Tag Archives

3 Articles

Posted by redazionevirtuale on

Pagelle Milan-Napoli 1-1: I rossoneri durano un tempo. Bonaventura evita l’ennesima sconfitta.

Pagelle Milan-Napoli 1-1: I rossoneri durano un tempo. Bonaventura evita l’ennesima sconfitta.

PAGELLE,MILAN,NAPOLI – Contro un Napoli in difficoltà, i rossoneri non vanno oltre il pareggio a San Siro. La prestazione, soprattutto nel primo tempo, non è da buttare ma con questa classifica ogni pareggio equivale ad una sconfitta. Un Bonaventura così può sicuramente aiutare, arrivano invece i primi veri fischi di San Siro per Piątek. Perché duriamo solo un tempo? Problema fisico, di testa o di qualità della rosa?

PAGELLE

Donnarumma 6,5: Non può nulla sulla rete che porta in vantaggio gli ospiti. L’ennesimo miracolo su Lozano avrebbe messo a tacere ogni paragone con Meret. Chiude la porta su Insigne nel finale di primo tempo. #Certezza

Conti 6: Pioli gli da fiducia dopo la buona prova all’Allianz Stadium contro la Juventus. Ci mette un po’ a prendere le misure del campo scivoloso di San Siro. Qualche lancio lungo a vuoto ma non soffre più i suoi avversari come in passato. #SenzaInfamiaSenzaLode

Musacchio 6: Si rivede il numero 22 rossonero dopo l’infortunio, chiamato a sostituire Duarte anche lui non al meglio. Si merita gli applausi di San Siro quando ferma la corsa di Lozano in scivolata. #PallaPiena

Romagnoli 6: In fiducia grazie alla rete contro l’Armenia in maglia azzurra, ci riprova di testa senza successo 20 minuti. Più o meno attento per tutta la partita. #Fiducia

Theo Hernández 6: Tiene in gioco Lozano quando il Napoli si trova fortunatamente in vantaggio dopo il tiro sulla traversa di Insigne. Ha il merito di rifarsi immediatamente entrando nell’azione che porta al pareggio di Jack. #OK

Biglia 5: Senza la squalifica di Bennacer, avrebbe probabilmente iniziato la partita dalla panchina. Infatti si fa saltare facile da Insigne nella conclusione che propizia il vantaggio napoletano. Con il passare dei minuti perde sempre più lucidità e palloni pericolosi.  #SiPuòFareDiPiù

Krunić 6+: Pronti via e una sua conclusione dal limite dell’area quasi capitalizza il pressing rossonero in avvio di match. Insieme a Theo, apparecchia la conclusione vincente di Bonaventura. Bene così. #Proiettile

Paquetá 6- : Avvio frizzante del brasiliano dopo le critiche di Rivaldo per aver indossato la maglia numero 10 della seleção. Non si può più permettere certi azzardi da mezzala, avanza la sua posizione quando Rebić alza bandiera bianca. “Deve essere meno Brasiliano…” #Confusionario

Bonaventura 7: Si rivede il miglior Jack dopo l’operazione e la lunga assenza. Spunti, testa alta e presenza attiva nella manovra. Trova il pareggio con una saetta sotto l’incrocio che si merita tutta la sua esultanza rabbiosa. Da qualche anno, una delle poche luci rossonere. #WelcomeJack

Rebić 5: Dentro a sorpresa dopo i problemi intestinali di Suso nel riscaldamento pre-partita. In sofferenza fisica anche lui, si becca i mugugni di San Siro per un paio di appoggi pigri ed imprecisi. Si mangia il gol del sorpasso, la palla di Krunić avrebbe meritato di più. Pioli lo manda a farsi la doccia nell’intervallo. #Sveglia

Piątek 5,5: Reattivo e voglioso come non lo si vedeva da tempo. Sbaglia meno appoggi e aiuta di più i suoi compagni, è già qualcosa di questi tempi. Manca ancora una volta il gol sul e questo incide sulla sua prestazione. I tifosi hanno ancora negli occhi il pistolero dello scorso Milan-Napoli di Coppa Italia ed infatti lo fischiano. #NostalgiaCanaglia

Kessié 6: Deve entrare all’inizio della ripresa dopo l’esclusione comportamentale pre-sosta. L’atteggiamento è sicuramente diverso e si vede. Ci prova e lotta questa volta. #Meglio

Calabria 6: Sostituisce Biglia e si mette a centrocampo come nello sfortunato esperimento di Gattuso contro la Fiorentina di Pioli. Va meglio questa volta. Davide ci mette corsa e intraprendenza che aiutano la squadra nei minuti finali della partita. #Coraggio

Rafael Leão SV: I colpi di tacco non servono a niente quando c’è da evitare l’ennesima sconfitta stagionale.

Pioli 6: Ritorno a San Siro dopo la buona prova in casa della Juventus e la sosta delle nazionali. Costretto a fare a meno di Çalhanoğlu e Bennacer per squalifica, si affida a Bonaventura esterno d’attacco, confermando Krunić e Conti dal primo minuto. Ormai, che la squadra giochi meglio è un dato di fatto. Nel calcio però vince chi segna di più e subisce di meno. Serve una striscia di vittorie per svoltare, il calendario può aiutare. #PuntoACapo

Tommaso Dimiddio

Posted by Redazione Rossonera on

Milan-Napoli, conferenza Pioli: “Incontriamo squadra forte, ma siamo pronti”

Milan-Napoli, conferenza Pioli: “Incontriamo squadra forte, ma siamo pronti”

MILAN-NAPOLI – Nonostante l’inizio di stagione non proprio esaltante Stefano Pioli è ottimista. 

“La squadra sta reagendo bene” ha spiegato il tecnico in conferenza stampa e a chi gli chiedeva conto dell’atteggiamento dei giocatori, definito dallo stesso tecnico preoccupante perché non era diverso dopo una sconfitta, una vittoria o un pari, Pioli ha risposto “Le mie parole in quel senso erano riferite ai miei primi giorni qui, quando ancora non conoscevo bene l’ambiente. Ma ora stanno migliorando molto sotto questo punto di vista”.

Contro il Napoli sarà difficile anche perché Pioli non ci sta a passare per favorito vista la situazione ambientale che si è creata a Napoli. “Non posso giudicare la situazione attuale del Napoli, ma indipendentemente da questo incontreremo una squadra motivata e determinata allenata da un tecnico esperto e con giocatori di qualità. Noi non dovremo essere da meno” ha precisato Pioli. 

Che non ama le soste per le nazionali ma riconosce però che quando sono positive fanno bene ai giocatori.Come Piatek e Calhanoglu le cui dichiarazione in questi giorni hanno fatto discutere ”Non credo che con le loro dichiarazioni volessero far intendere che non stanno bene qui. La dimostrazione però la dovranno dare sul campo” spiega il tecnico. A chi gli chiede di Kessié, escluso contro la Juve risponde “Non chiudo la porta in faccia a nessuno, più giocatori ho ha disposizione meglio è”. 

Quello che è certo è che con il Napoli non ci sarà Caldara: “Oggi si allenerà con la Primavera e domani giocherà con loro. Ha bisogno di mettere minuti nella testa e nelle gambe per colmare quel piccolo gap rimasto tra lui e il resto della rosa del Milan” ha spiegato Pioli. 

Si vocifera che il Milan per gennaio cerchi un difensore ma di mercato Pioli riferisce non parlare. Eppure è inevitabile fare il nome di Ibrahimovic: “Ibrahimovic è un campione sia sul campo sia per professionalità. Ma io adesso devo pensare al campo, siamo solo a novembre. E siamo di fronte ad una partita che il Milan non può permettersi di perdere se vuole evitare di finire in una situazione spiacevole. 

Giulia Galliano Sacchetto

Photo Credits: AcMilan.com

Posted by Redazione Rossonera on

Milan-Napoli, il focus sui nostri avversari della prossima giornata

Milan-Napoli, il focus sui nostri avversari della prossima giornata

MILAN-NAPOLI – Una sfida importante per due squadre che quest’anno, per motivi diversi, non sono state all’altezza delle aspettative. In attesa di sabato andiamo. Conoscere meglio i nostri prossimi avversari. 

Ultimo precedente 

L’ultimo precedente tra Milan e Napoli risale al 26 gennaio scorso ed è terminato 0 a 0. 

Precedenti famosi

Uno dei precedenti ricordati positivamente dai milanisti è sicuramente quello della stagione 2010/2011, un secco 3 a 0 firmato Ibrahimovic, Boateng e Pato che spianò la strada verso lo scudetto ai rossoneri di Allegri.

Ultime gare del Napoli

Il Napoli arriva allo scontro dopo il deludente 0 a 0 contro il Genoa e con lo spogliatoio in ebollizione dopo l’ammutinamento post Salisburgo.

Ultime gare del Milan

Il Milan arriva allo scontro dopo la sconfitta in casa della Juve, con il disperato bisogno di tornare a fare gol. 

Occhio a…

Lorenzo Insigne in dodici incontri con il Milan ha segnato ben sei reti, l’ultima delle quali ha permesso al Napoli di sbancare San Siro nella stagione 2016/2017.

Curiosità sugli avversari

L’attuale mascotte del Napoli è un asino, comunemente noto come il Ciuccio. La scelta venne fatta nei primi anni di vita del club e prendendo ispirazione da un contadino della città che aveva un vecchio asino che riusciva a ricoprire solo distanze molto brevi prima di accasciarsi a terra. Siccome la squadra in quegli anni faticava e se riusciva a vincere qualche partita ciò non succedeva mai per troppo tempo venne assimilata a quest’asino che divenne così la mascotte. 

Allenatore avversario 

Carlo Ancelotti, da ex, ha incrociato il Milan 14 volte ottenendo 5 vittorie 6 pareggi e 3 sconfitte. 4 sono invece gli incroci tra Ancelotti e Pioli con il bilancio che pende decisamente dalla parte di Carletto. Per lui tre vittorie, un pari e nessuna sconfitta. 

Storico arbitro con le due squadre

Ad arbitrare la sfida sarà Daniele Orsato. Il fischietto di Schio ha diretto il Milan 27 volte tra Coppa Italia e campionato con i rossoneri che hanno ottenuto 9 vittorie 11 pareggi e 7 sconfitte, di cui l’ultima con la Roma a fine ottobre. Sono invece ben 42 gli incroci, tra Serie A Serie B Serie C e Coppa Italia, del Napoli con Orsato con gli azzurri che hanno vinto 15 volte, pareggiato 14 e perso 13 volte di cui l’ultima con la Juve alla seconda giornata di campionato. 

Ad affiancare Orsato ci saranno gli assistenti Giallatini e Mondin, dal quarto uomo Massa, dal Var Irrati e dall’assistente Var Tolfo. 

Ex e doppi ex

Oltre ad Ancelotti che allena il Napoli dalla scorsa stagione dopo aver allenato il Milan dal 2001 al 2009 e averci giocato dal 1987 al 1992, tra gli ex di questa sfida che saranno presenti a San Siro ricordiamo Pepe Reina, dal 2015 al 2018 estremo difensore del Napoli e da luglio scorso tesserato con il Milan. 

Tra chi non ci sarà invece ricordiamo Alberto Bigon, che giocò nel Milan dal 1971 al 1980 e allenò poi il Napoli dl 1989 al 1991con cui vinse scudetto e Supercoppa Italiana, e Ruben Buriani che vestì la maglia rossonera dal 1977 al 1982 e quella azzurra dal 1985 al 1986. 

Giulia Galliano Sacchetto

it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian