Tag Archives

2 Articles

Posted by redazionevirtuale on

Milan-Bologna 5-1, the day after! Le prestazioni di Bennacer, Saelemaekers e i numeri dalla ripresa

Milan-Bologna 5-1, the day after! Le prestazioni di Bennacer, Saelemaekers e i numeri dalla ripresa

MILAN-BOLOGNA- La squadra rossonera parte subito forte e fin dai primi minuti cerca di indirizzare il match a proprio favore. Nei primi trenta minuti di gioco il Milan sforna la più bella prestazione dall’inizio della stagione, piovono palle da goal una dopo l’altra, cattiveria, agonismo, tenacia e geometrie che non si vedevano da parecchio tempo, degne d’un Milan di altri tempi. Al 10′ Saelemaekers corona al meglio una azione che vede protagonisti prima Rebic, con un prezioso tacco, poi T. Hernandez che arriva sul fondo e mette palla a centro area ed Ibrahimovic che con un velo mette in condizioni il giovane Belga di realizzare la prima rete stagionale e portare il Milan in vantaggio.

Il raddoppio al 24′ arriva con Calhanoglu che sfrutta un maldestro rinvio di Skorupski e scaraventa in rete il meritato 2-0. La squadra rossonera continua a giocare, ma sul finire del primo tempo si lascia sorprendere da un pallone filtrante di Soriano per Tomiyasu, che appena fuori area si libera facilmente di Romagnoli e lascia partire un sinistro che si infila all’incrocio.

Nella ripresa il Milan torna a premere sull’accelleratore e cerca subito di chiudere il match. Bennacer, con un ottimo inserimento e ben servito da Calhanoglu, segna la rete del 3-1 coronando la sua ottima prestazione. Rebic pochi minuti più tardi finalizza al meglio l’ennesima grande azione rossonera sfruttando al meglio un passaggio smarcante di Ibrahimovic.

Azione su azione il Milan dimostra ancora una volta l’ottima forma e il ritrovato gioco di squadra. Sul finire della serata arriva la cigliegina della partita. Una azione partita da Donnarumma e sviluppata con passaggi veloci ed in rapida successione fino ad arrivare a Leao il quale pesca al centro dell’area Calabria che freddamente realizza la rete del 5-1.

Una grande prestazione. La squadra rossonera ha mostrato un ottimo calcio, frutto di verticalizzazioni, passaggi di prima, inserimenti, sponde. Un Milan intenso ed aggressivo che i tifosi non erano più abituati a vedere.

BENNACER- Il talento algerino è di nuovo tra i protagonisti della serata. Una partita perfetta per lui suggellata dalla rete del 3-1. La sua nuova posizione in campo gli permette di avere meno zone da coprire e lascia al centrocampista rossonero più libertà di movimento. La coppia con Kessie sta diventando partita dopo partita sempre più collaudata e le squadre avversarie faticano a superarli ed anche a contenerli quando si propongono in fase offensiva.

Bennacer si è dimostrato un giocatore importante su cui il Milan potrà puntare per la prossima stagione. Nella zona centrale del campo erano parecchi anni che non si vedeva un giocatore così in rosa che riuscisse ad abbinare nel migliore dei modi qualità e quantità.

SAELEMAEKERS- Arrivato a riflettori spenti, il giovane ragazzo belga, sta lasciando intravedere le sue qualità. Talento ancora acerbo e con ampi margini di miglioramento, ma che in questo finale di stagione sta dimostrando il suo valore. Abile nell’inserimento e con un’ottima corsa. Nel goal dell’uno a zero si fa trovare al momento giusto al posto giusto.

Ora dovrà fare un ulteriore salto di qualità e crescere dal punto di vista tecnico-tattico per poter ritagliarsi sempre più spazio nel Milan del futuro.

I NUMERI DALLA RIPRESA- La squadra rossonera nelle prime 26 giornate aveva collezionato 36 punti e soli 28 goal fatti. Dalla ripesa in sole 8 partite ha totalizzato 20 punti realizzando la bellezza di 25 goal, media di 3 reti a partita. Malgrado un calendario proibitivo sono stati recuperati 7 punti alla Roma tornando il piena lotta per l’accesso diretto all’Europa League.

Il cambiamento è sotto gli occhi di tutti, il Milan è finalmente tornato ad essere squadra, tutti giocano per un unico obiettivo e i risultati stanno arrivando. Pioli sta vedendo i frutti del suo lavoro inziato ad Ottobre.

Da capire il futuro del tecnico, ma di una cosa siamo certi, mister Pioli ha ridato ai tifosi la voglia di vedere il Milan giocare, cosa che non succedeva da parecchio tempo.

Cristian Claretti

Photo Credits: AcMilan.com

Posted by Redazione Rossonera on

Pagelle Milan-Bologna 2-1: Suso e Borini tengono vivo il sogno Champions

Pagelle Milan-Bologna 2-1: Suso e Borini tengono vivo il sogno Champions

PAGELLE MILAN-BOLOGNA 2-1 – Il Milan torna a conquistare i 3 punti battendo in casa il Bologna per 2-1 nel posticipo della 35^ giornata di Serie A. A sbloccare il match una bella giocata di Suso al 37′; il raddoppio, al minuto 67, è ad opera di Borini abile a ribadire in rete una corta respinta di Skorupski su conclusione di Paquetà. Con questi 3 punti il Milan si riappropria del quinto posto (in coabitazione con la Roma) e si porta a -3 dall’Atalanta.

PAGELLE MILAN-BOLOGNA 2-1 – I voti della nostra redazione:

Donnarumma 7- – Bravissimo a chiudere lo specchio della porta ad Orsolini nella prima frazione di gara, bravo nel negare la gioia del goal anche a Palacio ed Edera al 91′. Il “-” è per l’errato disimpegno di piede commesso nei primi 45′. #LeManoneDiGigione

Abate 7 – Assolutamente impeccabile nel primo tempo! Nella ripresa commette piccolissime sbavature ma difende e lotta su tutti i palloni fino al triplice fischio finale. #SoloApplausi

Musacchio 6+ – Prestazione a due facce per il centrale rossonero. Nei primi 45′ qualche lettura difensiva errata e poca precisione nei disimpegni, nei secondi tanta autorità ed autorevolezza in area e fuori. Piccola nota di demerito: la rete fallita di testa al 13′ #TurboDiesel

Zapata 6 – Rispetto al proprio compagno di reparto fa anche peggio ad inizio gara e un po’ meno meglio con l’avvicinarsi dei minuti finali. Prova che comunque risulta nel complesso sufficiente. #ZapataWhatElse?

Rodriguez 6+ – Prova concreta e di sostanza quella del terzino svizzero. Come suo solito non va mai in affanno con la sfera tra i piedi e mostra più propensione offensiva del solito. #PallaInCassaforte

Biglia 5,5 – Non esattamente nel vivo del gioco ed al massimo della lucidità nei 25 minuti di gioco ai quali ha partecipato. #PochiENonBuoni (dal 26′ Josè Mauri 6,5 – Diciamoci la verità: la sua partita non inizia nel migliore dei modi, anzi… Ha però il merito di farsi trovare pronto al momento del cambio e di mettere in campo voglia, corsa e determinazione. Sul finale inoltre, gestisce molto saggiamente alcuni scottanti palloni. #DeditoAllaCausa)

Kessiè 6,5 – Anche il buon “Kranck”, come molti dei suoi compagni, disputa un primo tempo sottotono e quasi anonimo. Nella ripresa, specie dopo l’espulsione di Paquetà, traina tutto il gruppo proteggendo palla e proponendosi tra gli spazi lasciati dalla difesa avversaria. #Gladiatore

Paquetà 5,5 – Alterna cosa buone a cose meno buone ma risulta prezioso sia in fase di interdizione che di costruzione. Le sue caviglie vengono continuamente “morsicate” dai difensori rossoblu ma poteva certamente reagire in altra maniera in occasione della sua espulsione. Ha comunque il merito di calciare con precisione il pallone respinto da Skorupski e corretto in rete da Borini #Bersaglio

Suso 6,5 – Nel bene e nel male è complessivamente il solito Jesus ma con due enormi “ma”: il primo, appare evidentemente in migliori condizioni atletica; il secondo, segna un goal da puro trequartista per posizione, resistenza agli avversari e piazzamento del pallone. #Risorto (dal 79′ Castillejo 6 – Non toglie e non aggiunge qualità ma il suo viaggiare per il campo senza fissa dimora garantisce ai rossoneri importanti sfoghi offensivi in 10 contro 11. #Interrail

Calhanoglu 6+ – Meno timido e più propositivo rispetto alle ultime apparizioni come dimostrano le due belle conclusioni da fuori area che sfiorano il bersaglio grosso. Per il resto, più quantità che qualità. #Balistica (dal 60′ Borini 7- – La sua rete è a tutti gli effetti quella che decide la partita. Tralasciando ciò, copre benissimo la sua fascia di competenza in entrambe le fasi e le sue dichiarazioni a caldo nel post gara sono pura “poesia”. #UndiciUndiciUndiciBorini)

Piatek 6,5 – Ok, in questa partita ha dimostrato che non tutto ciò che tocca si trasforma in goal ma gioca da solo contro l’intero reparto difensivo felsineo e, non solo tiene botta, ma permette intelligentemente alla propria squadra di guadagnare metri e punizioni. #GregarioDiLusso

Gattuso 7- – Gli errori commessi questa sera prima e durante la gara sono prossimi… allo zero! Squadra non spumeggiante ma quadrata, ottima gestione delle logiche di gruppo in occasione della sostituzione di Biglia e perfetta lettura delle “pedine” in 10 contro 11. #ScaccoMatto

PAGELLE MILAN-BOLOGNA 2-1 – I voti dei tifosi:

Donnarumma 7;

Abate 8, Musacchio 6, Zapata 6, Rodriguez 5;

Biglia s.v., Kessiè 5,5, Paquetà 6;

Suso 6,5, Calhanoglu 6, Piatek 6;

Josè Mauri 6,5, Borini 6,5, Castillejo s.v.;

Gattuso 6,5

Donato Boccadifuoco

it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian