Tag Archives

2 Articles

Posted by Redazione Rossonera on

Milan femminile: Lady Andrade e il bilancio dopo un anno di aspettative

Milan femminile: Lady Andrade e il bilancio dopo un anno di aspettative

Tra le giocatrici più attese nella Serie A femminile, il suo è sicuramente il nome più citato tra le possibili “promesse” una volta approdate in Italia: Lady Andrade è stata tutto ciò per diverso tempo, caricando di aspettative il suo futuro prima di impattare contro una realtà diversa da ciò che tanti si erano immaginati.

Il talento della ventottenne Lady Patricia Andrade Rodríguez è certamente genuino, e proprio per questo le aspettative sul suo arrivo sono sempre state molto alte: l’epopea della stagione passata, in cui all’annuncio della sua firma in rossonero era seguito un dietrofront per motivi burocratici, ha in questo caso contribuito ad aumentare quel senso di attesa per vedere nel nostro campionato la cosiddetta “nuova Ronaldinho”, di cui qualche ricordo dei mondiali del 2015 e qualche video su Youtube portavano testimonianza.

Il suo arrivo, nella sessione estiva del mercato di quest’anno, ha rassicurato e fatto gioire i tifosi, ma la sensazione di essere davanti ad un promesso fenomeno si è spenta un po’ troppo in fretta: il talento di Lady Andrade c’è, ma il suo matrimonio con la Serie A femminile non è mai stato troppo convincente, e prestazioni e minuti giocati parlano chiaro.

L’abilità principale di Lady Andrade riguarda sicuramente il rapporto che lei ha con il pallone: una relazione privilegiata, fatta di amore e cura, come si è potuto chiaramente vedere tutte le volte che le sfera le è stata recapitata sui piedi. Dribbling e tocchi di palla da far lustrare gli occhi, tuttavia, non sono bastati a far sì che la sua impronta fosse determinante nel campionato italiano, con un solo gol siglato nel derby di Coppa Italia. Lo stile di gioco improntato da mister Ganz inoltre non si sposa al meglio con le qualità della colombiana, che non sembra prediligere grandi galoppate come invece spesso richiede lo schema di gioco del milan femminile.

Il futuro di Lady Andrade potrebbe essere oggetto di discussione nei prossimi mesi, valutando anche l’importanza del ruolo da lei ricoperto dal punto di vista burocratico: solo due sono gli slot disponibili per ospitare giocatrici extra europee a disposizione di ogni squadra, e proprio per questa ragione sarà molto importante capire se e come la numero 16 potrà convivere meglio con il progetto previsto per le rossonere.

 

Photo credits: acmilan.com

 

Lucia Pirola

Posted by Redazione Rossonera on

Milan Femminile, Coca (agente): “Lady Andrade è pura magia, Conc ha intensità e sacrificio. Kulis sarà la sorpresa”

Milan Femminile, Coca (agente): “Lady Andrade è pura magia, Conc ha intensità e sacrificio. Kulis sarà la sorpresa”

MILAN FEMMINILE, COCA – Weekend di debutto per la Serie A Femminile e per il Milan femminile: le rossonere hanno avviato il campionato con una solenne vittoria contro la Roma. Il trionfo per 3-0 sulla squadra dell’ex Manuela Giugliano ha certamente scritto una importante pagina di storia per il club rossonero, giunto al secondo anno di vita.

La vittoria di Roma è maturata principalmente nel secondo tempo, con tre reti dal peso specifico di enorme valore: Nora Heroum ha aperto le marcature al minuto 69, poi il raddoppio di Dominika Conc all’83’ e infine il sigillo di capitan Giacinti, per archiviare la pratica all’88’. Proprio la slovena Conc ha ricoperto un ruolo fondamentale nella gara, siglando forse la rete più importante del match, quella che ha dato un giro di chiave al successo già ipotecato da Heroum e messo al sicuro da Giacinti.
La centrocampista rossonera figura tra i nuovi arrivi dell’estate bollente del Milan Femminile sul mercato: Conc è infatti tra le giocatrici più interessanti giunte alla corte di Ganz, grazie alle sue qualità di fisico e tecnica.

Per farci raccontare qualcosa in più sul calcio femminile, sul mercato del Milan Femminile e su tre nuove rossonere tra cui proprio Conc, abbiamo avuto il piacere di intervistare Arkaitz Coca, procuratore della IFootballPro e agente di Dominica Conc, Lady Andrade e Lidija Kulis.

Con l’agenzia IFootballPro hai portato al Milan tre giocatrici: Lady Andrade, Lidija Kulis e Dominika Conc. Come è nato il tuo rapporto con l’AC Milan?
«Quando abbiamo saputo che il Brescia aveva venduto il titolo sportivo al Milan abbiamo lavorato per sapere chi avrebbe gestito la sezione femminile del club. Quindi si è trattato di ricerche, chiamare le persone giuste e presentarci per sapere quali fossero i bisogni e come potessimo dare le giuste soluzioni. È così che abbiamo iniziato il nostro rapporto»

Quali sono, secondo te, le migliori caratteristiche delle tre giocatrici? Contando che Lidija per noi è ancora tutta da scoprire…
«Lady Andrade è pura magia, molto verticale, è facile da associare ad altre attaccanti. Soprattutto, un sacco di dribbling e gol. Per noi è la bomber del calcio femminile in Italia. Dominika Conc è una centrocampista che ha la capacità di distruggere e costruire, molta intensità e sacrificio. Noi commentiamo sempre, scherzando, che assomiglia a Gennaro Gattuso, così è perfetta per il Milan. Lidija Kulis è sicuramente la giocatrice meno conosciuta delle tre, ha capacità di creazione di gioco unendo la linea del centrocampo con gli attaccanti, penso possa essere una delle sorprese della competizione, anzi ne sono sicuro»

Dominika ha avuto un debutto meraviglioso domenica, contro la Roma: ti aspettavi sarebbe partita così forte?
«In verità sì! La mattina, presto, prima della partita, abbiamo parlato e commentato di essere calmi e tranquilli, di giocare il calcio che lei sa e soprattutto di fidarsi del lavoro fatto collettivamente. Le ho detto che avrebbe segnato un gol, e l’ho indovinato! Un debutto perfetto»

Quanto è importante secondo te l’esperienza internazionale delle ragazze?
«Si, ovviamente è importante. Giocare in altre nazioni è difficile, contro avversari e con sistemi di gioco diversi ti rendono una giocatrice più completa e che crea meccanismi molto evidenti, specie quando giochi in una lunga competizione come il campionato. L’esperienza internazionale è molto importante, anche per tutte le situazioni di cui necessita una giocatrice per crescere»

Come sta cambiando il ruolo dell’agente nel calcio femminile? Cosa ci puoi raccontare su questo mestiere?
«È un lavoro molto eccitante, soprattutto poterlo fare da vicino, aiutando le giocatrici. La verità è che il calcio femminile è cambiato molto da quando ho iniziato, ma siamo contenti che sempre più stia dando migliore visibilità e stia diventando più professionale. Questo ci richiede, come procuratori, di essere veri professionisti. La verità è che è un lavoro complesso, è molto gratificante aiutarle a realizzare i loro sogni. Ad esempio, non solo negoziamo contratti con il club, negoziamo anche contratti con brand di sponsorizzazione, pubblicità televisive, forniamo consulenza economica e legale, offriamo servizi di scouting, creiamo progetti per promuovere il calcio femminile. E la lista è ancora lunga, ma tutto sarebbe impossibile senza il nostro team di lavoro»

Quale futuro attende il calcio femminile italiano, secondo te?
«Penso che diventerà una delle migliori competizioni mondiali a livello di concorrenza nei prossimi anni, se le cose andranno bene. L’Italia ha grandi club che rendono molto attraente il fatto che molte giocatrici vogliano venire qui per giocare. Se a questo si aggiungono un buon clima, del cibo spettacolare e un bel paese, e aggiungiamo che la federazione e le leggi del Paese contribuiscano a promuovere il calcio femminile l’Italia avrà un campionato mondiale di primo livello, ne sono sicuro»

Ringraziamo Arkaitz Coca e la IFootballPro per la disponibilità.

Lucia Pirola

it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian