Tag Archives

7 Articles

Posted by redazionevirtuale on

Sassuolo-Milan 1-2, the day after! Le prestazioni di Ibrahimovic e Calhanoglu…la conferma di Pioli

Sassuolo-Milan 1-2, the day after! Le prestazioni di Ibrahimovic e Calhanoglu…la conferma di Pioli

SASSUOLO-MILAN – La squadra di Mister Pioli scende in campo consapevole che una vittoria significherebbe approdare matematicamente all’Europa League anche se dalla porta secondaria (preliminari). Il Sassuolo parte forte e cerca con rapidi fraseggi di impensierire la difesa rossonera, innescando soprattuto Berardi, giocatore che ha sempre fatto male al Milan. La squadra rossonera dopo un leggero sbandamento iniziale, minuto dopo minuto, torna sui ritmi delle ultime partite e cerca di trovare la rete del vantaggio. Diversamente dalle ultime apparizzioni lascia il possesso palla agli avversari e si affida a ripartenze veloci cercando di recuperare palla in zona avanzata. Proprio da un recupero palla in zona offensiva nasce la rete del vantaggio. Calhanoglu pesca Ibrahimovic al centro dell’area che in tuffo di testa realizza la rete dell’1-0. Passano pochi minuti e lo svedese potrebbe subito raddoppiare ma non riesce a finalizzare al meglio un grande assist di Bennacer. Il Milan sembra aver trovato l’equilibrio giusto e riesce a neutralizzare le azioni del Sassuolo senza troppi problemi, ma sugli sviluppi di un calcio piazzato un’ingenuità di Calhanoglu provoca il rigore che Caputo trasforma portando la partita in parità. Il Milan non si demoralizza e trova subito il vantaggio con gli stessi protagonisti del primo goal. Calhanoglu in contropiede vede una linea di passaggio che in pochi riuscirebbero a vedere e serve a Ibrahimovic un pallone delizioso che l’attaccante svedese sfrutta freddamente scartando Consigli e realizzando la rete del 2-1. Sul finire del primo tempo il Sassuolo rimane in dieci per l’espusione di Bourabia.

Nella ripresa la squadra rossonera torna in campo decisa a chiudere la partita. Il Sassuolo complice anche l’inferiorità numerica non riesce più ad essere incisivo e il Milan risulta padrone del gioco. Fioccano le occasioni da goal. Ibrahimovic sfiora la tripletta dopo un bel fraseggio con Kessie. Bennacer colpisce un palo con un tiro da fuori area dopo una bella azione rossonera. Bonventura per ben due volte non riesce a trafiggere Consigli che respinge in entrambe le occasioni.

Nono risultato utile consecutivo, settima vittoria. Il Milan non è riuscito a chiudere la partita e questo sicuramente è un aspetto su cui si dovrà lavorare. La squadra di Pioli continua nella sua rincorsa al quinto posto e con la vittoria di ieri sera è matematicamente ai preliminari di Europa League. Mancano 3 partite per cercare di superare la Roma. La prossima partita potrebbe già essere decisiva. Mister Pioli contro l’Atalanta dovrà fare a meno degli squalificati T.Hernandez e Bennacer e dello squalificato Romagnoli. Sarà un ulteriore banco di prova per i rossoneri alla ricerca del decimo risultato utile consecutivo.

IBRAHIMOVIC- L’attaccante svedese dopo un paio di partite senza segnare è tornato ad essere decisivo anche sottoporta realizzando una splendida doppietta. Punto di riferimento per l’intera squadra anche nella partita di ieri sera è risucito con le sue giocate ad essere sempre al centro dell’azione. Nella ripresa sfiora addirittura la tripletta, forse troppo semplice per lui il goal che ha voluto complicarsi un po’ la vita.

Con la conferma di Pioli il suo futuro al Milan potrebbe essere diverso. Quasi sicuro di un addio con Rangnick, ora la sua storia al Milan potrebbe essere diversa. La squadra ha bisogno di lui, e forse anche lui ha bisogno del Milan per chiudere una carriera fantastica nel migliore dei modi riportando il Milan dove merita di stare.. in Champions League.

CALHANOGLU- Quattro reti e sette assist dalla ripresa del campionato. Nessun giocatore del Milan è riuscito ad essere incisivo come lui nelle ultime partite. Agendo da trequartista puro con ampi margini di libertà è stato messo da Pioli nelle condizioni di esprimersi al meglio. Il secondo assist contro il Sassuolo è stata una delle più belle giocate di Calhanoglu da quando ha indossato la casacca rossonera. Ritrovando la fiducia in sé stesso è stato in grado di tornare ad essere il giocatore decisivo ed importante che tutti abbiamo apprezzato a Leverkusen.

Con la conferma di Pioli, che ha ridato slancio alla carriera del numero dieci al Milan, la prossima stagione potrebbe essere per lui quella della definitiva consacrazione.. o almeno i tifosi ci sperano..

LA CONFERMA DI PIOLI- Durante la partita di ieri sera sono arrivate le prime indiscrezioni, confermate poi con un comunicato ufficiale del Milan.. Mister Pioli sarà l’allenatore del Milan anche per la prossima stagione. La conferma arriva dallo stesso Pioli che a fine serata esprime tutta la sua felicità per il rinnovo, messo nero su bianco negli scorsi giorni.

Statistiche alla mano le seconde stagioni di Pioli sono sempre le migliori, tutti si augurano che anche questa volta sarà così e permetterà al Milan di raggiungere l’obiettivo prefissato.

Tutti i giocatori sono dalla sua parte e questo sicuramente è un primo passo fondamentale in vista della prossima stagione. Ora toccherà alla dirigenza mettergli a disposizione giocatori che servono al suo progetto tecnico-tattico per permettere in condizioni lui e la squadra di esprimersi al meglio.

Cristian Claretti

Photo Credits: AcMilan.com

Posted by redazionevirtuale on

Milan-Sassuolo 0-0, the day after! Leao, la sfortuna e i 120 anni del Milan

Milan-Sassuolo 0-0, the day after! Leao, la sfortuna e i 120 anni del Milan

MILAN-SASSUOLO – Pioli per la terza volta consecutiva conferma la stessa squadra cercando di puntare alla terza vittoria consecutiva. La squadra rossonera sembra meno incisiva rispetto alle ultime uscite e lascia spesso spazio per le ripartenze del Sassuolo che fortunatamente non sfrutta quasi mai. Il Milan ha numerose occasioni per passare in vantaggio, ma non vengono mai sfruttate. La chance più clamorosa nel primo tempo è sui piedi di Bennacer che sfruttando un maldestro retropassaggio di Manganelli, supera il portiere in uscita, ma non ha la freddezza necessaria e si fa respingere il tiro da Berardi. Nel secondo tempo la musica non cambia, il Milan ha le occasioni più pericolose e il Sassuolo in contropiede non sfrutta gli spazi concessi. Pegolo diventa improvvisamente Spiderman e neutralizza una dopo l’altra tutte le clamorose occasioni della squadra rossonera, se non ci pensa Pegolo sono i legni a negare il goal alla squadra rossonera. La partita termina con un pareggio dal sapore amaro nella giornata dei festeggiamenti per i 120 anni del Milan.

LEAOGli bastano 15 minuti per lasciare intravedere quello che può fare se entra in campo concentrato e dando il massimo, un paio di buone sponde, ma soprattutto i due legni colpiti. Il primo su un bellissimo tiro a giro appena dentro l’area che si stampa sulla traversa, il secondo con un tiro di sinistro da fuori area che colpisce il palo.

Forse con il Milan che doveva a tutti i costi portare a casa i tre punti per rilanciarsi in campionato sarebbe stata una scelta migliore farlo giocare in coppia con Piatek per cercare di sbloccare il match.

SFORTUNA – In queste pagine non ci siamo mai appellati alla sfortuna, ma dopo la partita di ieri possiamo tranquillamente dire che non siamo sotto una buona stella. Oltre al goal annullato dal var che lascia qualche dubbio, la squadra rossonera ha avuto innumerevoli occasioni che è riuscita a sfruttare per un soffio.

Oltre alla fortuna nella partita di ieri è mancata la giocata chiave di un campione che il Milan al momento in rosa non ha e che altre squadre hanno, Maldini e Boban ne sono consapevoli… vedremo se il mercato di gennaio porterà quello che serve per completare la squadra.

120 ANNIParte della storia del Milan ieri era seduta sugli spalti, i tifosi hanno gremito lo stadio come nelle migliori occasioni per festeggiare tutti insieme il compleanno della squadra rossonera. Una festa piena di colori e storia che ci ha ricordato quello che eravamo e quello che un giorno ritorneremo ad essere.. FORZA MILAN SEMPRE E PER SEMPRE!!!

Cristian Claretti

Photo Credits: AcMilan.com

Posted by Redazione Rossonera on

Milan-Sassuolo, le parole dei protagonisti

Milan-Sassuolo, le parole dei protagonisti

MILAN-SASSUOLO 0-0, PIOLI: “PECCATO, CREIAMO TANTO MA NON RIUSCIAMO A SEGNARE”. DE ZERBI: “ANCHE NOI POSSIAMO RECRIMINARE, PARI MERITATO”

Avrebbe voluto regalare un compleanno più felice ai tifosi rossoneri e Stefano Pioli non fa nulla per nasconderlo al termine di Milan-Sassuolo.

Sono rammaricato soprattutto per il primo tempo, in cui potevamo far qualcosa in più, essere più veloci e precisi – ha spiegato il tecnico rossonero -. Nella ripresa, invece, abbiamo fatto quello che dovevamo, tirando molto in porta con quasi 10 occasioni molto chiare. Dovevamo e volevamo vincere, non ci siamo riusciti e ci dispiace, ma questo vuol dire che dobbiamo cercare di fare ancora meglio nelle prossime partite”.

Il problema del Milan continua ad essere quello del gol, ma Pioli non ha alcuna intenzione di crocifiggere il suo centravanti. “Purtroppo il nostro problema in questo momento è che dobbiamo produrre tanto per riuscire a segnare. Nel complesso abbiamo fatto una buona partita, tranne alcune imprecisioni che potevano costar care, ma ci è mancata precisione e lucidità sottoporta. Non è solo un problema di punta. Piatek nelle ultime settimane è cresciuto molto, ci vorrebbe  più equilibrio nei giudizi: domenica scorsa lo si descriveva come il salvatore della patria,  oggi sembra sia tutta colpa sua. Credo che abbia fatto una buona partita, lavorando tanto per la squadra anche se sottoporta  è stato impreciso come i suoi compagni”.

A chi gli chiede se questo Leao potrà essere più utilizzato rispetto alle ultime settimane, Pioli risponde: “C’è possibilità per tutti di farsi trovare pronti ed essere schierati. Ci sono tanti buoni giocatori in rosa, io devo scegliere. Altre volte in cui era entrato, non avevate gli stessi giudizi su di lui”.

Non ci sta affatto a recitare la parte della squadra che è arrivata a Milano solo per strappare il pareggio, il tecnico del Sassuolo Roberto De Zerbi.

“Non solo il Milan ha qualcosa da recriminare, anche noi abbiamo sprecato diversi contropiedi – ha detto l’allenatore dei neroverdi -. Nella prima parte del primo tempo abbiamo costretto il Milan nella loro metà campo, nella seconda parte della ripresa ci hanno schiacciato loro perché sono venuti fuori i reali valori delle squadre in campo. Nel complesso, però, credo che questo pareggio sia meritato”.

Enrico Aiello

Photo Credits: AcMilan.com

Posted by redazionevirtuale on

Pagelle Milan-Sassuolo 0-0: Mani-ganiello e i legni fermano il Milan

Pagelle Milan-Sassuolo 0-0: Mani-ganiello e i legni fermano il Milan

Pagelle Milan-Sassuolo – Il Milan torna a casa dopo la vittoriosa via Emilia, per sfidare la terza emiliana nelle ultime tre. Nel giorno della festa dei 120 anni, Pioli riconferma l’undici di Bologna. Il Milan inizia bene il primo tempo, aggressivo e ordinato. Passa in vantaggio a metà della prima frazione con Theo, ma Manganiello, autore di una discutibile direzione di gara, annulla dopo on-field review. Nel secondo tempo, il Sassuolo inizia meglio, ma il Milan cresce e viene fermato da Pegolo più volte e dai legni su due conclusioni di Leao. Sfortuna, ma anche poco cinismo.

Ora serve non far calare morale ed attenzione. Nella speranza che aver ricordato cosa sia stato il Milan nei suoi 120 anni, possa aver fatto capire il valore di quei colori a chi li indossa ogni domenica.

Pagelle:

Donnarumma 6,5: Chiamato poco in causa, ma per quel poco, si fa trovare sempre pronto. #GD99

Conti 6: Altra prova convincente del terzino bergamasco. Tiene bene la velocità di Boga e sbaglia poco. Siamo sulla strada giusta. #Daje

Musacchio 5: Probabilmente la peggior prova da inizio stagione. Tanti errori e poca lucidità. Urge tornare quello delle scorse uscite. #Backtothefuture

Romagnoli 6: Difesa poco sollecitata, ma il capitano commette pochi errori. Tiene bene la linea. Forse serviva farsi sentire di più con Manganiello. #Cap

Theo 6: Era andato a segno anche oggi, ma un mani di Kessie gli nega il quinto gol stagionale. Quando spinge è sempre tra i più pericolosi. #TrenoHernandez

Kessie 5: Continua ad essere costantemente tra i peggiori. Ha un difficile rapporto con la voglia di lottare e con Manganiello, ma almeno su questo non è l’unico. #Nonva

Bennacer 4,5: Una delle peggiori prestazioni da quando è al Milan. Tanti errori, che aprono più volte il contropiede del Sassuolo, e un gol clamorosamente mangiato. #BenNOcer

Bonaventura 6: Quando il Milan attacca, è il più pericoloso. Ha una grande occasione a metà ripresa, ma Pegolo dice di no. Rimane uno dei migliori anche oggi. #Beneventura

Calhanoglu 5,5: Oggi poca lucidità, ma almeno ci prova e lo fa convinto.Da qualche partita è in calando, ma serve non demoralizzarsi. #Keepitup

Piatek 5,5: Non trova il gol, ma fa un buon lavoro di costruzione in fase offensiva. Tiene palloni, porta via l’uomo e si fa vedere. Ora serve ritrovare il cinismo. #Stepup

Suso 4,5: Tanti, troppi errori. Perde due palloni su tre. Si intestardsice e forza la giocata. Esce tra i fischi assordanti di San Siro. Meritati #SuNO

Paquetà 5,5: La qualità è sempre quella. E quando entra dà subito una scossa. Ma anche i difetti son sempre gli stessi. Troppo lezioso, serve più concretezza. #Pochetà

Leao 6,5: Entra ed in 15 minuti prende un palo ed una traversa. Più di così era difficile. Sfortunato. Unire talento al lavoro e sarà presto titolare. #Workhard

Castillejo SV

All. Pioli 5,5: Un mezzo passo indietro rispetto alle due uscite emiliane, sia dal punto di vista difensivo, sia sul cinismo. Ora sarà fondamentale tenere alto il morale e lavorare a testa bassa. #Trusthim

Federico Rosa

Posted by Redazione Rossonera on

Milan-Sassuolo, il focus sui nostri avversari della prossima giornata

Milan-Sassuolo, il focus sui nostri avversari della prossima giornata

MILAN-SASSUOLO – Dopo le due vittorie con Parma e Bologna il Milan punta ad allungare la striscia positiva in terra emiliana. Nell’attesa andiamo a scoprire meglio il nostro prossimo avversario.

Ultimo precedente

L’ultimo precedente tra le due squadre risale al due marzo scorso e terminò 1 a 0 con i rossoneri con un autogol del neroverdi Lirola.

Precedenti famosi

Uno dei precedenti più clamorosi tra Milan e Sassuolo è sicuramente quello del 2 ottobre 2016 terminato 4 a 3 per i rossoneri, andati subito in vantaggio con Bonaventura, ripresi e sorpassati dal Sassuolo con i gol di Politano, Acerbi e Pellegrini, ma vincenti con le reti Bacca, Locatelli e Paletta.

Ultime gare del Sassuolo

Il Sassuolo arriva alla sfida reduce da due pareggi, entrambi per 2 a 2, con Juve e Cagliari, inframezzati però dalla clamorosa sconfitta interna in Coppa Italia con il Perugia.

Ultime gare del Milan

Il Milan arriva alla sfida reduce dalle vittorie con Parma e Bologna e sembra finalmente aver trovato la quadra giusta.

Occhio a…

Domenico Berardi, in gol contro il Cagliari il Milan è una delle sue vittime preferite… in dieci incroci ha trafitto il diavolo ben otto volte fornendo anche tre assist.

Curiosità sugli avversari

Il Sassuolo è una società molto attiva nel sociale. Nel 2012, dopo il terremoto dell’Emilia partecipò all’iniziativa “Un calcio al terremoto”, raccogliendo fondi per finanziare progetti di promozione sportiva nelle aree colpite. Nel novembre dell’anno successivo promuove una serie di messaggi nella lingua dei segni e il mese successivo alcuni sui giocatori si iscrivono al Registro Donatori di Midollo Osseo.

Allenatore avversario

Roberto De Zerbi ha incrociato il Milan 5 volte uscendone non benissimo, una vittoria, un pareggio e tre sconfitte.  Non va meglio contro Pioli che nei due incroci vanta una vittoria e un pareggio.

Storico arbitro con le due squadre

A dirigere la sfida sarà Gianluca Manganiello. L’arbitro di Pinerolo porta bene ai rossoneri che sono stati diretti da lui tre volte ottenendo un pari e due vittorie, l’ultima in questo campionato contro il Verona. Meno positivo il bilancio del Sassuolo che, su sei incontri diretti dal fischietto piemontese, ha ottenuto una sola vittoria, tre pareggi e due sconfitte.

A coadiuvare Manganiello ci saranno gli assistenti Villa e Caliari, il quarto uomo Fourneau, il Var Banti e l’assistente Var Costanzo.

Ex e doppi ex

Oltre al tecnico del Sassuolo cresciuto nelle giovanili del Milan, tra gli ex di questa sfida ricordiamo Manuel Locatelli, al Milan dal 2009 al 2016 nelle giovanili e aggregato in prima squadra dal 2015 al 2018 milita nel Sassuolo dal 2018.

Giulia Galliano Sacchetto

Posted by Redazione Rossonera on

Vivi i 120 anni del Milan in esclusiva su Radio Rossonera

Vivi i 120 anni del Milan in esclusiva su Radio Rossonera

VIVI IL COMPLEANNO PER I 120 ANNI DEL MILAN IN ESCLUSIVA SU RADIO ROSSONERA

Milano, 12 dicembre 2019 – Radio Rossonera è orgogliosa di poter prendere parte – domenica 15 dicembre – ai festeggiamenti per il 120esimo compleanno del Milan.

Una giornata piena di emozioni in collaborazione proprio col Milan:

Dalle ore 12 alle 14 su www.radiorossonera.it saremo in #OnAir con 120 minuti di diretta pre partita,  dove andremo a rivivere i momenti clou di questa 120 anni di storia milanista intervistando i tifosi sui loro ricordi più belli.

Nel piazzale di San Siro invece saranno schierati inviati di Radio Rossonera che coinvolgeranno e sfideranno i supporter con “120 Quiz Radio Rossonera”: una serie di domande sulla gloriosa storia del Milan con alcuni premi in palio per chi parteciperà e per il vincitore un super premio top secret!
Non finisce qui!
All’ingresso 8, superati i tornelli, troverete la postazione di Radio Rossonera dove i milanisti potranno mostrare tutta la loro classe calcistica e abilità di palleggio, anche qui con sfide a difficoltà con possibilità di vincere premi ovviamente rossoneri. Inoltre ci sarà la possibilità di farsi un selfie-ricordo della giornata del Milan, ovviamente con una cornice d’eccezione….ma la scoprirete solo passando allo stand!

E per chi non può venire allo stadio?
Una super sorpresa: saremo in giro per San Siro dagli spogliatoi a bordo campo, dal pre-partita alla “Walk of Fame” delle Glorie, il tutto con contenuti esclusivi, da vicino… e tutto ciò lo troverete sul canale instagram di Radio Rossonera (@radiorossonera). Dirette, storie, foto…. vivrete la festa da vicino e da un punto di vista esclusivo!

Siete pronti a vivere il 120esimo con Radio Rossonera?
Iniziate a mettere il follow al canale instagram (www.instagram.com/radiorossonera) e preparatevi ad una giornata pazzesca!

Posted by Redazione Rossonera on

Pagelle Milan-Sassuolo 1-0: un’autorete di Lirola lancia i rossoneri al terzo posto

Pagelle Milan-Sassuolo 1-0: un’autorete di Lirola lancia i rossoneri al terzo posto

PAGELLE MILAN-SASSUOLO 1-0 – Uno dei peggiori Milan della stagione riesce comunque a battere il Sassuolo e sorpassare l’Inter piazzandosi al terzo posto della classifica. A decidere il match, un’autorete di Lirola al 35′. Rossoneri che inoltre giocano in 11 contro 10 gli ultimi 30 minuti di gara (espulso Consigli) ma soffrono fino al triplice fischio dell’arbitro Valeri. Prestazioni opache per gli uomini offensivi, nettamente meglio la retroguardia con un Donnarumma sugli scudi in almeno due occasioni.

PAGELLE MILAN-SASSUOLO 1-0 – I voti della nostra redazione:

DONNARUMMA 7 – Un vero e proprio prodigio su Djuricic nella prima frazione di gara e un’ottima copertura del proprio palo su Matri sul finale. Gigio è per distacco il migliore in campo. #Caveau

CALABRIA 6+ – Il cliente affrontato (Boga) è di quelli scomodissimi ma Davide, pur con qualche sbavatura, riesce a difendere con intelligenza tattica proponendosi discretamente all’occorrenza anche in fase offensiva. #Trottolino

ROMAGNOLI 6,5 – Impossibile saltarlo nell’uno contro uno in ogni settore del campo, libera la propria area di rigore dai pericoli ogni volta che può. #Asticella

MUSACCHIO 6 – Ha dalla sua il merito di trovarsi al posto giusto al momento giusto in occasione della decisiva autorete di Lirola. Fatica più del solito ad impostare e per tutti e 90′ non appare esattamente in forma smagliante. #Provvidenza

RODRIGUEZ 7- – Il suo rientro si vede e si sente: la sua presenza garantisce il giusto sfogo nel giropalla difensivo. Nella prima frazione di gara è implacabile sugli attaccanti avversari e offre svariate sovrapposizioni spesso non capitalizzate per demeriti altrui. Cala leggermente nei secondi 45′ ma la sua prestazione resta di altissimo valore. #RichieRich

BAKAYOKO 5 – Altra partita sottotono per la diga francese. Diversi i palloni persi così come gli errori in impostazione. Nella ripresa rischia l’espulsione, ragion per cui Gattuso è costretto ad anticiparne la sostituzione. #Sottovuoto (dal 56′ Biglia 6,5 – Da perfetto direttore d’orchestra impiega appena 60 secondi a correggere le posizioni dei propri compagni di squadra. Non eccellente dal punto di vista fisico ma lotta come un leone fino al triplice fischio. #RiccardoMuti).

KESSIÈ 6,5 – Ciò che stupisce di questo giocatore è che più passano i minuti e più la sua prestazione migliora in qualità e quantità. Ad un primo tempo opaco corrisponde una seconda frazione di gara passata a rincorrere tutti gli avversari ed impreziosita dalla verticalizzazione per Piatek che costringe Consigli al cartellino rosso. #Turbodiesel

PAQUETÀ 6 – Si tocca con mano, fa fatica. Inizia bene il match garantendo fantasia e buone aperture, ma la benzina finisce ben prima del solito e la sua prestazione ovviamente ne risente. #PitStop (dal 73′ Castillejo 6 – Entra e fa il suo, come sempre. Corre, lotta e soprattutto crea confusione per sé e per tutti gli altri giocatori in campo; non esattamente un male in questo match. #DennisLaMinaccia)

SUSO 5,5 – Un bello spunto durante il primo tempo, e qualche “azioncina” nella ripresa, tolto ciò sparisce letteralmente dal campo e aiuta meno del solito in fase difensiva. #Yin

CALHANOGLU 5,5 – Il suo collega di fascia fa poco e sbaglia poco, lui fa tanto e sbaglia tanto; ragion per cui la prestazione del turco può essere allineata a quella dello spagnolo. #Yang

PIATEK 6 – La notizia è che il bomber polacco rimane all’asciutto per la seconda partita consecutiva. Appare meno lucido del solito ma si fa trovare pronto (e furbo) sfruttando l’erroraccio di Consigli e causandone l’espulsione. #ASalve (dall’83’ Cutrone s.v.)

GATTUSO 6 – La sufficienza è ampiamente garantita dalla vittoria e dalla classifica, probabilmente però la squadra prende da lui l’eccessiva tensione per una partita che, graduatoria alla mano, contava (e conta) davvero moltissimo. #QuandoSiVinceSiHaSempreRagione

PAGELLE MILAN-SASSUOLO 1-0 – I voti dei tifosi:

Donnarumma 7;

Calabria 6,5, Musacchio 6,5, Romagnoli 6,5, Rodriguez 6;

Bakayoko 5, Paquetà 5,5, Kessiè 6;

Suso 5, Calhanoglu 5, Piatek 5,5;

Biglia 6, Cutrone s.v., Castillejo s.v.;

Gattuso 6.

Donato Boccadifuoco

it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian