Pagelle Udinese-Milan 1-0: Rodrigo Becao condanna i rossoneri alla sconfitta

Pagelle Udinese-Milan 1-0: Rodrigo Becao condanna i rossoneri alla sconfitta

UDINESE-MILAN 1-0 – Inizia come peggio non potrebbe il campionato del Milan, con una sconfitta esterna per 1-0 sul campo dell’Udinese. A decidere il match, l’inzuccata di testa di Rodrigo Becao al minuto 72′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da De Paul. Tra le fila rossonere sono in pochi a salvarsi: sicuramente Donnarumma e probabilmente Castillejo per le numerose iniziative offensive delle quali si è reso protagonista. Prestazione ben al di sotto della sufficienza per i terzini Calabria e Rodriguez.

UDINESE-MILAN 1-0 – Le pagelle della nostra redazione:

Donnarumma 7-: incolpevole sul goal subito. La sua è una prestazione di ordinaria amministrazione impreziosita da un bellissimo colpo di reni su conclusione ravvicinata di Lasagna. Il “-” è un per un’uscita di testa fuori area molto avventata. #MiFidoDiTe

Calabria 4: partita in totale sofferenza per il terzino destro rossonero. Una serie di appoggi imprecisi e sovrapposizioni mancate dal primo all’ultimo minuto di gioco. #CorpoEstraneo

Musacchio 6+: la sua prestazione sale notevolmente di livello nella ripresa. Il centrale argentino è infatti uno dei pochi in campo a suonare la carica alzando il baricentro della squadra. Qualche imprecisione di troppo invece ad inizio gara #Diesel

Romagnoli 6: fornisce la prestazione opposta in relazione al proprio compagno di reparto. Nei primi 45′ si dimostra solido ed affidabile, così non è invece nella ripresa dove appare spesso in affanno davanti al pressing offensivo degli avversari. #CapitaCapitano

Rodriguez 4+: pronti via si rende subito protagonista di una sfilza di errori che per fortuna non costano caro alla retroguardia rossonera. Nella ripresa appare più sul pezzo (ma di pochissimo), ma ha il grande demerito di non accompagnare mai le azioni offensive dei propri compagni. #RimandatoASettembre

Calhanoglu 5,5: difficile analizzare la prestazione del nazionale turco. Qualcosa di buono in regime di impostazione è stato fatto ma Hakan mostra di avere gli stessi limiti dell’anno scorso: difetta sempre nella scelta dell’ultimo passaggio e nel passaggio stesso a prescindere dal ruolo nel quale viene impiegato. #Adattato 

Paquetà 6: stupisce il fatto che la sua prestazione dal punto di vista difensivo sia stata nettamente sopra la sufficienza, lo stesso però non si può assolutamente dire per i compiti offensivi che avrebbe dovuto svolgere il nazionale verdeoro. #QuantitàENonQualità (dal 70′ Bennacer 6: entra con personalità facendosi consegnare subito un pallone complicato a ridosso della propria area di rigore, la sua partita fondamentalmente inizia e finisce lì). #Personlità

Borini 5: è uno dei pochi a tentare la conclusione verso la porta avversaria ma ovviamente non basta: soliti limiti tecnici al quale si aggiungono (stranamente) anche quelli fisici col passare dei minuti. #Sfiatato (dal 6o’ Kessié 5: perde la marcatura su Rodrigo Becao in occasione del goal che decide la partita. Troppo confusionario in entrambe le fasi di gioco. #Disattento

Suso 5,5: rispetta le consegne tattiche, tranne durante l’assalto finale nel quale lo schema del Milan ritorna ad essere “Palla a te e pensaci tu“. Crea poco per sé e per i propri compagni ma in campo c’è sicuramente chi ha fatto peggio. #VorreiMaNonPosso

Castillejo 6,5: a sorpresa, come dichiarato da Mister Giampaolo a fine gara, dei 3 giocatori offensivi è quello che sembra essersi calato meglio all’interno delle dinamiche del 4-3-1-2. Per lui un paio di spunti degni di nota e un movimento continuo lungo tutto il fronte offensivo. #Funzionale (dal 75′ Leao s.v.)

Piatek 4,5: A garantirgli un’insufficienza meno pesante sono un paio di palloni addomesticati a centrocampo che permettono alla squadra di alzare ritmo e baricentro. A condannarlo, una gara incolore sotto ogni punto di vista. La scusa del “Non gli arrivano i palloni” inizia a stufare. #FuoriContesto

Giampaolo 4,5: squadra imballata, priva di fiato e senza alcuna idea propositiva. Cambi abbondantemente ritardati e dichiarazioni post gara che potrebbero creare qualche problema all’interno dello spogliatoio. Di positivo nel suo esordio ufficiale sulla panchina rossonera, non c’è nulla. Passerà al 4-3-3? #Amleto

Donato Boccadifuoco


it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian