Tag Archives

3 Articles

Posted by Redazione Rossonera on

Icc, Manchester-Milan 7-6 (d.c.r.): vittoria ai rigori per i Red Devils

Icc, Manchester-Milan 7-6 (d.c.r.): vittoria ai rigori per i Red Devils

ICC, MANCHESTER-MILAN – Al cospetto di una squadra ampiamente più avanti nella preparazione, il Milan di mister Giampaolo dimostra di saper mettere in mostra ottime trame di gioco, difesa alta e pressing. Dopo i primi minuti non semplici per la squadra rossonera, in cui arriva il gol di Rashford, il Milan esce a testa alta dimostrando grandi proprietà di palleggio, così come avevamo visto contro il Benfica.

Il giocatore che si mette più in mostra nel ruolo di trequartista è Suso, che prima ci prova con uno splendido tiro a giro che esce di poco, poi trafigge De Gea con un perfetto sinistro, da un’azione nata da un ottimo pressing degli uomini di Giampaolo. Poco dopo ancora lo spagnolo fornisce un assist a Piatek, che non arriva per pochissimo all’appuntamento di testa.

Nella ripresa, sempre su cross del solito Suso, arriva il 2-1 del Milan grazie ad un colpo di testa di Castillejo, con una deviazione decisiva di Lindelof. Dopo la girandola dei cambi, cala un po’ il Milan, questo permette allo United di pareggiare: sulla rete non perfetti in marcatura Calabria e Musacchio. Tra i cambi rossoneri da segnalare un ispirato Daniel Maldini e il rientro dopo diversi mesi dall’infortunio di Jack Bonaventura.

La partita termina ai rigori dove vince il Manchester United, grazie all’errore di Maldini sull’ultimo rigore, tradito dall’emozione.

TOP E FLOP DEL MATCH

 TOP

Ancora una volta tra i top inseriamo Biglia, molto positiva la sua prova in cabina di regia; Giampaolo lo ha anche elogiato nella conferenza post partita. Da sottolineare anche la prova di Borini, il quale mette in mostra grande sacrificio, duttilità e inserimenti.

Anche Suso sicuramente va inserito tra i top, apparso molto ispirato: sua la rete dell’1-1 e suo l’assist per il colpo di testa di Castillejo dal quale nasce il 2-1 rossonero. Lo spagnolo sfiora anche la doppietta con un’altra conclusione nel primo tempo.

FLOP

Tra i flop da segnalare Musacchio apparso abbastanza insicuro in fase difensiva: evidente il suo errore sul primo gol di Rashford.

Anche Piatek deve ritrovare la migliore condizione e adattarsi alle idee di mister Giampaolo; nel secondo tempo ha una grande occasione solo davanti al portiere ma la spreca pensando di essere in fuorigioco.

Calabria possiamo inserirlo tra i flop per la copertura in fase difensiva, anche lui non perfetto sulle marcature dello United, ma in fase di spinta è come al solito molto propositivo.

TABELLINO

MANCHESTER UNITED-MILAN 7-6 dopo rigori

PRIMO TEMPO 1-1 AL 90’ 2-2

Marcatori Rashford (MU) al 14’, Suso (MI) al 26’ p.t.; Lindelof (MU) autogol al 15’, Lingard (MU) al 27’ s.t.

 Sequenza rigori Calhanoglu (MI) gol, Lingard (MU) gol, Bonaventura (MI) gol, Young (MU) gol, André Silva (MI) gol, Greenwood (MU) gol, Krunic (MI) gol, Gomes (MU) gol, Maldini (MI) parato, James (MU) gol.

Manchester United (4-2-3-1): De Gea; Wan-Bissaka (dal 19’ s.t. Young), Lindelof, Rojo (dal 19’ s.t. Tuanzebe), Shaw; McTominay, Matic (dal 19’ s.t. Fred); A. Pereira (dal 19’ s.t. James), Mata (dal 19’ s.t. Lingard), Rashford (dal 36’ s.t. Gomes); Martial (dal 36’ s.t. Greenwood).

Panchina: Romero, Grant, Jones, Smalling, Dalot, Chong.

Allenatore: Solskjaer.

Ammoniti: Fred

Milan (4-3-1-2): G. Donnarumma (dal 18’ s.t. Reina); Calabria (dal 32’ s.t. Conti), Musacchio (dal 32’ s.t. Strinic), Romagnoli (dal 32’ s.t. Gabbia), Rodriguez; Borini (dal 31’ s.t. Brescianini), Biglia (dal 18’ s.t. Krunic), Calhanoglu; Suso (dal 32’ s.t. Bonaventura); Castillejo (dal 18’ s.t. André Silva), Piatek (dal 32’ s.t. Maldini).

Panchina: A. Donnarumma, Mionic, Leao.

Allenatore: Giampaolo.

Ammoniti: Calhanoglu

Arbitro: Griffith (Galles).

Photo Credits: AcMilan.com

Andrea Propato

 

Posted by Redazione Rossonera on

ICC, Milan-Benfica 0-1: l’analisi del match, decide una rete di Taarabt

ICC, Milan-Benfica 0-1: l’analisi del match, decide una rete di Taarabt

ICC, MILAN-BENFICA 0-1 – Archiviata la gara contro il Bayern Monaco, il Milan scende in campo nella seconda gara della ICC contro il Benfica: mister Giampaolo schiera il suo 4-3-1-2, con Ricardo Rodriguez al posto dell’infortunato Theo Hernandez, i rientranti in difesa Musacchio e Romagnoli e Suso dietro le punte.

I rossoneri dimostrano di essere in palla e di seguire già molto bene i dettami del nuovo allenatore, con la costante ricerca di verticalizzazioni e delle vie centrali. Al 17’ grandissima occasione per Calhanoglu che colpisce in pieno il palo dalla distanza; Borini molto duttile impiegato come mezzala si rende protagonista prima con una conclusione di destro al volo e poi con un colpo di testa da pochi passi, risponde molto bene il portiere Vlachodimos. Anche Suso ci prova con una conclusione da 30 metri che esce di poco alla sinistra del portiere del Benfica. Il Milan domina il primo tempo, ma nel finale della prima frazione di rende grandissimo protagonista Donnarumma con importanti interventi su Gabriel e Rafa Silva.

Nell’intervallo entrano in campo Conti e Reina al posto di Calabria e Donnarumma; nelle innumerevoli sostituzioni del match fa il suo esordio in maglia rossonera Rade Krunic. Dopo un’importante occasione per Castillejo, è il Benfica a portarsi in vantaggio grazie ad una conclusione di Taaarabt deviata da Biglia sulla quale Reina non può nulla. Biglia cerca di ristabilire la parità con una stupenda punizione dal limite che si stampa sulla traversa, all’81’ conclusione a giro di Suso che termina a lato di poco.

Molto buone ancora una volta nel complesso le indicazioni per mister Giampaolo, nonostante la sconfitta.

TOP E FLOP DEL MATCH

TOP

Per i top di questa gara decidiamo di premiare Gigio Donnarumma e Davide Calabria: il primo si rende protagonista di due interventi miracolosi al termine della prima frazione di gioco, il secondo dimostra già quasi di essere in forma campionato, con chiusure perfette in fase difensiva e anche diverse sovrapposizioni sulla fascia di competenza.

In mezzo al campo si rende anche molto duttile Fabio Borini sia in fase di copertura, sia in fase di inserimento, sfiorando il gol in almeno due circostanze. Voto da 7 pieno per lui.

FLOP

Come contro il Bayern Monaco, Piatek si dimostra ancora abbastanza macchinoso in avanti; l’attaccante, anche considerando la propria fisicità, ci metterà ancora un po’ ad entrare nella migliore condizione.

Non perfetta la prestazione di Conti: non sicuro in fase difensiva e anche poco propositivo in fase di spinta, anche lui deve sicuramente ritrovare la forma fisica adeguata.

TABELLINO

MARCATORI: 70′ Taarabt (Benfica)

MILAN (4-3-1-2): G. Donnarumma (46′ Reina); Calabria (46′ A. Conti), Musacchio (64′ Gabbia), Romagnoli, R. Rodríguez (64′ Strinic); Borini (86′ Brescianini), Biglia, Calhanoglu (64′ Krunic); Suso; Castillejo; Piatek (86′ Maldini). A disposizione: A. Donnarumma, Bonaventura, Mionic, Capanni, Capone. Allenatore: Giampaolo.

BENFICA (4-2-3-1): Vlachodimos; Nuno Tavares, Rúben Dias, Ferro (73′ Jardel), Grimaldo (73′ Ebuehi); Fejsa (73′ Florentino), Gabriel (73′ Samaris); Pizzi (73′ Chiquinho), Rafa Silva (73′ Caio), Taarabt (86′ Zivkovic); Seferovic (86′ Jota). A disposizione: Svilar, Zlobin, Almeida, G. Conti, Ferreira, Dantas. Allenatore: Lage.

ARBITRO: Stoica (ROM)

Photo Credits: AcMilan.com

Andrea Propato

Posted by Redazione Rossonera on

ICC, Bayern-Milan 1-0: l’analisi del match. Decide una rete di Goretzka

ICC, Bayern-Milan 1-0: l’analisi del match. Decide una rete di Goretzka

ICC, BAYERN-MILAN 1-0 – Dopo la sgambata contro il Novara terminata 1-1, il Milan disputa la sua prima amichevole ufficiale della stagione contro il Bayern Monaco. La gara termina 1-0 per i tedeschi grazie alla realizzazione di Leon Goretzka.

Giampaolo schiera una formazione decisamente rimaneggiata, considerando anche le assenze di Suso, Romagnoli, Musacchio e Rodriguez. Titolare viene schierato Daniel Maldini dietro le punte e l’inedita coppia difensiva composta da Gabbia e Strinic.

A Kansas City i ritmi sono alti, inizialmente fa il Bayern la partita, ma alla lunga il Milan esce fuori, collezionando un’occasione per Piatek, che prova a sfruttare una indecisione tra Neuer e Pavard e una palla gol non finalizzata da Maldini con un tiro di piatto. Il Milan, nonostante momenti di sofferenza, ha provato comunque a giocare sempre la palla partendo dalle retrovie, su volontà di mister Giampaolo.

Nel finale di primo tempo il Bayern trova la rete grazie alla marcatura di Goretzka che sfrutta una imbeccata di Kimmich, con Strinic colpevole in marcatura. Hernandez prima dell’intervallo è costretto ad abbandonare il terreno di gioco per una distorsione alla caviglia destra, al suo posto Conti in campo sulla fascia sinistra.

Nella ripresa da sottolineare un pregevole velo di Daniel Maldini che favorisce la conclusione di Piatek, con il pallone che termina alto sopra la traversa; Cutrone si divora invece un gol davanti ad Ulreich, dopo aver approfittato di un errore in disimpegno di Sule. Nel finale rete annullata al Bayern per un evidente fallo di mano di Arp.

TOP E FLOP DEL MATCH

TOP

Il migliore del Milan è stato senza dubbio Theo Hernandez, che ha messo in mostra una grande spinta sulla corsia mancina, mettendo in mostra forza fisica, velocità e tecnica. L’ex giocatore del Real è dovuto poi uscire per un infortunio alla caviglia, si spera niente di serio per lui. Queste le dichiarazioni di Giampaolo su di lui a Milan TV: “Mi è piaciuto molto. Grande qualità e grande forza, peccato che si sia fatto male, ma mi è piaciuto tanto nei minuti in cui ha giocato”.

Positiva anche la prova di Daniel Maldini, che ha mostrato grande personalità, sfiorando anche la rete con una conclusione dentro l’area.

Buona la prestazione di Biglia in cabina di regia, così come quella di Gabbia al centro della difesa.

FLOP

In difesa errore evidente di Strinic sulla rete del Bayern Monaco in marcatura, ma l’ex giocatore della Samp paga il fatto di essere stato schierato in un ruolo non suo. Piatek non un flop, ma ha avuto comunque poco modo di incidere. Giampaolo lavorerà molto sui movimenti del polacco.

TABELLINO: BAYERN-MILAN 1-0 

MARCATORI Goretzka al 48’ p.t.

BAYERN (4-3-3): Neuer (dal 1’ s.t. Ulreich); Kimmich (dal 1’ s.t. Mihaljevic), Sule, Pavard, Davies; Goretzka, Tolisso (dal 1’ s.t. Thiago), Sanches (dal 14’ s.t. Singh); Arp, Müller (dal 35’ s.t. Stiller), Coman (dal 14’ s.t. Alaba). (Hoffmann, Kehl, Poznanski, Zaiser, Lewandowski, Johansson). All. Kovac.

MILAN (4-3-1-2): G. Donnarumma; Calabria, Gabbia, Strinic, Theo Hernandez (dal 45’ p.t. Conti); Calhanoglu, Biglia, Borini (dal 46’ s.t. Brescianini); Maldini (dal 14’ s.t. Cutrone); Castillejo (dal 46’ s.t. Mionic), Piatek. (A. Donnarumma, Plizzari, Capanni, Capone). All. Giampaolo.

ARBITRO: Chapman (Usa).

Photo Credits: AcMilan.com

Andrea Propato

it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian