Daily Archives

2 Articles

Posted by Redazione Rossonera on

Esclusiva, Massimo Taibi: “Gattuso sta facendo un buon lavoro. Maldini-Leonardo grandissima coppia”

Esclusiva, Massimo Taibi: “Gattuso sta facendo un buon lavoro. Maldini-Leonardo grandissima coppia”

ESCLUSIVA, MASSIMO TAIBI – Intervista esclusiva di Radio Rossonera a Massimo Taibi, ex portiere di Milan ed Atalanta. Tra i temi trattati proprio l’imminente sfida di campionato tra rossoneri ed orobici. Qui di seguito le sue dichiarazioni:

Le piace il Milan di Gattuso?

È un Milan che sta nascendo e si sta creando dopo aver cambiato proprietà, società e giocatori. I rossoneri sono una squadra tosta che ancora deve crescere; quest’anno non devono certo vincere lo Scudetto ma arrivare nei primi quattro posti. Gattuso sta facendo un buon lavoro“.

Che ne pensa del ritorno di Maldini?

Paolo è una delle persone più preparate che io abbia mai conosciuto e sicuramente ha il Milan nel cuore e nel sangue. In passato avrà declinato le opportunità di ritornare perché evidentemente gli scorsi progetti non si sposavano con le sue priorità e le sue esigenze. È una persona molto competente e con Leonardo formano una grandissima coppia“.

Quanto è importante per questo Milan poter contare su un centravanti come Gonzalo Higuain?

Higuain è quel giocatore che al Milan mancava perché garantisce un alto numero di goal stagionali. Per vincere ci vuole sia una difesa forte sia un attaccante da doppia cifra“.

Che ne pensa del possibile dualismo tra Donnarumma e Reina?

In generale non sono favorevole ai dualismi in porta. Credo che ci debba essere un primo portiere e un secondo – che non è detto debba essere più debole – pronto a subentrare. Nel caso specifico del Milan però, considerata l’ampia differenza di età tra i due, penso si completino bene. Reina è uno dei migliori portieri in circolazione e Donnarumma il migliore in prospettiva; detto ciò però, credo che Reina sia stato preso dalla vecchia società con l’intenzione nel caso di poter vendere Donnarumma“.

Domenica Milan-Atalanta. Cosa ne pensa del momento non favorevole degli orobici?

Parto dal presupposto che l’Atalanta non è più considerabile come una provinciale ma come una squadra ai livelli di Fiorentina e Sampdoria ad esempio. È una squadra forte che ha subito una grande botta psicologica con l’eliminazione dall’EL ma sono certo che riusciranno a compattarsi ritrovando risultati per un campionato di media-alta classifica“.

Questo Milan può arrivare almeno al quarto posto in questa stagione o serve ancora qualcosa?

Il Milan ha un’ottima rosa. Più che di altri acquisti il Milan ha bisogno di trovare l’amalgama. Juventus a parte, vedo il Napoli come favorita per il secondo posto ma poi ho visto Roma ed Inter in difficoltà in questo inizio di stagione; se il Milan riesce ad amalgamarsi può arrivare quarto“.

Posted by Redazione Rossonera on

Pagelle Dudelange-Milan 0-1: Un lampo di Higuain nel deserto di Dudelange

Pagelle Dudelange-Milan 0-1: Un lampo di Higuain nel deserto di Dudelange

PAGELLE DUDELANGE-MILAN 0-1 – Un Milan piccolo piccolo, infarcito di seconde (e terze) linee non va oltre l’1-0 contro il modestissimo Dudelange. Lenta, imprecisa e priva anche di aggressività la squadra di Rino Gattuso mantiene un ritmo da allenamento del giovedì per gran parte della gara affidandosi ai lampi di Higuain, Castillejo e Laxalt. Unica nota positiva il primo posto nel girone.

PAGELLE DUDELANGE-MILAN 0-1I voti della nostra redazione

REINA: s.v. – Tocca più palloni con i piedi che con le mani e questa è una delle poche buone notizie della serata ma contro il Dudelange era davvero il minimo sindacale. SPETTATORE… BEN PAGATO

ABATE: 4.5 – Sbaglia di piede, di testa e persino con le mani per una rimessa laterale. Giorno dopo giorno il 30 giugno 2019 è sempre più vicino. IGNAZIO NON AVER PAURA DI SBAGLIARE… UN CROSS

CALDARA: 6 – Alla prima da titolare nel Milan alterna buone uscite con la palla a qualche dimenticanza sulla marcatura. Meglio quindi in costruzione che come difensore puro. Sfiora il gol con un bel terzo tempo su angolo. Da rivedere con attacanti più forti. CRESCENDO SI IMPARA

ROMAGNOLI: 6 – Uno dei pochi titolari in campo, onora l’impegno con il minimo sforzo. Il Capitano del Milan d’altronde non può prendersi pause e Alessio non si smentisce. CONCENTRATO

LAXALT: 6,5 – Meglio in attacco che in difesa (e lo sapevamo) ma Diego quando spinge dimostra tutte le sue doti: velocità, coordinazione e un piede sinistro educato sia al cross che in costruzione. Come per Caldara sono curioso di rivederlo con avversari di livello. TROTTOLINO AMOROSO

BAKAYOKO: 5.5 – Nel primo tempo è uno dei pochi ad aver un minimo di cambio di ritmo. Non brilla per qualità tecniche e precisione ma corsa, impegno e forza fisica non mancano. Per esser il primo cambio a centrocampo forse sono peculiarità troppo limitate. GRANDE, GROSSO e COMPITINO

MAURI: 5 – Toh, guarda chi c’è! Chi non muore si rivede, eh Josè? Trotterella a centrocampo senza infamia e senza lode, restituendo qualche calcione che il Dudelange regala ai suoi compagni. Ci si rivede al ritorno Nano. AD AVERCI I SOLDI DI MAURI

BERTOLACCI: 5 – Ha l’occasione per scalare qualche gerarchia a centrocampo ma per la prima ora non da l’impressione di volerlo fare. Più che la maglia del Milan sembri indossi il mantello dell’invisibilità. Si nota soltanto negli ultimi 20 minuti quando i semiprofessionisti lussemburghesi hanno finito il fiato. Fate voi. AAA CERCASI ANDREA

BORINI: 4.5 – Corre. Corre. Corre. Corre. Corre. Corre. Corre. Corre. E poi Corre. E sbaglia un gol 1vs1 contro il portiere. Corre. Corre. Corre. PER LA PISTA D’ATLETICA VADA IN FONDO A DESTRA

HIGUAIN: 6.5 – Il Pipa, nonostante sia l’unico (con Romagnoli) ad aver la certezza di giocare domenica contro l’Atalanta, corre, si impegna, torna per legare centrocampo e attacco, conclude il porta (mangiandosi un paio di gol). Ancora un paio di partite del genere e con ogni probabilità Gonzalo passa dalla rabbia all’idrofobia. SALVATE IL SOLDATO PIPITA

CASTILLEJO: 6 – La media è tra la poca qualità del primo tempo, la discreta qualità del secondo e l’assist del gol del Pipita. Pasticcione e impreciso ma da l’impressione di avere qualche buono spunto. Se allenato come si deve può esser una buona risorsa. CIUFFO BIONDO

GATTUSO: 4 – Male tutto. Razionalmente faccio fatica a salvar qualcosa della partita impostata da Rino. Squadra sconclusionata, senza voglia, senza idee, senza nerbo. Il tempo passa e il miglioramento sul piano del gioco continua a latitare. Schiera il Milan B ma dall’altra parte c’era una squadra da bassa SerieC. RINO TI PREGO SMENTISCIMI AL PIU’ PRESTO

PAGELLE DUDELANGE-MILAN 0-1i voti dei tifosi

Reina s.v. – Abate 4 – Caldara 6 – Romagnoli 6 – Laxalt 6,5 – Mauri 4,5 – Bakayoko 6 – Bertolacci 4 – Borini 4 – Higuain 6.5 – Castillejo 6. Kessiè 6 – Halilovic s.v. – Calhanoglu s.v. – Gattuso 5

 

Simone Cristao

it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian