Pagelle Milan-Spezia 3-0: 3 Is The Magic Number. Theo e Leão decisivi.

Pagelle Milan-Spezia 3-0: 3 Is The Magic Number. Theo e Leão decisivi.

PAGELLE MILAN-SPEZIA 3-0 – Dopo la pazza notte in Portogallo, si torna subito a giocare a San Siro. La prima storica in campionato contro i Liguri, affrontanti qualche anno fa in Coppa Italia.Tra fatiche, acciacchi ed altre assenze Pioli decide di rivoluzionare la squadra e dare una chance a Tonali e Díaz dal primo minuto. Servono i soliti noti e Leão per sbloccare e vincere la partita però. Tre su tre e zero goal subiti. Primo scorcio di stagione praticamente perfetto, adesso il derby dopo la sosta.

PAGELLE

Donnarumma 6,5: Ancora trai pali dopo la serie infinita di rigori contro il Rio Ave. Deve compiere un miracolo sul retropassaggio di Calabaria. Si fa sentire con la difesa. #Speaker

Calabria 6,5: Con Dalot ufficiale da qualche ora e Conti ancora indisponibile, è lui il titolare a destra per il momento. Rischia un clamoroso autogoal in avvio di match. Per il resto, sempre attento e propositivo.  #calaBRIO

Kjær 7: Dopo i due rigori segnati giovedì sera, decide di riprovarci su punizione ma senza successo. Guida la difesa nonostante la stanchezza. Serve un’alternativa di valore per farlo respirare. #UltimoBaluardo

Gabbia 6: Fatica a contenere Galabinov fino a quando l’avversario deve abbandonare il cambio per infortunio. Meglio quando la partita si mette sui binari giusti. #OK

Theo Hernández 7: Ha la voglia e la forza di fare la vasca di un San Siro bagnato più volte. Trova il goal del raddoppio e il primo di questa stagione per lui. Chiamiamola azione alla Theo. #ChiSiRivede

Tonali 5: Seconda in campionato da titolare al centro del campo rossonero. Gioca poco in verticale e quando lo fa è impreciso. Lascia il posto a Bennacer. #WorkInProgress

Krunić 5: Con Bakayoko al Napoli, sarà lui il quarto centrocampista del Milan almeno fino a Gennaio. Fa il compitino ma non basta. Come Tonali, non sfrutta la chance di Pioli che lo cambia nella ripresa. #ChiL’haVisto

Saelemaekers 6: Dopo la rete nel playoff di Europa League, torna ad impegnarsi in alto a destra ma con poca qualità. Si mangia un goal fattibile nel primo tempo. Cresce nella ripresa. #Saele&Scende

Díaz 6,5: Si accende spesso e dai suoi piedi nasce sempre qualcosa di interessante. Aiuta anche in fase difensiva, devono usare le maniere forti per fermarlo. I suoi numeri e la sua personalità possono essere risorse preziose per Pioli. #Frizzantino

Rafael Leão 7: Si presenta in ciabatte come troppo spesso gli capita. Bravo ad allungare la gamba e trovare il goal che sblocca una partita non facile. C’è da chiudere facilmente la gara e lui lo fa. #SuolaBagnataSuolaFortunata

Colombo 5:  Esordio dal primo minuto in Serie A. Non si vede quasi mai. Ci si chiede se sia pronto per la categoria ma senza le assenze di Zlatan e Ante non vedrebbe ancora il campo. Lascia il campo nell’intervallo. #SeeYouLater

Çalhanoğlu 6,5: Entra dopo l’intervallo per cambiare la partita, si becca il giallo al primo contatto di gioco. Sua la punizione che causa il vantaggio rossonero. Non è un caso che la manovra rossonera migliori con il suo ingresso. #Faro

Kessiè 6: Ancora una volta chiamato agli straordinari quando c’è da cambiare la partita. Entra nell’azione che porta alla rete del 3-0. #AssistFranck

Bennacer SV: Prova a fare meglio di Tonali in fase di impostazione.

Hauge SV: Esordio rossonero per il Norvegese.

Maldini SV: Altri minuti nelle gambe per l’erede.

Pioli 6,5: Fa ampio turnover dopo le fatiche di questo inizio di stagione. I cambi non lo soddisfano e deve spremere le ultime energie dei titolari per vincere la partita. Zero goal subiti e tre vittorie su tre. I nove punti non bastano però, la vera prova del nove sarà alla ripresa nel derby. Magari con qualche rientro o aggiunta importante. #SpezialOne

Tommaso Dimiddio


it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian