Tag Archives

46 Articles

Posted by Redazione Rossonera on

Pagelle Sassuolo-Milan 1-4: Suso in serata di grazia, Biglia e Bonaventura in sofferenza

Pagelle Sassuolo-Milan 1-4: Suso in serata di grazia, Biglia e Bonaventura in sofferenza

PAGELLE SASSUOLO-MILAN 1-4 – I rossoneri di Gennaro Gattuso tornano alla vittoria e lo fanno in modo decisamente convincente imponendosi per 4-1 sul campo del Sassuolo. Ottima la prestazione di Suso (autore di una doppietta), decisamente meno invece quelle di Biglia e Bonaventura. Grazie ai 3 punti ottenuti stasera, il Milan sale a quota 9 punti in classifica con una gara ancora da recuperare.

PAGELLE SASSUOLO-MILAN 1-4 – I voti della nostra redazione:

DONNARUMMA 6+– Protagonista di una discreta parata su un tiro ravvicinato di Di Francesco, il resto è ordinaria amministrazione. SICUREZZA

ABATE 7- – Il salvataggio in scivolata su Di Francesco vale decisamente 1 punto in più in pagelle, il “-” è per i piccoli errori di inizio partita (dal 90′ Calabria s.v.). RITROVATO

MUSACCHIO 6+– Solido in marcatura e preciso in fase di costruzione, nient’altro di particolare da segnalare. OROLOGIO

ROMAGNOLI 6+– Guida la difesa col piglio del capitano non soffrendo mai nessun avversario diretto. SOLIDO

RODRIGUEZ 6 – Meno incisivo rispetto alle ultime uscite stagionali ma comunque positivo, specie in fase di copertura. PRESENTE

BIGLIA 5,5 – Primo tempo davvero lontano dai suoi standard (rischia almeno 1 rosso ed un rigore); nella ripresa torna ad essere l’uomo d’ordine che tutti conosciamo. ALTALENA

KESSIÈ 7 – Il solito Frank: canta e porta la croce in tutte le zone del campo. Ha il merito di sbloccare la gara conducendo un contropiede da vero “tank”. CARRARMATO

BONAVENTURA 5,5 – Così come Biglia, nei primi 40′ sbaglia praticamente tutto sia in fase offensiva che difensiva. Nei secondi 45′ non commette errori ma continua a non incidere. SVAGATO

SUSO 8 (il migliore) – Terza partita consecutiva da primo della classe. Gioca totalmente a servizio della squadra e folgora Consigli con un arcobaleno che in cielo non spuntava da tempo. Per non farsi mancare nulla, si guadagna e “trasforma” in seconda battuta anche una punizione dopo il 90′. MAESTRO DI CERIMONIE

CALHANOGLU 6+ – Una pregevole apertura su Kessié nel primo tempo e qualche geometria niente male ma il buon Hakan è ancora molto lontano dalla forma migliore. PROVA COSTUME (dal 76′ Laxalt 6+ – Entra subito in partita applicandosi alla perfezione al nuovo assetto tattico disegnato dal mister, ad avercene di giocatori così. IPERATTIVO

CASTILLEJO 7- – Confusionario e tatticamente anarchico ma l’impressione è che all’occorrenza possa davvero ricoprire il ruolo di falso 9. Ha il merito di chiudere virtualmente la partita con un bel sinistro da fuori area. RIVELAZIONE (dal 71′ Cutrone 6 – Tocca pochi palloni ma anche quei pochi permettono alla squadra di rifiatare. Garanzia come sempre di abnegazione e dedizione verso la maglia che indossa. CUORE ROSSONERO

GATTUSO 6,5 – Bravo nel capire immediatamente quanto Castillejo e Calhanoglu avessero bisogno di scambiarsi reciprocamente i ruoli nei primi 45′ e ancor più bravo (questa volta sì) a non fare abbassare la squadra con il risultato in bilico. Potrebbe migliorare sulla gestione dei cambi a gara in corso. CORAGGIOSO

PAGELLE SASSUOLO-MILAN 1-4 – I voti dei tifosi:

Donnarumma 6,5;

Abate 7, Musacchio 6,5, Romagnoli 6,5, Rodriguez 6,5;

Biglia 6, Kessiè 7, Bonaventura 5,5;

Suso 8,5, Calhanoglu 6, Castillejo 6,5;

Calabria s.v.; Laxalt 6+; Cutrone 6;

Gattuso 7.

Donato Boccadifuoco

Posted by Redazione Rossonera on

Pagelle Empoli-Milan 1-1: A Empoli va in onda lo stesso film: ciak, azione ma il Milan non gira

Pagelle Empoli-Milan 1-1: A Empoli va in onda lo stesso film: ciak, azione ma il Milan non gira

PAGELLE EMPOLI-MILAN 1-1 – Il Castellani fa da teatro all’ennesimo replica del Milan che in questa prima parte di stagione pare recitare secondo un copione ormai fin troppo conosciuto: va in vantaggio, gestisce male, non sfrutta le occasioni che crea, si abbassa negli ultimi 30 metri, subisce qualche occasione avversaria e finisce per pagare gli errori dei singoli. La classifica alla nostra quinta partita di campionato inizia già a piangere.

PAGELLE EMPOLI-MILAN 1-1 – I voti della nostra redazione:

Donnarumma: 7 – Cosa chieder di più a Gigio stasera? Chiude lo specchio della porta nell’1vs1 su La Gumina, salva di puro istinto sulla botta ravvicinata di Caputo e abdica soltanto sul rigore del pareggio. TRE MIRACOLI FORSE SON TROPPI

Calabria: 5.5 – Qualche linea di febbre in settimana, Davide recupera in tempo per non farci “ammirare” Abate e questo gli vale già mezzo voto in più. La partita però nel complesso è anonima. L’ammonizione stupida gli vale la mancata sufficienza. DAI DAVIDE, FORZA E CORAGGIO!

Musacchio: 6.5 – La partita di Mateo è la giusta partita da fare su un campo di provincia: attento, concentrato e mai sotto ritmo. Non è Beckenbauer ma contro l’Empoli basta e avanza esser un buon centrale. E oggi lui è stato questo. L’ALUNNO SI APPLICA

Romagnoli: 4 – Per tutta la gara non da l’idea di esser il solito Alessio. Arriva sempre mezzo secondo in ritardo su ogni intervento.  L’errore sul rigore è talmente marchiano che si commenta da sé. GUARDA BILLY, LO SO FARE ANCH’IO!

Laxalt: 6 – La nostra iniezione di ginseng. A volte arruffone, a volte pulito, Diego ha il merito di darci un nuovo sbocco a sinistra. Mi ripeto: se allenato bene il ragazzo ci darà soddisfazioni. PORTATORE SANO DI ADRENALINA

Kessiè: 5 – Franck, se hai fame mangia prima! Corre monoritmo fino alla sostituzione e sbaglia due gol già fatti. A volte sembra concludere in porta con la stessa voglia che ognuno di noi ha nel pagare una cartella della ex Equitalia. MAMMA GUARDA COME CALCIO BENE

Biglia: 6 – Hai visto Lucas che se calci non ti ammoniscono? Sblocca  la gara con l’aiuto dell’interno coscia di Capezzi poi vive un giovedì di anonimato fino al retropassaggio per Romagnoli che non sembra sbagliato ma è lo specchio di una nostra idea di gioco che a volte potremmo evitare di mostrare. GOL & DESERT

Bonaventura: 6 . Senza infamia e senza lode. Non l’ottimo Jack contro l’Atalanta ma nemmeno l’indolente Jack che a volte s’appalesa. Studia giusto giusto per arrivare alla sufficienza stiracchiata. C’È MA QUASI NON SI VEDE.

Suso: 6.5 – Susito palla a te e pensaci tu. Torna uno dei leitmotiv degli ultimi anni. Pimpante q.b. sfiora il gol in un paio di occasioni e in una in particolare Terracciano deve travestirsi da Superman. PALLA A SUSO E TIRO UNA PREGHIERA

Borini: s.v. – Ah c’era?

Calhanoglu: 5 – Hakan ma che hai? Con l’Empoli è parso un filino meglio del solito ma giusto un filino. Trotterella per il campo senza alzar il livello qualitativo della squadra. Forse farlo tornare a difendere sulla bandierina non è la migliore delle idee. ARIDATECE IL 10

La panchina: 5.5 – In ordine di apparizione l’acciaccato, l’indolente e lo spaesato. No, non è una barzelletta e non fa nemmeno troppo ridere. I CAMBI NON CI CAMBIANO.

Gattuso: 5 – “Oggi abbiamo provato a gestirla e a palleggiare nella nostra metacampo”. Ecco il motivo dell’insufficienza. Arriviamo da 5 punti in 4 partite e invece di azzannare la gara fino alla giugulare pensiamo bene di lasciarla in vita. Non ha colpe sugli errori dei singoli ma se i singoli a turno sbagliano il dubbio inizia a venirmi.

Simone Cristao

Posted by Redazione Rossonera on

Pagelle Milan-Atalanta 2-2: Suso ispirato, Calhanoglu e Kessié in serata no

Pagelle Milan-Atalanta 2-2: Suso ispirato, Calhanoglu e Kessié in serata no

PAGELLE MILAN-ATALANTA 2-2 – Altra battuta d’arresto per il Milan di Gennaro Gattuso. I rossoneri non riescono ad andare oltre un pareggio per 2-2 contro un Atalanta che ha creato pochi pericoli ma ha avuto il merito di saper stare in partita anche nei momenti peggiori del match. Tra le note positive di serata un Suso dispensatore di assist; sotto la sufficienza invece le prestazioni di Calhanoglu e Kessiè.

PAGELLE MILAN-ATALANTA 2-2 – I voti della nostra redazione

DONNARUMMA 5,5 – Non ha particolari responsabilità sulle due reti orobiche ma continua a non trasmettere sicurezza al reparto specie nelle uscite alte e in fase di costruzione palla al piede. AAA CERCASI MIRACOLI

CALABRIA 5,5 – Dei quattro di difesa è l’unico a giocare una partita al di sotto delle proprie possibilità. Sfortunato ma colpevole in occasione del primo goal dell’Atalanta. SCOSTANTE (dal 66′ Abate 5,5 – Nonostante la freschezza non riesce a garantire lucidità nelle scelte di gioco. Sbaglia l’unico cross effettuato da buona posizione. ANCORA TU)

ROMAGNOLI 6+ – Gioca un primo tempo da assoluto dominatore sulle palle alte. Nella ripresa fatica a tenere in piedi l’intero reparto difensivo ma le colpe non sono solo sue. MURO MA NON DI GRANITO

MUSACCHIO 7- – Dalle sue parti non si passa! Bravissimo a vincere due 1 contro 1 nel primo tempo, nella ripresa sbaglia qualche appoggio ma rimedia sempre ai propri errori. Sicuri sia destinato alla panchina a favore di Caldara? TITOLARE

RODRIGUEZ 7+ – Il terzino svizzero conferma le ottime prestazioni recenti. Il salvataggio sulla linea negli ultimi minuti resta impresso nella nostra memoria ma di fatto, in fase difensiva, la sua gara è stata ai limiti della perfezione. Se solo spingesse di più… ICEBERG

BIGLIA 5,5 – Non eccelle in nessuna delle due fasi anzi… Non precisissimo nel tenere la distanza tra difesa e centrocampo e poco propositivo in fase di costruzione. SCORDATO

KESSIÈ 5 – Peggiore in campo per distacco: tanta confusione con la palla tra i piedi, poca qualità e molta meno corsa del solito. PAUSA DI RIFLESSIONE

BONAVENTURA 7,5 – Difficile pretendere di più da una mezzala offensiva: inserimenti costanti (1 goal, 1 palo e 1 goal annullato dalla VAR), corsa, qualità, quantità e sacrificio. JACK DI CUORI (dal 74′ Bakayoko 6+ – Corsa e caparbietà gli garantiscono la sufficienza. Il “+” aggiuntivo è merito di alcune interessanti trame di gioco. SCOPERTA

SUSO 7,5 – Decide di giocare una partita completamente a servizio della squadra: 2 assist e almeno altri 2 palloni eccellenti spediti in aerea e non concretizzati da Higuain prima e da Calhanoglu poi. Inoltre, sempre presente in fase di copertura. RESUSCITATO

CALHANOGLU 5+ – Rispetto a Kessiè ha il “merito” di farsi vedere poco nel vivo dell’azione commettendo pertanto meno errori ma la sua prestazione ricalca pressapoco quella incolore contro il Cagliari. FUORI FASE (dall’85’ CASTILLEJO 5+ – Nei 12 minuti gioco (recupero compreso) sbaglia praticamente tutto. Tatticamente indisciplinato non garantisce copertura aggiuntiva sul versante sinistro così come non garantisce sfoghi offensivi in ripartenza. LISCIO

HIGUAIN 7 – Pronti via ed è subito goal. Costruisce ottime trame come fosse un regista offensivo e non perde mai un duello individuale palla a terra. Peccato non sia riuscito a concretizzare le altre ghiotte opportunità da rete. ADRENALINICO

GATTUSO 4,5 – A mente fredda il cambio Bakayoko-Bonaventura continua a non avere alcun senso così come l’ingresso di un Castillejo costretto a fare il “terzino aggiunto”, per quel ruolo sarebbe stato sicuramente meglio Laxalt. La squadra continua a staccare la spina nei momenti chiave del match e certamente ciò non va in suo favore. HOUSTON ABBIAMO UN PROBLEMA

PAGELLE MILAN-ATALANTA 2-2 – I voti dei tifosi

DONNARUMMA 5;

CALABRIA 5, MUSACCHIO 6,5, ROMAGNOLI 5,5, RODRIGUEZ 7-;

KESSIÈ 5, BIGLIA 6-, BONAVENTURA 7;

CALHANOGLU 4,5, SUSO 7,5,  HIGUAIN 7;

ABATE 5, BAKAYOKO 5,5, CASTILLEJO 4,5

GATTUSO 5

Donato Boccadifuoco

Posted by Redazione Rossonera on

Pagelle Cagliari-Milan 1-1: Higuain non basta, Jack e Calha in serata no

Pagelle Cagliari-Milan 1-1: Higuain non basta, Jack e Calha in serata no

PAGELLE CAGLIARI-MILAN 1-1 – I rossoneri di Gennaro Gattuso non riescono ad andare oltre il pareggio in casa di un Cagliari ottimamente messo in campo da Rolando Maran. Dopo un’inizio shock coinciso con la rete rossoblu di Joao Perdo, il Milan si rimette in partita nella ripresa grazia al guizzo di Gonzalo Higuain (al primo goal ufficiale in maglia rossonera). Non basta il disordinato arrembaggio finale per ottenere la vittoria.

PAGELLE CAGLIARI-MILAN 1-1 – I voti della nostra redazione:

DONNARUMMA 5 – Continua la “maledizione” dei tiri bassi alla sua destra, sulla rete di Joao Pedro poteva fare molto di più. Inoltre, non riesce a trasmettere sicurezza sulle uscite alte. PERSEVERARE È DIABOLICO

CALABRIA 6- – Certamente non tra i peggiori del pacchetto arretrato. Troppo confusionario in fase offensiva, difensivamente limita i danni per quanto può. PALLIDO

ROMAGNOLI 5 – Primi 20′ in totale black out. Nella ripresa nessuna azione, positiva o negativa, degna di nota. COSE CHE CÀPITANO

MUSACCHIO 5,5 – Vedi sopra. La differenza, in positivo, rispetto al suo compagno di reparto sono i due ottimi recuperi difensivi effettuati nei secondi 45′ di gara. INTERMITTENTE

RODRIGUEZ 6,5 – Altra buona prestazione per il terzino svizzero. Non sempre precisissimo in fase offensiva ma dietro non sbaglia assolutamente nulla. POLLICE IN SU (dal minuto 85, Laxalt S.V.)

BIGLIA 5 – Si nota molto meno di quanto siamo abituati a vedere. Poco lucido in fase difensiva, decisamente spento col pallone tra i piedi. Il ritmo di gara dei rossoneri ne risente: niente assoli rock, solo lenti. IL TEMPO DELLE MELE

KESSIÈ 6+ – Se solo avesse maggior acutezza tattica e finezza nei piedi staremmo parlando di un grandissimo giocatore. Ahinoi però non possiede (ancora?) quelle caratteristiche ma la sufficienza, per quanto fatto, è sicuramente meritata. DOPPIONE

BONAVENTURA 4,5 – Due goal sbagliati di cui uno davvero clamoroso. Appoggi imprecisi e poco aiuto in fase di copertura. Decisamente una delle peggiori partite di Jack in maglia rossonera. 2 DI COPPE CON LA BRISCOLA A BASTONI (dal minuto 66 Bakayoko 6 – Decisamente meglio sia rispetto al suo esordio, sia rispetto al giocatore sostituito. Mette il fisico a servizio della fase offensiva e recupera qualche palla interessante, poco tecnico e lucido al momento di passare la palla ai propri compagni. DISORDINE E PROGRESSO

SUSO 6 – Confusionario? Sì. Ripetitivo? Sì, ma è l’unico giocatore di qualità che prova a combinare qualcosa in fase offensiva. Pecca in fase di rifinitura ma resta uno dei punti di riferimento principali della squadra per tutti i 90′. Inoltre, costringe Cragno al miracolo al 91′. PREDEFINITO

CALHANOGLU 4,5 – Assente ingiustificato per tutta la partita. Tocca pochissimi palloni e della sua gara l’unico episodio degno di nota è un tiro strozzato di prima intenzione nel primo tempo. CASPER (dal minuto 73′ Castillejo 5,5 – Di correre, corre; il problema è che questa sera il più delle volte lo ha fatto senza criterio. Perde qualche pallone di troppo e non incide mai in fase offensiva. SGASATO

HIGUAIN 6,5 – Viene incontro, lotta, sgomita, fa salire la squadra, detta il passaggio, si lamenta con i propri compagni, piazza la zampata e quasi si ripete di testa sull’ultima occasione utile. Più di così è difficile pretendere. INDEMONIATO

GATTUSO 5 – Non riesce a trasmettere ai propri ragazzi il giusto approccio alla partita, tarda i cambi (specie quello di Laxalt) e continuano a non vedersi soluzioni offensive diverse rispetto a quelle che tutti noi conosciamo. RE SENZA TRONO

PAGELLE CAGLIARI-MILAN 1-1 – I voti dei tifosi:

DONNARUMMA 5;
CALABRIA 6, MUSACCHIO 5,5, ROMAGNOLI 5, RODRIGUEZ 6;
KESSIÈ 6,5, BIGLIA 5,5, BONAVENTURA 4;
SUSO 5, CALHANOGLI 4,5; HIGUAIN 7;
BAKAYOKO 6, CASTILLEJO 5,5, LAXALT S.V.;
GATTUSO 5

Donato Boccadifuoco

Posted by Redazione Rossonera on

Pagelle Milan-Roma 2-1: Higuain trascinatore, Suso sottotono

Pagelle Milan-Roma 2-1: Higuain trascinatore, Suso sottotono

PAGELLE MILAN-ROMA 2-1 – Dopo la sconfitta in rimonta subita al San Paolo contro il Napoli, il Milan rialza la testa e lo fa nel modo più emozionante: una vittoria all’ultimo respiro grazie al guizzo di Patrick Cutrone al 95′. Ottima la prova di Higuain (autore dell’assist decisivo), un po’ meno quella di Suso, mai incisivo negli ultimi 20 metri. La classifica inizia a sorridere ai rossoneri e dopo la sosta per le nazionali ci sarà la trasferta di Cagliari.

PAGELLE MILAN-ROMA 2-1, I VOTI DELLA NOSTRA REDAZIONE:

DONNARUMMA 6+ – Partita di ordinaria amministrazione per il portiere rossonero. Il “+” è il frutto di un’ottima uscita oltre l’area di rigore per stoppare un contropiede giallorosso nella ripresa. LUCIDO

CALABRIA 6,5 – Primo tempo di corsa, sacrificio e inserimenti. Resta più guardingo nei secondi 45′ ma ha il grandissimo merito di recuperare in fase offensiva il pallone che dà il là all’azione del 2-1. 4 POLMONI

MUSACCHIO 6,5 – Perde la marcatura di Dzeko solo 1 volta in 90′. Nessuna sbavatura significativa per il resto match. AFFIDABILE

ROMAGNOLI 6,5 – Comanda la linea difensiva in maniera impeccabile. Gara praticamente perfetta per il centrale rossonero. CAPITANO

RODRIGUEZ 7 – Forse la miglior partita del terzino svizzero con i colori rossoneri. Spinge costantemente sulla fascia di competenza e regala a Kessié l’assist del momentaneo 1-0. RIVELAZIONE (dal 76′ LAXALT 6 – Entra ancora una volta con la giusta voglia ed il giusto atteggiamento. Regala freschezza alla fascia sinistra rossonera nel finale di partita. DODICESIMO

BIGLIA 7- – È come il vento: non si vede ma si percepisce (Cit.). Guida, corregge, incita e si dimostra cerniera imprescindibile dello scacchiere tattico di Rino Gattuso. LEADER SILENZIOSO

KESSIÈ 6,5 – Partita ordinata e concreta per il nazionale ivoriano. Ha il merito di sbloccare la gara con un suo inserimento. Nella ripresa il suo apporto al centrocampo rossonero resta immutato. QUANTITÀ E QUALITÀ

BONAVENTURA 6+ – Meno lucido del solito in fase di impostazione e ripiegamento ma gestisce benissimo il pallone che dà il là all’azione del primo goal rossonero e verticalizza ottimamente per Higuain nella ripresa; peccato che il Var vanifichi tutto. OPERATIVO (dal 84′ CUTRONE 6,5 – Al suo ingresso in campo si carica sia il pubblico di San Siro sia la squadra. Gli basta un solo pallone all’ultimo minuto di recupero per dimostrare, come sempre, quanto può essere letale all’interno dell’area avversaria. ADRENALINA

CALHANOGLU 7- – Prima frazione di gara sontuosa: difende, inventa, dribbla e crea. Cala nella ripresa ma la sua prestazione non può e non deve passare inosservata. NUMERO 10 (dal 81′ CASTILLEJO 6,5 – Esordisce in Serie A con la sfrontatezza necessaria ad entrare immediatamente nel vivo della gara. Insieme a Laxalt garantisce importanti sfoghi offensivi sulla sinistra. FRIZZANTINO

SUSO 5,5 – Partita di fatica per l’esterno spagnolo. In zona offensiva pecca di precisione e non riesce ad incidere, pienamente sufficiente invece la sua prova in fase di ripiegamento. SOTTOTONO

HIGUAIN 7,5 – Gioca con la serenità di chi sa di essere un campione: imposta, protegge, sgomita ed illumina. Non tutti i grandi bomber all’ultimo minuto di una partita hanno la lucidità di alzare la testa e dispensare assist al bacio. TRASCINATORE

GATTUSO 7+ – Prepara la gara in maniera impeccabile e nella ripresa risponde a Di Francesco con 3 mosse che portano allo scacco matto. La vittoria è anche, forse soprattutto, merito suo. OCEAN’S ELEVEN

MILAN-ROMA 2-1, LE PAGELLE DEI TIFOSI:

Donnarumma 6,5; Calabria 7-, Romagnoli 7, Musacchio 6,5, Rodriguez 7; Kessié 7-, Biglia 7,5, Bonaventura 6+; Suso 5, Calhanoglu 7-, Higuain 8; Laxalt 6,5, Castillejo 6,5, Cutrone 7, Gattuso 7+.

Donato Boccadifuoco

Posted by Redazione Rossonera on

Napoli-Milan 3-2, pagelle: Bonaventura il migliore, male Biglia

Napoli-Milan 3-2, pagelle: Bonaventura il migliore, male Biglia

NAPOLI-MILAN 3-2, PAGELLE – I rossoneri di Gennaro Gattuso riescono nella doppia impresa di portarsi in vantaggio di due reti al San Paolo e di farsi rimontare uscendo virtualmente dal campo dopo il momentaneo 1-2 firmato Zielinski. L’impressione è che, come nella passata stagione, i problemi del Milan restino prettamente di natura mentale piuttosto che tecnica, tattica o fisica.

NAPOLI-MILAN 3-2, LE PAGELLE DELLA NOSTRA REDAZIONE:

DONNARUMMA 5 – Anno nuovo, stessi difetti: sul primo goal di Zielinski potrebbe fare qualcosa in più; sul secondo, l’errore di piazzamento e velocità d’esecuzione nel distendersi alla propria sinistra è evidente. STANDARD

CALABRIA 6 – Il goal non è un caso: ben sopra la sufficienza in fase offensiva; viceversa, in fase difensiva, fa spesso fatica a contenere Insigne. ALTALENA

ROMAGNOLI 6,5 – Finché il risultato resta favorevole alla squadra, Alessio è un muro. Col passare dei minuti, e dei goal avversari, sparisce un po’ dai radar pur non compiendo errori particolari. SOLIDO

MUSACCHIO 5 – Inizia bene ma l’errore che favorisce la prima rete dei partenopei è il preludio agli ultimi 30 minuti di pura sofferenza. FRAGILE

RODRIGUEZ 5,5 – Prestazione più che onesta in fase difensiva per il terzino svizzero, davanti però non riesce mai a rendersi incisivo. Prima Borini e poi Laxalt possono testimoniare. COMPITINO

BIGLIA 4,5 – Serata da dimenticare per il volante argentino: non solo il suo grave errore in fase di impostazione dà il là alla rimonta del Napoli, ma spesso si fa trovare assente nei momenti di difficoltà della squadra specie nella costruzione dal basso. BOCCIATO (dal 58′ BAKAYOKO 5 – Riesce nell’impresa di far rimpiangere Biglia ma a differenze dell’argentino ha il “merito” di non commettere errori decisivi. RIMANDATO A SETTEMBRE

BONAVENTURA 7 (il migliore) – Si dice che il problema del Milan sia la mezzala sinistra, potrà anche essere vero ma nel frattempo il buon Jack sfodera una prestazione ben al di sopra dei propri compagni di squadra. Oltre al bellissimo goal che sblocca la gara, per gran parte del primo tempo (sorprendentemente) agisce anche da regista basso. ONNIPRESENTE (dal 82′ CUTRONE s.v.)

KESSIÈ 6 – Prestazione senza infamia e senza lode per il centrocampista ivoriano. Sempre propositivo quando la palla scotta ma qualitativamente deve ancora crescere molto. AFFIDABILE

SUSO 6 – Il merito di entrare da protagonista nelle azioni di entrambe le marcature rossonere gli garantisce la sufficienza ma la prestazione di ieri è ben lontana dai suoi standard. PRECAMPIONATO

BORINI 6,5 – Senza dubbio uno dei migliori. Nel primo tempo regala l’assist del primo goal a Bonaventura e corre per tutta la fascia garantendo copertura e sfogo in ripartenza. Nella ripresa cala d’intensità e viene giustamente sostituito. PEPERINO (dal 72′ LAXALT 6 – Entra col piglio di chi ha capito cosa provare a fare nell’ultimo quarto d’ora di gara. Offre un buon pallone a Higuain e percorre la fascia avanti e indietro con la giusta intensità. CORRIDORE

HIGUAIN 6 – Assistito poco e male dal resto della squadra riesce comunque a contraddistinguersi per almeno un paio di giocate sopraffine con la palla tra i piedi. OASI 

GATTUSO 5 – Passi (ma mica tanto) l’atteggiamento da provinciale in casa del Napoli, ma ad indispettire maggiormente è il diktat autodistruttivo relativo al continuo palleggio dal basso oltre che la non perfetta (per usare un eufemismo) lettura della partita specie se confrontata a quella del maestro Ancelotti. ALLIEVO

NAPOLI-MILAN 3-2, LE PAGELLE DEI TIFOSI

DONNARUMMA 5,5; CALABRIA 5; MUSACCHIO 5,5; ROMAGNOLI 6,5; RODRIGUEZ 6; KESSIÈ 5; BIGLIA 4,5; BONAVENTURA 7; SUSO 5,5; HIGUAIN 6; BORINI 5,5; LAXALT 6; BAKAYOKO 5; CUTRONE S.V.; GATTUSO 5

Donato Boccadifuoco

it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian