ESCLUSIVA – Analisi del bilancio del Milan per l’esercizio 2021/2022

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Il CDA del Milan ha stilato il bilancio per l’esercizio 2021/2022, bilancio che sarà approvato dall’Assemblea dei Soci convocata per il 26 ottobre 2022 alle ore 10.30.

Dai documenti ufficiali arrivati in esclusiva alla redazione di Radio Rossonera, il risultato netto consolidato dell’esecrizio 2021/2022 ha evidenziato una perdita di 66,5 milioni di euro, in netta riduzione rispetto alla perdita consolidata di 96,4 milioni di euro fatta registrare nell’esercizio 2020/2021. Una riduzione importante (30 milioni di euro) che sottolinea il grande lavoro del club di via Aldo Rossi e le rosee aspettative future.

A livello di valore di produzione, il Milan chiude l’esercizio 2021/2022 fatturando 297,6 milioni di euro, con un aumento del 14% rispetto ai 261,1 milioni di euro dell’esercizio precedente. Ma andiamo nel dettaglio.

LEGGI QUI ANCHE   -ALBERTINI SENZA GIRI DI PAROLE: “ECCO COS’E’ MANCATO AL MILAN IN CHAMPIONS! FIDATEVI, IO LO SO BENE”-

PROVENTI DA CESSIONI DIRITTI AUDIOVISIVI E MEDIA
A livello di entrate per i diritti TV, che generano quasi la metà dell’intero fatturato della società, da segnalare un decremento del 4% rispetto all’esercizio precedente: si è passati da 138,3 milioni a 133,1. Il club di via Aldo Rossi ha spiegato nel fascicolo del bilancio che il decremento è dovuto ad una disputa di un numero minore di partite rispetto all’esercizio precedente (alcune partite del Campionato di Serie A 2020/2021 erano state disputate nei mesi di luglio e agosto 2020 a seguito dello slittamento nella conclusione della competizione a causa del Covid).

PROVENTI DA GARE
Grazie alla riapertura degli stadi, il Milan ha guadagnato 32,5 milioni di euro nell’esercizio 2021/2022, dato non presente nell’esercizio precedente. Il numero è importante, in quanto contribuisce al 10,9% al valore totale della produzione.

PROVENTI DA GESTIONE DEI DIRITTI DEI CALCIATORI
Anche qui troviamo una diminuzione di 17,9 milioni di euro dal bilancio precedente (28,4 contro 10,5 milioni di euro), dovuta per la maggior parte al fatto che il Milan ha messo a segno meno plusvalenze rispetto allo scorso anno (-14,5 milioni di euro). Rispetto all’esercizio 2020/2021, il Milan ha però ottenuto maggiori ricavi dalla cessione temporanea delle prestazioni dei suoi calciatori (+1,6 milioni di euro).

PROVENTI DA SPONSORIZZAZIONI
Grazie al grande lavoro degli ultimi mesi, aumentano anche i proventi da sponsorizzazioni, che contribuiscono al 19,4% della produzione: rispetto ai 54 milioni dell’esercizio 2020/2021, siamo sui 57,8 milioni di euro.

ALTRI RICAVI E PROVENTI
I ricavi terzi ammontano a 38,5 milioni di euro, grazie soprattutto alla plusvalenza da alienazione immobilizzazioni a seguito all’operazione di cessione dell’immobile “Casa Milan” (17,8 milioni di euro, non presenti nel precedente esercizio).

LEGGI QUI ANCHE   -QUI INFORTUNI: ECCO MAIGNAN! NOVITA’ ANCHE SU KJAER E DE KETELAERE-

In via Aldo Rossi aumenta il fatturato ma aumentano anche i costi di produzione: si passa dai 347,4 milioni di euro dell’esercizio 2020/2021 ai 352,6 milioni di euro dell’esercizio attuale. Le voci in aumento sono state il costo per il personale, il costo per servizi e godimento beni di terzi (consulenze, pubblicità, utente, San Siro) e il costo per l’acquisto di materie prime e merci (indumenti sportivi per l’allenamento, divise ufficiali, prodotti di carattere medico). Calano invece gli ammortamenti e le svalutazioni: 76,4 milioni di euro rispetto agli 81,1 milioni di euro dell’esercizio 2020/2021. Il decremento del 5,9% è dovuto a minori ammortamenti dei diritti alle prestazioni pluriennali dei calciatori (contratti) per 3 milioni di euro e a minori ammortamenti delle immobilizzazioni immateriali per 5,4 milioni di Euro, numeri che vanno a compensare gli 8 milioni di euro (1,9 nell’esercizio precedente) di svalutazione sempre dei diritti pluriennali alle prestazioni di alcuni giocatori (effetto diretto di alcune cessioni minusvalenti avvenute nella campagna trasferimenti 2022/2023).

Segui la nostra pagina Facebook per sapere tutto quello che succede nel mondo Milan!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Milan San Siro
Photocredits: acmilan.com

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate