,5 – Se possibile, fa ancora più fatica del suo compagno di reparto ma rimedia con tanto pressing difensivo nella propria trequarti. #Spuntato

GATTUSO 6,5 – Dimostra tanto coraggio nella scelta del modulo e degli interpreti ma d’altronde è stato spesso criticato per la mancanza di inventiva in fatto di schemi e stili di gioco, ergo well done Rino! #Rivincita

PAGELLE MILAN-GENOA 2-1 – I voti dei tifosi:

Donnarumma 6,5; Musacchio 6,5, Romagnoli 7, Ricardo Rodriguez 6,5; Kessiè 6, Bakayoko 5, Laxalt 5,5, Calhanogli 5,5, Suso 7; Higuain 6, Cutrone 5,5; Abate 5, Castillejo 6; Gattuso

Donato Boccadifuoco

it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian